SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Il Festival di Cannes vedrà la partecipazione di Sean Penn Wes Anderson

Gli organizzatori hanno annunciato, giovedì, che Sean Penn è nominato per il primo premio al Festival di Cannes di quest’anno, che si terrà dal 6 al 17 luglio. In Science Day, l’attore e regista interpreta un truffatore.

Ben – ultimo in concorso come regista nel 2016 con “The Last Face” – affronterà un’altra schiera di importanti star della Palma d’Oro: Wes Anderson, la cui star di “The French Dispatch” era Timothée Chalamet; Nani Moretti dall’Italia; Paul Verhoeven dell’Olanda; Leos Carax e François Ozon di Francia; E dall’Iran è Asghar Farhadi, che ha diretto il film premio Oscar “A Separation”.

Il festival di quest’anno è stato posticipato dal consueto orario di maggio a causa della pandemia di Covid-19. L’edizione dello scorso anno è stata annullata. Thierry Frémaux, direttore artistico del festival, ha dichiarato in una conferenza stampa che l’edizione 2021 includerà 24 film in competizione per la Palma d’oro, più del solito.

La stessa pandemia rischia di essere una delle principali protagoniste del festival.

Gli organizzatori hanno affermato che, a meno che non siano completamente vaccinati o forniscano prove di immunità, i partecipanti dovranno sottoporsi a un test della saliva ogni 48 ore in un laboratorio vicino alla sede principale del festival per assicurarsi di non aver contratto il virus.

Frémaux ha affermato che degli oltre 2.000 film presentati al festival, alcuni sono stati girati in isolamento e sui telefoni cellulari, e alcuni indossavano maschere. Ha detto: “Tra 20 anni, le generazioni più giovani che guardano questi film penseranno: ‘Perché indossano maschere?'” Il cinema ne subirà gli effetti. Ricorderai questo momento”.

READ  L'amato fondatore del Café Diplomatico e leader della comunità Rocco Mastrangelo Sr. muore a 87 anni

Julian Jester, redattore culturale associato per il quotidiano francese Liberation, ha affermato che i film di Ben e Anderson porteranno “il prestigio e il glamour di Hollywood” sulla Croisette, il lungomare dove si svolge il festival.

Ha notato che quando Ben era a Cannes per The Last Face – una storia d’amore su due umanitari in Africa, con Charlize Theron e Javier Bardem – il film è stato preso in giro e fischiato alla proiezione e “totalmente massacrato dalla critica”. “The Last Face”, ha scritto The Times: “Qualunque sia il significato di questo film, è anche un film orribile e confuso.”)

Per un anno, la serie “Offstage” ha seguito il teatro fino alla chiusura. Ora stiamo guardando il suo rimbalzo. Unisciti al giornalista del Times Theatre Michael Paulson mentre esplora i segni di speranza in una città che cambia con Lin-Manuel Miranda, uno spettacolo di Shakespeare in giardino e altro ancora.

Jester ha anche notato che ci sono sette film francesi nella competizione di quest’anno – quasi un terzo dell’intera collezione – tre dei quali sono stati diretti da donne.

In totale, sono quattro i film femminili in concorso. Il festival è stato pesantemente criticato negli ultimi anni a causa della mancanza di concorrenti femminili. L’unica donna a vincere la Palma d’oro è Jane Campion, per il suo film del 1993 The Piano.

Al di fuori del concorso per la Palma d’Oro, il festival presenterà anche l’indagine di Oliver Stone sull’assassinio del presidente John F. Kennedy, “JFK Revisited: Through the Looking Glass” e il primo film diretto dall’attrice Charlotte Gainsburg, su sua madre , attrice e cantante Jane Birkin.

READ  Chloe Chow è diventata la prima donna di colore a vincere un premio DGA

Per quanto riguarda le produzioni Netflix, non ce ne saranno al festival di quest’anno, ha detto Frémaux in conferenza stampa.

Cannes chiede che tutti i titoli in concorso siano distribuiti nelle sale francesi, come parte di un sistema normativo volto a preservare l’industria cinematografica francese e mantenere in vita le sale cinematografiche. I servizi di streaming devono quindi attendere fino a tre anni prima di poter aggiungere alle proprie librerie i film usciti nelle sale cinematografiche.

Alla domanda sul problema, Frémaux ha detto che probabilmente c’erano due produzioni Netflix che avrebbe voluto presentare a Cannes quest’anno, fuori dalla competizione ufficiale, ma Netflix ha rifiutato. “Ci rammarichiamo di questa assenza e di questa situazione”, ha detto.