HomeTechRowena Innocent, CEO di Ultraleap, parla della creazione di esperienze digitali più...

Rowena Innocent, CEO di Ultraleap, parla della creazione di esperienze digitali più “autentiche”, dell’AR come accessibilità e di altro ancora in questa intervista

Dai un’occhiata Ultrasaltosito web, e diventa subito chiaro che l’azienda sta facendo qualcosa di simile a ciò che Apple e Meta stanno facendo rispettivamente con Quest e Vision Pro. Ultraleap afferma che la sua missione è quella di “rendere i mondi digitali più umani”, sottolineando che sin dalla sua fondazione nel 2019, ha costruito “tracker per mani e tocco leader a livello mondiale” che vanta essere l’unica tecnologia del suo genere che “crea il sensazione del tatto nell’atmosfera.” Il team di Ultraleap comprende più di 150 persone che lavorano in tutto il mondo, con sedi nella Silicon Valley e nel Regno Unito. L’azienda impiega esperti in settori tecnici come audio, visione artificiale, progettazione di interfacce utente e apprendimento automatico.

Nelle ultime settimane ho contattato via e-mail Rowena Innocent, vicepresidente senior dell’ingegneria e delle operazioni di Ultraleap, per un’intervista sul suo lavoro presso l’azienda e sulla filosofia aziendale dell’azienda relativa all’accessibilità e alla realtà mista come tecnologia assistiva. Innocent, che ha più di 30 anni di esperienza in quella che lei definisce “leadership interdisciplinare”. [research and development] “Team per fornire nuovi prodotti scientifici e ingegneristici per un’ampia gamma di settori come quello biofarmaceutico, dei nanomateriali, dell’aerospaziale e dell’energia”, ha spiegato prodotti entusiasmanti”. Ha aggiunto che lei e il suo team sono fermamente impegnati a “creare ambienti in cui le persone possano esplorare ed esprimere il meglio di sé”, sia che navighino nei mondi digitali che nel mondo fisico.

Innocent è ovviamente consapevole della presenza di concorrenti sul mercato come Meta’s Quest e Apple’s Vision Pro. “Ancora”, mi ha detto [gets] “Esplorare come funzionano i prodotti è molto più che divertente da usare”, come facevo da bambino; Lavorare presso Ultraleap è “perfetto” per Innocent, poiché può giocare con la più recente tecnologia di realtà mista come parte del suo lavoro.

Spiegando il suo lavoro presso Ultra, Innocent ha affermato che Ultraleap svolge un lavoro “entusiasmante” nel creare esperienze virtuali che sembrano “naturali come il mondo reale”. Ha sottolineato Olrealibi Hyperion Ad esempio, mi ha detto che una piattaforma software per il tracciamento delle mani ha capacità che hanno il potenziale per rendere la realtà mista intuitiva e naturale, per non parlare anche accessibile. Ciò che distingue questa suite software, secondo Innocent, è la sua combinazione di feedback tattile; Ciò consente alle persone di allungare la mano e toccare oggetti virtuali, ha detto, e il feedback sensoriale derivante dai tocchi sopra menzionati fa sì che le esperienze lo facciano sembrare più reale. In sostanza, Ultraleap aspira ad aumentare l’esperienza di realtà mista con input sensoriali bimodali: non stai semplicemente sperimentando qualcosa Visivamentelo sperimenti anche tu Al tatto– che, in determinate circostanze, potrebbe essere più accessibile a seconda delle esigenze e della tolleranza della persona rispetto alla sua disabilità.

“Il nostro software ora può tracciare piccoli micro-gesti nelle mani e nelle dita, con precisione millimetrica”, ha affermato Innocent. “Si tratta di un punto di svolta per gli utenti che hanno problemi di mobilità; [It sets] Siamo molto lontani dai sistemi VR del passato che richiedevano agli utenti di fare movimenti esagerati delle mani e del braccio per navigare in uno spazio virtuale.

Innocent ha riconosciuto che c’è ancora del lavoro da fare nello sviluppo di Ultraleap Hyperion, ma ha osservato che il suo team è profondamente impegnato ad “apprendere e iterare le nostre soluzioni per garantire che quante più persone possibile possano facilmente accedere e sperimentare la magia della realtà mista”.

Alla domanda specifica sull’accessibilità, Innocent mi ha detto che la tecnologia della realtà mista ha un enorme potenziale per aiutare la comunità dei disabili in modi che smartphone e laptop non potrebbero mai fare. Questo perché il contenuto è limitato a uno schermo fisso, che potrebbe non essere accessibile a molte persone con problemi di vista, indipendentemente dalle tecnologie assistive come lettori di schermo e altre. Innocent ha affermato che la realtà aumentata rappresenta un “cambio di paradigma”. Invece di adattarsi alla tecnologia e rischiare l’esclusione, l’AR può essere più incentrata sull’uomo. Ad esempio, Innocent ha affermato che la realtà aumentata può attingere a sensi come l’udito, la vista e il tatto e può “immergere” una persona disabile in un modo che rende l’esperienza digitale “naturale e aumentata in un modo che la rende utile piuttosto che restrittiva”. .” Innocent ha continuato affermando che migliorare le esperienze audiovisive utilizzando il tocco potrebbe aiutare le persone con problemi di vista e/o udito a essere ancora in grado di sperimentare cose come la musica (la nuova funzionalità Music Haptics in iOS 18 si basa proprio su questa idea). ha anche affermato che l’aumento potrebbe essere vantaggioso per le persone anziane, poiché gli smartphone e simili sono spesso molto complessi e inaccessibili a causa di una curva di apprendimento ripida per coloro che non hanno una mentalità tecnica. Tuttavia, Innocent ha affermato che la realtà aumentata può essere “tanto intuitiva e naturale quanto interagire con il mondo reale” utilizzando tecnologie come il feedback tattile.

“In combinazione con l’assistenza dell’intelligenza artificiale e l’aumento sensoriale di questi nuovi dispositivi indossabili intelligenti [devices] “Può essere un punto di svolta”, ha detto Innocent riguardo ai vantaggi del tocco. “È un’opportunità per tutti di accedere e godere di esperienze di realtà aumentata. Ma soprattutto, può avere un enorme impatto positivo sulla salute, sull’indipendenza e sulla qualità della vita delle persone.

Condividere la mia conversazione con Innocent è opportuno, poiché arriva poco dopo Apple Rivelato il sistema operativo VisionOS 2 Alla Worldwide Developers Conference della scorsa settimana. Il prossimo aggiornamento software, che secondo Apple sarà rilasciato questo autunno, porterà con sé nuovi gesti delle mani che consentiranno agli utenti, ad esempio, di richiamare il Centro di controllo senza dover alzare lo sguardo come fanno oggi. Secondo Apple, i nuovi gesti danno alle persone la possibilità di “vedere informazioni importanti a colpo d’occhio, come l’ora corrente e il livello della batteria, ed eseguire azioni come la regolazione del volume”.

In termini di feedback, Innocent mi ha detto che Ultraleap ha ricevuto “feedback straordinario” dai suoi clienti, e mi ha detto che le persone spesso offrono idee per miglioramenti futuri e condividono aneddoti su come la tecnologia dell’azienda può aiutare gli altri nella loro orbita a vivere meglio.

Guardando al futuro, Innocent ha affermato che sarebbe “sorprendente” se più aziende sfruttassero la realtà aumentata concentrandosi sulla promozione dell’accessibilità e dell’inclusività. Ha aggiunto che è anche sorprendente vedere emergere ecosistemi e piattaforme più aperti, dicendo che “le piacerebbe” se fossero così aperti che chiunque abbia una grande idea possa combinarla con le tecnologie di altri che svolgono un lavoro simile nel campo.

“L’obiettivo finale è creare soluzioni personalizzate per l’utente che sfruttino la migliore combinazione di tecnologie assistive”, ha affermato Innocent dei suoi sogni per il futuro. “Allora la realtà aumentata sarà veramente incentrata sull’uomo.”

READ  Microsoft conferma di aver firmato un driver rootkit - PC
Riccardo Auriemma
Riccardo Auriemma
"Esperto di Internet. Fan della TV. Analista esasperatamente umile. Pioniere di Twitter impenitente. Fanatico del caffè freelance."
Must Read
Related News