VTTI e IKAV acquistano una quota importante nel GNL Adriatico

La società di stoccaggio e infrastrutture di energia VTTI BV e il gestore patrimoniale tedesco IKAV hanno formato un consorzio per acquisire la quota di maggioranza di Terminale GNL Adriatico Srl, noto anche come Adriatic LNG, che gestisce il terminale di rigassificazione situato a 15 chilometri dalla costa. Regione Veneto d'Italia.

Il consorzio mira a garantire operazioni ininterrotte e supporto continuo per il GNL Adriatico, migliorando la sicurezza dell'approvvigionamento energetico in Italia, ha affermato VTTI in un comunicato stampa. Si prevede che la transazione si concluderà nella seconda metà.

Il terminale Adriatic LNG ha una capacità di ritrattamento tecnico di 339 miliardi di piedi cubi (9,6 miliardi di metri cubi) di gas naturale all'anno, equivalente alla metà dell'attuale capacità di importazione di gas naturale liquefatto (GNL) dell'Italia. Il terminale fornisce circa il 14% del consumo nazionale di gas naturale del paese.

Secondo il comunicato, VTTI apporta conoscenze operative di terminali e infrastrutture energetiche, mentre IKAV offre una profonda esperienza nel mercato energetico italiano e un track record di lunga data nella gestione e nel funzionamento di asset rinnovabili e convenzionali.

Entro il 2023, Adriatic LNG ha dichiarato di aver fornito 300 miliardi di piedi cubi (8,5 miliardi di metri cubi) di gas naturale alla rete nazionale di gasdotti, con un aumento del 7% su base annua. Le importazioni totali di GNL in Italia ammonteranno a 586,2 miliardi di piedi cubi (16,6 miliardi di metri cubi), con un aumento del 16,8% rispetto al 2022.

“Nel 2023, il nostro terminal lo farà [was] Si conferma un’infrastruttura energetica strategica per l’Italia e l’Europa. Semplificando, gli 8,5 miliardi di metri cubi di gas naturale immessi nella rete nazionale da Adriatic LNG rappresentano un volume di energia equivalente a circa 93 milioni di MWh, pari all'energia totale. [the] Regioni Veneto e Lombardia per un anno.

READ  Essere femmina 'dalla nascita'

Entro il 2023 Adriatic LNG ha ricevuto 75 navi metaniere, provenienti principalmente dal Qatar e dagli Stati Uniti. Il terminale ha ricevuto per la prima volta GNL dal Mozambico. Secondo il rapporto, Adriatic LNG è il principale terminale di rigassificazione italiano e l'unico in grado di ricevere metaniere fino a 217.000 metri cubi di liquido o navi GNL di grandissime dimensioni.

“La sicurezza dell'approvvigionamento energetico in Europa e in Italia si basa sempre più sul GNL”, ha affermato Palena. “La significativa crescita delle importazioni di GNL avvenuta negli ultimi due anni è legata agli sforzi per ridurre la dipendenza dal sistema europeo del gas e aumentare la resilienza. Questi sforzi stanno incoraggiando l’Italia e l’Europa ad aumentare l’uso delle infrastrutture GNL esistenti. In molti casi, aggiungiamo nuova capacità di importazione di GNL”.

“Per questo motivo abbiamo presentato richiesta per l'approvazione di un piano per aumentare la capacità di bonifica del nostro terminal di 0,5 miliardi di metri cubi all'anno”, ha proseguito. “Questa nuova capacità, che sarà disponibile dal 2026, è già riservata per i prossimi 20 anni se l'iter autorizzativo si concluderà favorevolmente”.

Con sede nei Paesi Bassi, VTTI si descrive come leader globale nello stoccaggio indipendente di energia e sviluppatore delle infrastrutture energetiche critiche necessarie per muoversi verso un futuro a zero emissioni di carbonio. La società è di proprietà di Vitol, IFM Investors e Abu Dhabi National Oil Company (Adnoc).

IKAV è un gruppo internazionale di gestione patrimoniale fondato nel 2010. Offre agli investitori istituzionali un'ampia gamma di soluzioni di investimento in asset energetici infrastrutturali tra cui solare, solare a concentrazione, eolico, efficienza energetica, geotermico, centrali termiche e generali.

READ  Le 10 mobiletti bagno del 2024: Scopri le Migliori Opzioni

Per contattare l'autore, inviare un'e-mail a [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto