SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Daniel Ricciardo, McLaren, Emilia-Romagna, tempi prove, risultati, classifica

Daniel Ricciardo e McLaren sono lasciati a cercare risposte visto che la Mercedes è praticamente tornata in testa al Gran Premio dell’Emilia-Romagna.

Valtteri Bottas e Lewis Hamilton hanno avuto i tempi più veloci venerdì mentre Max Verstappen e Charles Leclerc hanno avuto problemi nel secondo round.

Trasmetti in streaming il Gran Premio di Formula 1 dell’Emilia Romagna realizzato in Italia in diretta e on demand su Kayo. Nuovo su Kayo? Prova 14 giorni gratuitamente ora>

Bottas è stato il più veloce sulla leggendaria corsa di Imola in entrambe le sessioni, ma solo 0,01 secondi più veloce del compagno di squadra Hamilton.

“Non abbiamo visto il meglio della Red Bull oggi, ma domani lo vedremo nel terzo quarto. Bottas ha ammesso che sarebbe stato veloce senza dubbio”.

Ricardo, manca la McLaren

Mancava anche la migliore McLaren. Ricardo ha segnato il giro più veloce al 18 ° posto solo dopo che il suo miglior tempo per superare i limiti della pista è stato cancellato. Anche quel giro sarebbe stato sufficiente solo per l’11 ° posto con il compagno di squadra Lando Norris che ha segnato l’ottavo posto.

“Abbiamo del lavoro da fare stasera”, ha detto Ricardo. “Passeremo un po ‘di tempo, sai, cercando di capire cosa abbiamo perso oggi. Penso che dobbiamo apportare modifiche, diciamo, posizionarci comodamente nel terzo quarto domani. Penso che dobbiamo fare alcuni cambiamenti.”

“Non ci siamo ancora arrivati. Detto questo, è un bel percorso. Mi sto ancora divertendo, ma ovviamente domani vogliamo trovare un po ‘di competitività”.

Relazionato: L’amore-odio e la storia d’amore tra Ricardo e Verstappen

Le qualifiche in griglia sono fondamentali su una pista che è diventata la preferita di Riccardo la scorsa stagione quando ha conquistato il podio con la Renault.

READ  Lucas Brown si tuffa, Paul Gallen chiude i suggerimenti di Brown di fare un tuffo

Ricardo ha dichiarato a Sky Sports Formula 1: “È davvero difficile sorpassare qui e non possiamo metterci in fondo al gruppo domani pomeriggio”.

“Ma penso che stasera, almeno da parte mia, sia decisamente tutta concentrata sul fare un giro, cercare di qualificarsi lì, essere (in testa). E un po ‘come l’anno scorso per me, sai, eravamo lì quando era importante e ci ha messo sul podio Quindi sì, penso che domani pomeriggio sia molto importante “.

Mercedes è la preferita adesso?

Il sette volte campione del mondo Hamilton ha detto che sperava di preferire Imola Mercedes alla Red Bull nel fine settimana.

“Il team ha lavorato duramente per capire cosa è successo nell’ultima gara in cui eravamo vulnerabili e per vedere se potevamo provare a modificare la macchina per una migliore preparazione”, ha detto.

“Penso anche che il percorso sia andato un po ‘di più nella nostra direzione”.

Il duo Mercedes ha seguito Pierre Gasly di Alfa Toure e Ferrari Carlos Sainz e Leclerc che hanno colpito un muro alla fine del secondo tempo, provocando una bandiera rossa e la decisione di non appellarsi.

Brutte notizie anche per la Red Bull in quanto Verstappen si è fermato a causa di un problema meccanico.

Verstappen ha detto alla sua squadra: “Qualcosa è stato tagliato nella parte posteriore.”

L’olandese, che è arrivato secondo alle spalle di Hamilton nell’apertura della stagione al Gran Premio del Bahrain, aveva precedentemente segnato il terzo miglior tempo nella sessione di apertura dietro alle due Mercedes.

Nessuna azione è stata intrapresa sulla collisione Perez-Ocon; Mazespin è tornato

La prima sessione è stata anche contrassegnata da due bandiere rosse.

READ  Chi è la moglie di Hideki Matsuyama Mai? Incontra partner misterioso, matrimonio segreto

Una collisione tra il pilota della Red Bull Alpine Sergio Perez di Esteban Ocon, sfuggito alle telecamere, ha causato il deragliamento delle due vetture.

Perez, che era nel seno di un “uccello”, secondo il suo caposquadra Christian Horner, aveva una gomma posteriore sinistra danneggiata mentre Ocon, in un abbraccio “lento”, ha avuto una frattura anteriore destra.

I piloti sono stati chiamati dagli arbitri per spiegare l’incidente ma non sono stati presi ulteriori provvedimenti.

“Le due vetture hanno raggiunto la vetta contemporaneamente, toccando a malapena le ruote”, hanno detto i padroni di casa.

Entrambi i piloti hanno convenuto in udienza che si trattava di un malinteso sui tempi tra loro, e non è stato aiutato dal fatto che entrambi i piloti avevano una comunicazione limitata o assente con le loro squadre in quel momento.

“Entrambi i piloti hanno convenuto che nessuno dei due era in colpa”.

Entrambi sono tornati al lavoro per la seconda sessione mentre Perez ha segnato il sesto miglior tempo.

La seconda bandiera rossa della mattina è arrivata poco prima della fine della sessione dopo che il rialzista di Haas Nikita Mazepin è andato troppo oltre l’angolo e lo ha storto.

È stato un altro sfortunato incidente per il 22enne russo. Non è riuscito a completare il tour inaugurale in Bahrain ed è stato contrassegnato come “Mazespin”.

Pratica i tempi dopo la seconda sessione

1. Valtteri Bottas (Mercedes) 1 minuto 15.551 secondi

2. Lewis Hamilton (Mercedes) in 0,01 secondi

3. Pierre Gasly (AlphaTauri) 0,078

4. Carlos Sainz Jr. (Ferrari) 0,283

5. Charles Leclerc (Ferrari) 0,82

6. Sergio Perez (Red Bull) 0,86

READ  Pronostici finali, consigli Leigh Montagna Sei degli attuali otto migliori possono giocare le finali, Geelong Cats

7. Yuki Tsunoda, AlphaTauri 0.868

8. Lando Norris (McLaren) 0.934

9- Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) 0.962

10. Lance Stroll (Aston Martin) 1.186

11. Esteban Ocon (Alpine) 1.266.200

12. Nicholas Latifi (Williams) 1.272

13. Fernando Alonso (Alpi) 1.284

14. Max Verstappen (Red Bull) 1.448

15. Sebastian Vettel (Aston Martin) 1.541

16. George Russell (Williams) 1.628

17. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) 1.722

18. Daniel Ricciardo (McLaren) 1.73

19. Mick Schumacher (Haas) 1.799

20- Nikita Mazpin (Haas) 2.306

– Con Agence France-Presse