SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Richard E. Grant spiega perché tutti parlano di Jimmy, piatti su Loki

Amo Francis Ford Coppola e di recente ho visto la sua versione di Dracula di Bram Stoker, di cui ovviamente facevo parte. Data l’opportunità di lavorare con Frances, mi chiedo se puoi condividere qualcosa con me riguardo ai tuoi ricordi di aver lavorato a questo film.

Sono passato da Dracula e poi ho lavorato con Martin Scorsese su Age of Innocence. È stato bello perché questi due registi che adoravo come campioni assoluti – e lo faccio ancora, come studente di recitazione negli anni ’70, anche ora che ho 64 anni. Con Francis, quando ci stavamo allenando a casa sua a Napa Valley, c’era questo magazzino che aveva una barca di Apocalypse Now in un angolo e [also had] La scrivania del Padrino, tutti questi oggetti di scena, che erano molto creativi. Mi sentivo come una specie di incantesimo che entrava lì dentro.

Gli ho chiesto [if we could have dinner] Una sera, ha detto che non poteva cucinare per due ma poteva cucinare per 30. Pensavo che questo riassumesse più o meno chi e cosa è. Suonava musica durante le riprese della scena, anche se in seguito è stato necessario il doppiaggio, per mettere le persone dell’umore giusto. C’erano gli amici delle persone, i familiari e gli animali domestici. Era una comune completa o come una cena italiana, ma stavamo facendo un film. A differenza di Martin Scorsese, collega regista italo-americano, che ha lavorato in un silenzio quasi monacale, dove tutto è eccessivamente controllato, calmo e meticoloso, Francis è come un maestro di circo in mezzo al caos che crea intorno. È un’atmosfera molto libera e l’ho adorata per questo.

READ  Perché il Colorado è sempre stato il luogo ideale per la fotografia

Tutti parlano di Jimmy. In anteprima su Amazon Prime Video venerdì 17 settembre.