HomeWorldKathryn Hudson, Charlotte Wilmot: Gli infermieri nel Regno Unito stanno sedando eccessivamente...

Kathryn Hudson, Charlotte Wilmot: Gli infermieri nel Regno Unito stanno sedando eccessivamente i pazienti in modo che possano avere un turno di notte più tranquillo

Due infermiere hanno drogato pazienti nell’unità ictus di un ospedale per “divertimento privato” e “vita facile” durante i turni di lavoro, ha ascoltato ieri una giuria.

Alla corte è stato detto che anche Katherine Hudson, 54 anni, e Charlotte Wilmott, 48 anni, prendevano di mira i pazienti se non gli piacevano o se odiavano i loro parenti.

La coppia è sotto processo per maltrattamenti di pazienti presso il Blackpool Victoria Hospital nel Lancashire tra il 2017 e il 2018.

Aprendo il caso alla Preston Crown Court, il pubblico ministero, Peter Wright, ha dichiarato: “Diciamo che gli imputati non trattavano i pazienti con cura e simpatia, ma con disprezzo. Consideravano questo, o parte di esso, come un’imposizione, come provocazione.

“I pazienti venivano maltrattati, drogati o per divertire gli accusati o semplicemente per tenerli tranquilli e per rendere la loro vita più facile e il loro lavoro meno arduo o faticoso.

È stata una studentessa infermiera a portare all’attenzione delle autorità gli incidenti a cui avrebbe assistito nel novembre 2018.

Wright ha detto che nel corso di un’indagine approfondita e lunga, i dispositivi elettronici degli imputati sono stati controllati e, “attraverso la loro bocca” nei messaggi di testo, è emersa una “cultura dell’abuso” nell’unità.

In tribunale è stata letta una conversazione tra Hudson, un infermiere esperto della Divisione 5, e Wilmott, un infermiere ausiliario della Divisione 4, su un paziente maschio anziano.

“Ucciderei il letto 5 xxx”, ha scritto Hudson.

Wilmot rispose: “Pmsl [p****** myself laugh-ing] Beh, stasera drogalo fino al cielo lol xxx.

Hudson ha detto: “Ho già in mente di dargli il doppio!!”

Un’altra serie di messaggi tra amici, ha detto Wright, mostrava “odio” nei confronti di una paziente anziana e di sua figlia.

READ  Scott Morrison esorta la Nuova Zelanda a riconsiderare il coinvolgimento dell'AUKUS

Wilmot ha scritto: “Dalle il miglior sonno che abbia mai avuto [laughing emojis] trenta”.

Hudson rispose: “Permanentemente [laughing emojis] trenta”.

Hudson nega di aver maltrattato quattro pazienti e di aver rubato la mebeverina, un farmaco destinato a un paziente in fase terminale.

Wilmot nega di aver incoraggiato Hudson a sedare uno dei pazienti.

Entrambi gli imputati si sono inoltre dichiarati non colpevoli dell’accusa di associazione a delinquere finalizzata ad abusare di un altro paziente.

Il processo continua.

Italo D'Amore
Italo D'Amore
"Pioniere televisivo a misura di hipster. Risolutore di problemi. Introverso umile e irritante. Lettore. Studente. Esperto di pancetta sottilmente affascinante."
Must Read
Related News