Verso Bologna: il voucher culturale italiano si divide

  • IL Carta culturale Ha una struttura diversa: la filosofia alla base di questa azione è che la barriera che impedisce ai giovani l'accesso alla cultura – e che questo intervento pubblico mira a rimuovere – è principalmente economica. La tessera è infatti rivolta ai giovani con un “ISEE” relativamente basso, un parametro della condizione economica che tiene conto del reddito, del patrimonio e di alcune caratteristiche del nucleo familiare. L'ISEE non è una dichiarazione dei redditi (che è personale) ma una rappresentazione accurata della situazione economica complessiva di un nuovo nucleo familiare di 18 anni. Un ISEE familiare inferiore a € 35.000 (US $ 37.681) qualifica un diciottenne Carta culturale.
  • IL Carta di merito Istituisce un meccanismo di ricompensa rivolto ai migliori marcatori con 100 o 100 voti nell'ultimo anno delle scuole superiori. Di quante persone stiamo parlando? Se prendiamo i dati del Ministero dell’Istruzione e delle Qualifiche, nel 2023 i diplomati italiani di questo livello erano circa 50.000, il 10 per cento del totale. Si tratta però di una media che non tiene conto di alcune forti differenze regionali e del sistema scolastico in Italia.

Entrambi Buoni 500€ ed entrambi Potere Assegnato a uno studente che dimostra i livelli di rendimento economico e scolastico richiesti. Ma non è facile indovinare quanti diciottenni potrebbero beneficiare di entrambe le carte. Sebbene sia improbabile che ci siano molti destinatari di entrambe le carte, una persona avente diritto a entrambe le riceverà in anni diversi. La tabella seguente mostra alcune delle modifiche man mano che l'originale 18App e i due nuovi piani “Card” entrano in vigore.

Immagine: Bruno Giancarli

  • per quello carta culturale, L'iscrizione può essere effettuata dal 31 gennaio al 30 giugno successivo all'anno in cui si compiono 18 anni.
  • per quello Lettera da appartiene a me, L'iscrizione avviene nell'anno successivo a quello di laurea, quindi questo beneficio arriva un anno dopo.
READ  La gigantesca statua dell'imperatore romano fu riunita con un dito perduto da tempo | Italia

Questi periodi di registrazione di sei mesi sono scadenze più strette rispetto a 18App. L'anno scorso era possibile iscriversi fino al 31 ottobre 2023, quest'anno la finestra di spesa è aperta fino al 30 aprile, anche se il budget stanziato è già esaurito.

Beni e servizi rimarranno coerenti nel nuovo schema

In un parco cittadino di Parma. Immagine – Getty iStockphoto: Geores

I beni e i servizi acquistabili con le due nuove carte sono gli stessi COME Sotto l'applicazione originale 18. Loro includono:

  • Biglietti per Teatro e spettacoli cinematografici e spettacoli dal vivo
  • Libri
  • Abbonamenti a giornali e riviste, anche in formato digitale
  • Musica registrata
  • Prodotti editoriali audiovisivi
  • Biglietti d'ingresso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, siti archeologici, parchi naturali
  • Corsi di musica
  • Teatro corsi
  • Corsi di danza
  • Corsi di lingue straniere

Sono esclusi i videogiochi e gli abbonamenti per l'accesso a canali televisivi o siti che forniscono contenuti audiovisivi. Con queste due carte è possibile effettuare acquisti online.

Le prime valutazioni dovranno attendere fino a quando il ministero non rilascerà informazioni sul nuovo schema delle due carte. Ma moltissimo L’effetto evidente di questa mossa è che dal 2024 in poi il numero dei beneficiari di questa iniziativa sarà notevolmente ridotto. È difficile stimare quante persone potranno accedervi Carta culturale Perché L'ISEE (Valutazione Finanziaria) non è obbligatorio. Inoltre, trattandosi di un indicatore familiare e non individuale, non è facile sapere quanti bambini possano rientrare nei suoi requisiti.

DLui è il legislatoreSi prevede una decisa riduzione del numero degli utenti, escludendo quelli con ISEE superiore a 35.000 euro:W18app aveva un budget di 230 milioni di euro (247,6 milioni di dollari) e quel budget è ora di 190 milioni di euro (204,5 milioni di dollari) per i pagamenti di entrambe le carte.

READ  Report Mercato Data Center Italia 2021: Investimenti

Di conseguenza, in ogni caso, pochi nuovi 18enni in Italia arco nAccedere a un livello significativo di supporto per il loro consumo culturale. Senza altre considerazioni, questo è un punto che può avere conseguenze sul mercato editoriale. Negli ultimi anni la spesa per i libri di 18App è stata di circa 130 milioni di euro (139,9 milioni di dollari), ovvero il 7% o l’8% del mercato totale dell’editoria commerciale italiana.

E ovviamente potrebbe esserci un impatto significativo su RLa gioia di tanti giovani con la cultura-all'una Un momento critico per entrare nell’età adulta.

A Roma. Immagine – Getty iStockphoto: Genaro Leonardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto