Torna il Premio del Paesaggio “Mosaico di San Severo”

| 10/10/2016, 15:59

premio-del-paesaggioAl via la seconda edizione del Premio del Paesaggio “Mosaico di San Severo”, nato all’interno del “Percorso di Sperimentazione dello Scenario Strategico del PPTR” (Piano Paesaggistico Territoriale Regionale della Puglia), che la Città di San Severo, attraverso l’assessorato all’Urbanistica e alla Tutela del Paesaggio guidato dall’ing. Luigi Montorio e con il coordinamento dell’arch. Fabio Mucilli, ha condotto in attuazione del Protocollo d’Intesa sottoscritto con la Regione Puglia. Una iniziativa che permette di far conoscere agli studenti il percorso di tutela del “Mosaico di San Severo” e la bellezza paesaggistica che contraddistingue il nostro territorio. “L’Amministrazione – spiega il Sindaco Francesco Miglio – si è impegnata a valorizzare il Paesaggio rurale, la via Francigena, la via Sacra Langobardorum ed il percorso delle masserie e dei beni di interesse archeologico, temi sui quali si è iniziato a lavorare con i professionisti del settore e con gli studenti per immaginare insieme uno sviluppo armonico della città con il paesaggio circostante e la sua storia”.
Questa esperienza, unica nel panorama nazionale, ha coinvolto il mondo economico e dell’associazionismo culturale e ambientalista nella realizzazione della strategia di tutela e valorizzazione del paesaggio urbano e rurale del Mosaico di San Severo.
“Il paesaggio – aggiunge l’assessore alla Pubblica Istruzione, Simona Venditti – è un bene che appartiene ad ogni cittadino, egli stesso deve tutelarlo e deve pretenderne la tutela da parte degli organi competenti. La mancata consapevolezza di essere titolare di un diritto fondamentale provoca al paesaggio la perdita della sua storia e la privazione del diritto alla bellezza. Per questo è fondamentale coinvolgere il mondo della scuola ed infatti il premio è rivolto agli studenti delle scuole superiori della città e si è pensato di estenderlo anche agli studenti delle scuole superiori di Torremaggiore, San Paolo di Civitate ed Apricena, comuni ricadenti nella parte di Tavoliere definita dal Piano Paesaggistico Territoriale Regionale della Puglia “Mosaico di San Severo””.
“Il paesaggio di questo territorio – aggiunge l’assessore all’Urbanistica Luigi Montorio – è così denominato perché caratterizzato dalla presenza di una ricca trama di uliveti e di vigneti. Pertanto il coinvolgimento dei paesi limitrofi è necessario affinché il patrimonio paesaggistico venga tutelato e valorizzato con una comune strategia condivisa con la Regione Puglia”.
Anche quest’anno il Premio sarà articolato in più Sezioni, così da coinvolgere nel modo più ampio possibile studenti di diversa formazione. I partecipanti avranno a disposizione circa sei mesi per la presentazione delle opere da candidare. Il Premio sarà presentato mercoledì 12 ottobre alle 18:30 presso l’Auditorium del Teatro “Verdi” e giovedì 13 ottobre presso il Liceo Scientifico Classico “Fiani” di Torremaggiore.
“Per l’occasione – conclude l’assessore alla Cultura, Celeste Iacovino – sarà presente a San Severo il poeta e scrittore Davide Rondoni, che parlerà di “Paesaggio e letteratura”, mentre ad introdurre il suo intervento sarà il poeta sanseverese Enrico Fraccacreta, ideatore del Premio. La presenza di poeti e l’aver legato il tema del paesaggio alla letteratura contribuisce ad arricchire ulteriormente il percorso di ogni studente e a sollecitare nei giovani la consapevolezza di essere titolari di un diritto alla storia e alla bellezza attraverso l’analisi del paesaggio che non va inteso solo come risorsa naturale ma come luogo dell’anima”. Quest’anno il Premio vedrà anche la partecipazione ed il sostegno del Rotary Club di San Severo.

Tags: , , ,

Category: CULTURA, Notizie