HomeWorld“Scioccante”: la Corte Suprema degli Stati Uniti consente al Texas di detenere...

“Scioccante”: la Corte Suprema degli Stati Uniti consente al Texas di detenere e deportare immigrati | Notizie sull'immigrazione

La Corte Suprema ha consentito l’entrata in vigore di “una delle leggi anti-immigrazione più estreme”, nonostante le continue sfide legali.

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha revocato la sospensione temporanea di una legge controversa che consente alle autorità del Texas di detenere e deportare immigrati e richiedenti asilo, una misura che i critici hanno chiamato legge “Show Me Your Papers”.

Martedì la Corte Suprema ha votato tre contro tre per consentire alla legge, Texas Senate Bill 4 (SB4), di entrare in vigore immediatamente.

Tuttavia, gli studiosi di diritto sostengono che la legge mina l'autorità costituzionale del governo federale di attuare controlli sull'immigrazione.

Gruppi per i diritti umani hanno anche avvertito che ciò rischia di aumentare la profilazione razziale e di mettere in pericolo i diritti dei richiedenti asilo. Ad esempio, l’ACLU ha definito la SB4 “una delle leggi anti-immigrazione più estreme mai emanate da qualsiasi legislatura statale” negli Stati Uniti.

L'azione intrapresa martedì dalla Corte Suprema non tiene conto del merito della legge, che è ancora impugnata nei tribunali di grado inferiore. Invece, ribalta la sentenza del tribunale di grado inferiore che ha impedito alla legge di entrare in vigore.

L'amministrazione del presidente Joe Biden ha contestato l'SB4 sulla base del fatto che la legge è incostituzionale.

Anche i sostenitori degli immigrati, così come i gruppi per i diritti civili, hanno promesso di continuare la battaglia legale per abrogare la SB4.

Anche in questo caso la loro sfida potrebbe eventualmente raggiungere la Corte Suprema, dominata dai conservatori, che decide le questioni costituzionali.

“Anche se siamo indignati da questa decisione, continueremo a lavorare con i nostri partner per abrogare l'SB4”, ha affermato in una nota Jennifer Canales-Pelaez, avvocato specializzato in politiche e strategie presso l'Immigration Legal Resource Center.

READ  Le Isole Salomone vengono potenziate all'aeroporto di Sigi per migliorare la connettività aerea

“Gli effetti orribili e incostituzionali che questa legge avrà sulle comunità del Texas sono terrificanti”.

La decisione della Corte Suprema di martedì “mette inutilmente a rischio la vita delle persone”, ha affermato Tammy Goodlett, direttrice del programma Beyond Borders presso il Texas Civil Rights Project.

“Tutti, indipendentemente dal fatto che abbiano chiamato il Texas casa per decenni o siano arrivati ​​qui ieri, meritano di sentirsi al sicuro e di avere il diritto fondamentale a un giusto processo”, ha detto Goodlett in una nota.

“Portaci alla vittoria in tribunale.”

Il governatore del Texas Greg Abbott e il procuratore generale dello stato Ken Paxton, entrambi repubblicani, hanno sostenuto che SB4 corre parallelo, ma non è in conflitto con, la legge federale degli Stati Uniti.

Martedì, in un post su X, Abbott ha definito la decisione della Corte Suprema un “chiaro sviluppo positivo”.

Paxton, il cui ufficio difende la legge in tribunale, ha affermato che si tratta di una “enorme vittoria”.

“Come sempre, sono onorato di difendere il Texas e la sua sovranità e di condurci alla vittoria in tribunale”, ha scritto.

I due uomini sono diventati figure conservatrici a livello nazionale nella loro critica alla politica di confine dell’amministrazione Biden, una questione che dovrebbe dominare le elezioni presidenziali del 2024.

Il Texas, uno stato sudoccidentale, condivide un confine di 3.145 chilometri (1.254 miglia) con il Messico. I leader del Texas hanno affermato che la nuova legge è necessaria per controllare il numero record di attraversamenti irregolari lungo il confine negli ultimi anni.

Firmato in legge a dicembre, SB4 è un’estensione dell’“Operazione Lone Star” di Abbott, un programma di sicurezza delle frontiere lanciato nel marzo 2021 e da allora cresciuto fino a diventare un’iniziativa da 12 miliardi di dollari.

READ  Nazioni Unite: il divario crescente tra paesi ricchi e poveri è una “ricetta per un futuro più oscuro” | Sviluppo globale

Nell’ambito del programma, il governatore ha piantato filo spinato lungo il confine, ha costruito una recinzione galleggiante nel fiume Rio Grande, ha aumentato il numero del personale della Guardia Nazionale del Texas nella regione e ha aumentato la quantità di denaro a disposizione delle forze dell’ordine locali per prendere di mira gli immigrati e i migranti. richiedenti asilo. Ricercatori.

“Caos e violazioni”

Martedì non è chiaro se le autorità locali inizieranno immediatamente a far rispettare la SB4, che renderebbe un crimine di stato attraversare il confine tra Texas e Messico al di fuori dei normali porti di ingresso.

I detenuti rischiano fino a sei mesi di carcere per il primo reato, mentre i recidivi rischiano fino a 20 anni.

I giudici possono respingere le accuse se la persona accetta di essere deportata in Messico, indipendentemente dal suo paese di origine o se ha una richiesta di asilo negli Stati Uniti.

Il governo messicano aveva precedentemente denunciato la legge come “disumana”.

Dopo la decisione di martedì, la portavoce della Casa Bianca Karine Jean-Pierre ha definito la legge “un altro esempio di funzionari repubblicani che politicizzano il confine mentre ostacolano soluzioni reali”.

Da parte sua, l'organizzazione no-profit Human Rights Watch ha affermato martedì che la legge viola gli obblighi di asilo degli Stati Uniti e la legge federale.

“I governi nazionali hanno il diritto di regolamentare i propri confini purché rispettino le leggi internazionali sui diritti umani e sui rifugiati”, ha affermato in una nota Bob LeBal, consulente di Human Rights Watch con sede in Texas.

“Ma consentire al Texas di continuare il suo rigido regime di criminalizzazione e di respingere i richiedenti asilo è una ricetta per il caos e gli abusi”.

READ  L'agenzia governativa indiana ha speso milioni per promuovere gli slogan elettorali del BJP | Novità sulle elezioni indiane 2024
Italo D'Amore
Italo D'Amore
"Pioniere televisivo a misura di hipster. Risolutore di problemi. Introverso umile e irritante. Lettore. Studente. Esperto di pancetta sottilmente affascinante."
Must Read
Related News