Aprile 10, 2021

SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

2 sottomarini di nuova generazione per la Marina Militare Italiana

Rilasciato da

Amministratore marittimo


03-01-2021 06:22:17

Oggi Fincondori, uno dei principali gruppi cantieristici mondiali, è l’operatore di riferimento nel campo della cantieristica navale, e OCCAR (International Organization for Joint Cooperation en matiere d’Armement) 2 firmerà il contratto per la costruzione. Sottomarini di nuova generazione. Tale accordo, in cui Fincondori agirà come main contractor, prevede l’opzione per 2 unità aggiuntive e fa parte dell’acquisizione da parte della Marina Militare Italiana del nuovo U212NFS (sottomarino del prossimo futuro).

Il valore totale del contratto per le prime due navi, compreso il relativo supporto logistico, è di 35 1,35 miliardi.

Il progetto è un’evoluzione del progetto U212A in collaborazione con la tedesca Thyssengroup Marine Systems, che ha prodotto 4 sottomarini per l’Italia – “Totoro”, “Scro”, “Venuti” e “Romi”, tra Fincondery e la Germania tra il 2006 e il 2017 – 6 . Secondo le analisi più affidabili, il contenuto tecnico di questi sottomarini a propulsione indipendenti dall’aria ha determinato lo spostamento dell’equilibrio tra navi nucleari e convenzionali nel periodo postbellico.

Con le prime due consegne previste per il 2027 e il 2029, il progetto U212NFS emerge dalla necessità di acquisire adeguate capacità di monitoraggio e controllo spaziale subacqueo, tenendo conto del futuro complesso scenario delle operazioni subacquee e della durata operativa di 4 sottomarini di classe “Zoro” . Attualmente in servizio, in avvicinamento. Ha lo scopo di sostenere e migliorare ulteriormente le conoscenze industriali strategiche e innovative acquisite da Fincondieri, nonché rafforzare gli approcci tecnologici derivati ​​dall’azienda e dalla sua catena di fornitura, e migliorare la presenza di componenti tecnologicamente avanzati sviluppati dalle industrie italiane.

I nostri sottomarini nazionali svolgono quotidianamente vari compiti a beneficio della comunità, rispondendo alle richieste della NATO e dell’UE, le principali alleanze dello stato o della nazione. Includono la navigazione puramente militare, la libertà di navigazione, la pirateria, la custodia delle linee di approvvigionamento energetico (a causa delle risorse marittime o delle infrastrutture sottomarine), il rispetto del diritto internazionale, l’antiterrorismo, la protezione delle frontiere esterne, la protezione delle infrastrutture marittime, comprese le infrastrutture marittime essenziali e subacquee infrastruttura, per niente.

L’Amministratore Delegato di Fincondiri Giuseppe Bono ha commentato: “Siamo orgogliosi che il riconoscimento delle nostre competenze da parte della Marina Militare Italiana e del partner tedesco abbia determinato un cambiamento nei rapporti, quindi da un lato – il nostro ruolo di design officer e dall’altro di main contractor . Stiamo per compiere un vero salto tecnologico rispetto ai sottomarini della classe precedente, a partire dal design e sistema di combattimento e sviluppato insieme a Leonardo, che è responsabile dell’integrazione della nave. Ciò consentirà all’Italia di continuare ad essere un attore chiave nel ristretto gruppo di paesi in grado di sviluppare unità così avanzate “. Bono ha aggiunto: “Ancora una volta, una filiera competente di piccole e medie imprese in questo settore beneficia dell’effetto di motivazione indotto dalle nostre attività, che genererà una crescita economica trasparente in termini di PIL, occupazione e progressi in ricerca e sviluppo”.

I prodotti e servizi descritti in questo comunicato stampa non sono approvati da The Maritime Executive.

READ  Gucci e Gaga portano l'entusiasmo di Hollywood nel piccolo villaggio delle Alpi italiane | Italia