HomescienceArrivano i cubi SLS per lanciare Artemis 1

Arrivano i cubi SLS per lanciare Artemis 1

COLORADO SPRINGS – Mentre la maggior parte dei cubi è apparsa per il lancio quando i carichi secondari sono arrivati ​​durante la prima missione dello Space Launch System, almeno uno di loro avrebbe perso il volo.

La NASA ha selezionato 13 killer di cubetti diversi anni fa per volare come carico utile secondario sulla missione Artemis 1, che non è stata lanciata fino a novembre. I cubi, ciascuno delle dimensioni di sei unità, provengono da un mix di NASA, sviluppatori internazionali e mondo accademico.

La NASA ha rilasciato un’immagine l’11 agosto che mostra l’adattatore dello stadio Orion, il componente che collega la navicella spaziale Orion al secondo stadio dell’SLS e che ospita i cubi che verranno schierati durante la missione. La foto mostra nove cubi installati sull’adattatore e gli altri quattro slot sono ancora liberi.

Uno di questi quattro slot sarà occupato da BioSentinel, i cubi della NASA che studieranno gli effetti a lungo termine delle radiazioni nello spazio profondo sugli organismi viventi, in questo caso il lievito. Il portavoce della NASA Shannon Segovia ha dichiarato il 19 agosto che la navicella spaziale è arrivata al Kennedy Space Center, ma che alla fine sarà collegata al convertitore per tenere a bordo i campioni biologici.

Due degli altri tre cubi fanno parte del Cube Quest Challenge della NASA, una competizione organizzata dal programma di premi Centennial Challenges dell’agenzia. La portavoce della NASA Molly Porter ha detto che uno, CU-3E dell’Università del Colorado Boulder, dovrebbe ancora arrivare in tempo per lanciare Artemis 1, ma l’altro, Cislunar Explorers della Cornell University, non sarà pronto per il volo. Un terzo cubesat Cube Quest, Team Miles, è installato sul trasformatore di scena.

READ  Addio Nishimura! La cometa P1 si sta muovendo verso l'emisfero meridionale

L’altro cubo è il Lunar Flashlight, che è stato sviluppato presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA per cercare depositi di ghiaccio d’acqua sulla Luna usando un laser. Ian O’Neill, portavoce del Jet Propulsion Laboratory, ha affermato che il veicolo spaziale rischia di perdere Artemis 1 a causa dei ritardi nello sviluppo del suo sistema di propulsione.

“A causa di problemi significativi durante i test del sistema di propulsione Lunar Flashlight originariamente acquistato, la missione si è rivolta allo sviluppo di un sostituto. Questo cambiamento si è verificato alla fine del progetto e ha ritardato la prontezza della missione. La pandemia ha quindi rallentato lo sviluppo del sistema di propulsione”, ha affermato la NASA in una dichiarazione sui cubi Il nuovo, che utilizza un propellente “verde” non tossico, è stato sviluppato da un gruppo guidato dal Georgia Institute of Technology.

Il JPL ha ricevuto il sistema di propulsione, ma O’Neill ha affermato che non era chiaro se il sistema sarebbe stato completamente integrato e testato in tempo per il lancio su Artemis 1. “Se non fosse stato realizzato da Artemis 1”, ha affermato l’agenzia.

Quanto tempo CU-3E e Lunar Flashlight dovrebbero rendere Artemis 1 non è chiaro. Segovia ha affermato che i cubi dovrebbero arrivare in tempo per essere installati sull’adattatore per palco Orion prima che tale adattatore possa essere installato sull’SLS. La portavoce della NASA KSC Tiffany Fairley ha detto che l’installazione è attualmente prevista per l’inizio dell’autunno.

Durante una tavola rotonda all’AIAA Propulsion and Energy Forum il 10 agosto, David Reynolds del Marshall Space Flight Center della NASA ha affermato che la pandemia ha causato il ritardo di alcuni payload secondari. “Stiamo cercando di dare loro alcune possibilità di incontrarsi”, ha detto.

READ  Le prove più profonde di sbiancamento dei coralli sono state trovate nell’Oceano Indiano

La NASA lo sta facendo ritardando il più possibile l’installazione dell’adattatore per palco Orion, utilizzando un simulatore di massa in atto per i test all’interno dell’edificio di assemblaggio del veicolo al KSC. “Questo permetterà loro di caricare alcuni di quei payload secondari per un mese e mezzo”, ha detto.

Reynolds ha notato che l’attuale data di pianificazione per il lancio di Artemis 1 è il 26 novembre. “Non prenoterò ancora voli non rimborsabili”, ha aggiunto.

Orsina Fiorentini
Orsina Fiorentini
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News