CULTURA Notizie 

Max Giusti al Verdi con “Di padre in figlio”

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

teatroVerdi

di Ciro Mancino

Max Giusti calca nuovamente il teatro Giuseppe Verdi. L’appuntamento è per sabato 22 Marzo alle 21 quandrò andrà in scena la sua ultima commedia “Di padre in figlio” scritta dal conduttore e Andrea Lolli, Claudio Pallottini e Giuliano Rinaldi con la conlonna sonora di Gaetano Curreri. Una commedia insolita, soprattutto per Max Giusti, che, per la prima volta, mischia comicità e spontaneità con un grande novità. Infatti, l’attore affronta il rapporto padre – figlio, quasi sempre fatto di silenzi, abbracci mancati, sguardi e parole non dette. La scena si apre con una semplice passeggiata al parco; un uomo che spinge il figlio nella carrozzina. Un pargolo con tutta la vita davanti, un padre con un bel po’ di vita già vissuta e la speranza di viverne altrettanta. Un inevitabile confronto tra generazioni: quella di un ragazzo cresciuto nei pesanti anni 70, gli anni 80 da bere e i 90 tutti da rifare sotto la guida di un genitore amato e temuto come tutti i padri di quell’epoca; il figlio, nato nel terzo millennio all’ombra di una grande crisi e all’alba di rivolgimenti culturali e storici e il padre che fatica a comprendere. Il protagonista si interroga sul perché il mondo giri al contrario e si pone tanti altri quesiti per avere delle certezze da consegnare al figlio. Certezze che sarà quest’ultimo a dare al padre tra un vagito e un ruttino. Uno spaccato d’Italia, dunque con una grande consapevolezza, che forse molte cose non saranno mai più le stesse.


There is no ads to display, Please add some
Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Articoli sullo stesso argomento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: