HomeTop NewsSpalletti sperimenta la nuova tattica dell'Italia contro il Venezuela

Spalletti sperimenta la nuova tattica dell'Italia contro il Venezuela

Luciano Spalletti dovrebbe convertire la sua Italia al 3-4-2-1 nell'amichevole di apertura contro il Venezuela.

Gli Azzurri sono volati questo pomeriggio a Miami e giovedì alle 21.00 giocheranno la prima partita contro il Venezuela al Chase Stadium di Fort Lauderdale.

Affronteranno l'Ecuador alla Red Bull Arena nel New Jersey domenica alle 20.00 GMT.

L'allenatore ha dichiarato in conferenza stampa di voler sperimentare tattiche diverse dal classico 4-3-3, ispirandosi in parte al numero di squadre di Serie A che ne utilizzano tre in difesa.

Francesco Acerbi è stato rimandato a casa in seguito alle accuse di razzismo contro il difensore del Napoli Juan Jesus ed è stato sostituito da Gianluca Mancini della Roma.

Mancini o Giorgio Scalvini di Atlanta Si prevedeva l'inizio Con Alessandro Buongiorno del Torino e Alessandro Bastoni dell'Inter.

Il centrocampista dell'Arsenal Jorginho si sfiderà al centro con Manuel Locatelli della Juventus.

L'ipotesi per questa formazione è quella di utilizzare Lorenzo Pellegrini e Federico Chiesa a ruoli liberi alle spalle del centravanti Matteo Redegui.

Questo permetterà loro di trovare i propri spazi e di essere più imprevedibili, soprattutto in casa Juventus dove Ceesa fatica a restare nelle posizioni più difficili.

Italia Possibile (3-4-2-1): Donorumma; Mancini, Buongiorno, Bastoni; Di Lorenzo, Parella, Jorginho, DeMarco; Pellegrini, Chiesa; Redegui

READ  Rinnovo bond zona 1 euro offre altezza pollici, Italia meno funzionale
Marcello Jilani
Marcello Jilani
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News