HomeentertainmentCome 'C'è ancora domani' riporta il pubblico femminile e quello più adulto...

Come 'C'è ancora domani' riporta il pubblico femminile e quello più adulto nelle sale cinematografiche italiane | Notizia

E' il film che continua ad uscire in Italia. Un duro colpo per Paola Cortellesi C'è ancora domani (C'è ancora domani) è tornato nelle sale italiane in occasione della Giornata internazionale della donna, l'8 marzo, incassando 137.000 euro e piazzandosi secondo al botteghino. Dune di sabbia: seconda parte.

IL La commedia drammatica del dopoguerra ha incassato 39,8 milioni di dollari (36,6 milioni di euro) dalla sua uscita da Vision Distribution il 26 ottobre 2023, dopo essere stata presentata in anteprima all'apertura del Festival del Cinema di Roma. C'è ancora domani Il film è stato il maggior successo al botteghino italiano nel 2023, prima di Barbie (32,1 milioni di euro) e Oppenheimer (27,9 milioni di euro). È anche il primo film italiano a guadagnare più di 10 milioni di euro da quando i cinema italiani hanno riaperto dopo il lockdown per il coronavirus.

C'è ancora domani Ha avuto un ruolo importante nel favorire la ripresa post-pandemia del box office italiano, cresciuto del 62% nel 2023 fino a raggiungere i 495 milioni di euro. Ha contribuito soprattutto a riportare il pubblico più adulto nelle sale cinematografiche italiane. Secondo Vision Distribution, il 24% del pubblico registrato del film ha più di 60 anni, il 21% è 50-59, il 19% è 35-49, il 18% è 25-34 e il 13% è 15-24. Il 4% ha meno di 24 anni.

La ripresa è continuata fino al 2024; La frequenza è superiore del 23% nel periodo gennaio-febbraio rispetto al 2023.

Una storia improbabile

C'è ancora domani Si tratta di una storia di successo inaspettata in Italia, e molti attribuiscono l'incremento del botteghino a un'intelligente campagna di marketing. Prodotto da Wildside e distribuito da VisionC'è ancora domani È stata una vendita difficile: una commedia drammatica in bianco e nero ambientata nel 1946, girata per assomigliare ai film neorealisti italiani e che racconta la storia della violenza domestica e della lotta di una madre per creare un futuro migliore per sua figlia.

READ  Designer oggi: Philip Negro - rooftop

Il film non definisce nessuno degli elementi tipici del successo del cinema italiano, bensì uno: l'attrice protagonista. Oltre a dirigere e scrivereC'è ancora domaniNel film recita anche Cortellisi. Come attrice, è molto apprezzata dal pubblico grazie ai suoi ruoli in film comici come Come un gatto in autostrada e il suo seguito, che ha incassato 9,8 milioni di euro tra il 2017 e il 2021. Anche questi film sono stati scritti da Cortellesi (con Forio Andretti e Giulia Calenda) e diretti dal marito, Riccardo Milani.

La familiarità di Cortellisi con il pubblico della commedia tradizionale ha contribuito ad attrarre il pubblico più anziano, ad allontanarlo dalle loro case e, infine, a trasformare il film in un evento.

Cortellisi ha parlato spesso delle sue difficoltà ad affermarsi come scrittrice e regista nell'industria italiana dominata dagli uomini; C'è ancora domani Ha segnato il suo debutto alla regia.

Osservando la strategia di marketing del film, Laura Mirabella, direttrice marketing di Vision, afferma che l'obiettivo principale erano le donne. “Abbiamo lavorato per farli arrivare per primi nei cinema e penso che sia stato fondamentale… Gran parte del nostro lavoro è stato dedicato ai social media e alla pubblicazione di diversi clip del film. Di conseguenza, gran parte di quel primo pubblico aveva meno di 35 anni.” .

Alla fine, il 58% del pubblico del film era costituito da donne; La maggior parte dei ragazzi ha iniziato ad acquistare i biglietti il ​​terzo fine settimana.

Ciò evidenzia il progresso insolito e non lineare che… C'è ancora domani Al botteghino ha visto: ha incassato 1,6 milioni di euro nel fine settimana di apertura, poi altri 5,6 milioni di euro nella seconda serie (aiutato dalle festività di novembre). Il film ha poi incassato 6 milioni di euro nel terzo fine settimana e ha incassato 6 milioni di euro nei due fine settimana successivi. Solo nel sesto fine settimana di uscita è sceso del 50%. Poi è arrivato Natale e con esso altre quattro settimane che hanno fruttato tra 1,5 e 1,8 milioni di euro.

READ  Caitlyn Jenner si reca a Sydney per recitare nel film Il Grande Fratello

Parola positiva

Il passaparola è stato il motore principale grazie ad una campagna di marketing non convenzionale portata avanti da Vision e dalla stessa regista. Cortellesi si è recato nei cinema di tutto il paese per presentare il film al pubblico e condurre domande e risposte. “La disponibilità di Paola è stata fondamentale”, racconta Mirabella. “Chi non vive nelle grandi città non è abituato a incontrare talenti, in alcune città abbiamo avuto il tutto esaurito e la gente faceva la fila fuori. Questo ha creato un'ondata che ha fatto girare il passaparola e lo ha diffuso per giorni dopo l'evento, attirare più persone.

Mirabella ritiene che anche la scelta del manifesto sia stata importante per il successo del film. L'immagine del poster principale è tratta da un'immagine del film che mostra Cortellisi in piedi tra altre donne in una posa seria, a differenza delle commedie per le quali è conosciuta. “È la scena più importante”, dice Mirabella. “Questa è l'immagine che rappresenta l'intero film. Ma sapevamo che sarebbe stato difficile da vendere, quindi abbiamo attenuato il suo fascino utilizzando una tonalità rosa moderna per il titolo e la cornice, per indicare che si tratta di un pezzo d'epoca e di un film d'epoca. film pop.”

Vision ha utilizzato anche molte altre immagini in vari manifesti in giro per le città italiane. “Ha dimostrato che questo film non è una cosa sola, ma ha molti lati diversi, dal romantico al comico al drammatico”, afferma Mirabella.

Vision Distribution è stata creata nel 2016 congiuntamente da Sky, che ne detiene la maggioranza, e cinque società di produzione italiane: Cattleya, Losisano, Wildside, Indiana e Palomar. Erano tutti insoddisfatti della distribuzione dei film italiani e cercavano di applicare strategie di marketing provenienti da altri mercati al business cinematografico. Mirabella è un ingegnere di formazione che in precedenza ha lavorato nei settori della telefonia mobile, della musica e dello streaming. Dice che l'approccio di Vision è sempre quello di progettare ogni campagna individualmente: “È uno sforzo molto maggiore in questo modo, e richiede molto tempo. Iniziamo da zero per ogni film”.

READ  "Star Wars" e "Mission: Impossible" condividono una strana connessione

Una delle precedenti storie di successo della visione è stata il titolo del concorso di Cannes Le otto montagneè uscito sei mesi dopo il festival, per una cifra inaspettata di 6 milioni di euro nel 2022.

Guardando al futuro, la visione stessa è matura per il cambiamento. Con una mossa a sorpresa, il CEO di Vision Massimiliano Orfe e il direttore della distribuzione cinematografica Davide Novelli hanno lasciato la compagnia alla fine di dicembre. Dal 1° marzo Massimo Proetti, già direttore marketing e vicedirettore generale di Universal Italia, è subentrato nella carica di amministratore delegato. Dopo il successo C'è ancora domani, È un atto difficile da seguire.

Graziella Fazio
Graziella Fazio
"Pioniere televisivo a misura di hipster. Risolutore di problemi. Introverso umile e irritante. Lettore. Studente. Esperto di pancetta sottilmente affascinante."
Must Read
Related News