SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Covid-19 Australia: i tassi di vaccinazione rallentano la trasmissione dell’epidemia nel NSW

Fino a che punto la dilagante trasmissione di COVID-19 a Sydney può finalmente diminuire grazie alla massiccia diffusione dei vaccini?

  • Martedì il Nuovo Galles del Sud ha registrato 1.127 casi di COVID-19, il numero più basso in due settimane
  • Il dottor Jeremy McNulty ha affermato che l’immunizzazione sopprime le trasmissioni quotidiane del virus Covid
  • Quasi il 79% dei residenti nel NSW ha ricevuto almeno una dose del vaccino


Le autorità sanitarie ritengono che la vaccinazione contro il COVID-19 stia iniziando a ridurre la trasmissione del virus nel NSW.

Martedì lo stato ha riportato 1.127 ulteriori infezioni, il numero più basso in quasi due settimane.

Con quasi il 79% della popolazione ammissibile almeno parzialmente vaccinata, Jeremy McNulty del New South Wales Health ha affermato che l’immunizzazione sta esercitando una pressione al ribasso sulle infezioni quotidiane.

Il Nuovo Galles del Sud vede un calo dei casi poiché l’assorbimento dei vaccini aumenta nella speranza di appiattire la curva (nella foto, martedì un acquirente di Bondi a Sydney)

Ma ha esortato alla cautela, dicendo che le infezioni quotidiane erano state piatte in passato prima di aumentare di nuovo.

“Vorremmo vedere qualche giorno in più prima di avere fiducia nel fatto che ci sia o meno una tendenza”, ha detto martedì.

Si prevede che il numero di infezioni giornaliere aumenterà questa settimana, con gli ospedali che raggiungeranno il picco a ottobre e le strutture di terapia intensiva poco dopo.

“Siamo lieti di vedere che i casi non stanno aumentando così rapidamente come lo erano, ma questo potrebbe essere un effetto del fine settimana… Vedremo cosa succederà durante il resto della settimana”, ha affermato il dott. McNulty.

READ  L'aumento dei livelli di attività fisica moderata e vigorosa può ridurre l'aterosclerosi nei bambini

Un uomo di 50 anni e una donna di 80 anni, entrambi originari di Sydney occidentale, sono morti, portando il bilancio delle vittime dell’attuale epidemia nel New South Wales a 186 e a 242 dell’intera pandemia.

Circa il 79% dei residenti del NSW ha ricevuto almeno una dose del vaccino (nella foto, il residente che riceve il proprio vaccino Pfizer)

Circa il 79% dei residenti del NSW ha ricevuto almeno una dose del vaccino (nella foto, il residente che riceve il proprio vaccino Pfizer)

Ci sono 1.253 pazienti COVID-19 negli ospedali del NSW, 231 in terapia intensiva e 104 sui ventilatori.

Martedì il primo ministro Gladys Berejiklian ha incontrato i sindaci delle 12 aree del governo locale di Sydney con le restrizioni più severe, dopo che le richieste precedenti erano state respinte.

Karen McKeown, sindaco di Penrith, ha affermato che l’incontro è stato un “cambio di benvenuto” che le ha permesso di rappresentare i suoi elettori direttamente davanti al primo ministro.

C'è pressione sui sobborghi poiché i numeri bassi dei casi vengono rimossi dall'elenco degli hotspot, che sono soggetti a rigide restrizioni nel NSW (nella foto, i residenti godono delle restrizioni rilassate a Sydney)

C’è pressione per i sobborghi poiché i numeri bassi dei casi vengono rimossi dall’elenco degli hotspot, che sono soggetti a rigide restrizioni nel NSW (nella foto, i residenti godono delle restrizioni rilassate a Sydney)

Ha chiesto alla signora Berejiklian di revocare il coprifuoco nei punti caldi, che secondo lei stava causando ulteriore pressione sulla popolazione sofferente.

La signora McKeon vuole che i sobborghi con un numero basso di casi vengano rimossi dall’elenco degli hotspot, che sono soggetti a rigide restrizioni.

Il sindaco di Liverpool Wendy Waller ha dichiarato di aver detto al primo ministro che il divario tra il sud-ovest, l’ovest e il resto di Sydney potrebbe essere “irreversibile” anche dopo la revoca delle restrizioni.

“Molti membri della comunità mi hanno detto che non si sentono più come se fossimo tutti insieme”, ha detto.

Venerdì il vicepremier John Barillaro incontrerà i sindaci regionali.

Nel frattempo, il governo statale ha annunciato un ulteriore sostegno finanziario per il COVID-19 di 287,5 milioni di dollari per aiutare i lavoratori e le comunità vulnerabili nel NSW urbano, regionale e rurale.

Jeremy McNulty del NSW Health ha affermato che l'immunizzazione sta esercitando una pressione al ribasso sulle infezioni quotidiane.

Jeremy McNulty del NSW Health ha affermato che l’immunizzazione sta esercitando una pressione al ribasso sulle infezioni quotidiane.

I finanziamenti vedranno pagamenti di emergenza COVID-19, test e isolamento dei pagamenti di supporto e l’espansione delle sovvenzioni comunitarie.

Il leader dell’opposizione Chris Maines ha detto ai giornalisti che la signora Berejiklian deve sottoporsi ancora una volta al controllo dei media e del parlamento, dopo aver interrotto la sua partecipazione quotidiana alle conferenze stampa sul COVID-19.

Il governo ha sventato un tentativo dell’opposizione e martedì si è seduto al Senato.

L’assenza di un ministro nel governo ha fatto sì che la sessione non potesse continuare.

Maines ha affermato che gli elettori hanno bisogno di “un’idea chiara della direzione del governo” e che i leader statali devono essere ritenuti responsabili.

Il Parlamento dovrebbe tornare il 12 ottobre.

Altrove, l’area del Consiglio della Yas Valley nei Territori del Sud è tornata in isolamento dopo essere risultata positiva al COVID-19. Frammenti del virus sono stati rilevati anche nella vicina Young.

Conto alla rovescia per la libertà: le date che devi sapere

11 settembre: Alcune regioni sono state modificate

Diverse aree regionali, tra cui la costa centrale e settentrionale, il New England, Riverina e Morumbidge, usciranno dal blocco alle 23:59 di venerdì dopo quasi un mese di vita con gli ordini di casa.

READ  4 modi in cui l'intelligenza artificiale aiuta a risolvere i misteri dell'universo

13 settembre: Le uscite di Vax

I residenti di Sydney completamente vaccinati potranno presto godersi i picnic al sole.

La regola del “picnic di vaccinazione” significa che chiunque viva al di fuori della 12 LGA in questione può incontrarsi in un gruppo di cinque per un picnic, ma tutti devono essere sfidati.

4 ottobre:

Bar e ristoranti nelle aree regionali del Nuovo Galles del Sud sono destinati a sperimentare la tecnologia del passaporto vaccinale del governo statale che consentirà ai residenti in doppia fila di dimostrare il loro stato di vaccinazione quando scansionati in un luogo utilizzando un codice QR.

18 ottobre: “Giornata della Libertà”

È probabile che la data coincida con il NSW che raggiunge un tasso di vaccinazione del 70%, il che significa che pub, ristoranti, caffè, palestre e parrucchieri possono riaprire con meno di una persona per 4 mq/m2 solo per quelli completamente vaccinati.

Permetterà anche la riapertura dei negozi non essenziali.

Ci saranno anche matrimoni e funerali, ma ci saranno restrizioni per gli ospiti.

Tuttavia, luoghi come i locali notturni non saranno inclusi fino a quando non verranno raggiunti tassi di vaccinazione più elevati.

Fine ottobre / inizio novembre: Iniziano le vacanze regionali

Una volta che l’obiettivo di vaccinazione raggiunge l’80%, che potrebbe presto arrivare alla fine di ottobre, i residenti di Sydney intrappolati, compresi quelli nelle 12 aree locali di interesse della città, saranno presto in grado di fare le valigie per una vacanza locale.

Ma i viaggiatori dovranno assumere una dose doppia e richiedere un’autorizzazione di viaggio speciale nell’ambito dell’applicazione Service NSW.

Annunci