Una sovvenzione di 4,8 milioni di dollari per aiutare a identificare e prevenire le complicanze del diabete

L’importante sovvenzione annunciato oggi aiuterà più di 1 milione di australiani con diabete di tipo 2 e fino a 500.000 persone stimate con diabete silente non diagnosticato.

I ricercatori del Baker Heart and Diabetes Institute hanno ricevuto una sovvenzione fondamentale di 4,8 milioni di dollari per colmare una lacuna di fondamentale importanza nella nostra comprensione delle complicanze del diabete.

Il studio di previsioneFinanziato in cinque anni da studi clinici e studi di coorte NHMRC 2020, esaminerà lo sviluppo delle complicanze del diabete in oltre 3.000 persone con diabete di tipo 2 nel prossimo decennio.

Studio in gran parte vittoriano, guidato da Professor Jonathan Shaw che dirige il Diabetes Complications Program presso il Baker Institute con Signora Diana MaglianoComprenderà Northern Health e Western Health, che hanno alti tassi di diabete di tipo 2 nella comunità, insieme a Monash University, Deakin University, Australian Eye Research Center (CERA), University of New South Wales e University of Melbourne.

Lo studio, che è già in corso e sarà ora esteso, identificherà metodi migliori per identificare le persone con diabete che svilupperanno le sue devastanti complicanze.

Il professor Shaw, che lavora in una delle più grandi cliniche per il diabete del paese, afferma che ciò consentirà di indirizzare il trattamento intensivo a coloro che ne hanno più bisogno. Fornirà inoltre un’importante via per identificare potenziali nuovi modi per trattare e supportare le persone con diabete di tipo 2.

Il diabete è riconosciuto come la condizione cronica in più rapida crescita al mondo. Il numero di persone con diabete di tipo 2 è in aumento in ogni paese e nel 2013 il diabete ha causato 1,5 milioni di morti a livello globale.

READ  I microbi intestinali arcaici possono fornire indizi sulle malattie moderne

“La maggior parte dei decessi, della disabilità e dei costi finanziari associati al diabete derivano dalle sue complicanze”, afferma il professor Shaw.

“Oltre alle complicazioni tradizionali e ben note come le malattie oculari e renali, ora stiamo assistendo a una serie di altre complicazioni come l’insufficienza cardiaca, la demenza e alcuni tipi di cancro.

“Uno strumento fondamentale nel controllo delle complicanze del diabete è lo sviluppo di buoni fattori di rischio predittivi che facilitino l’assegnazione e il targeting di trattamenti appropriati, nonché lo sviluppo di nuovi interventi”, aggiunge.

“È notevole che ci siano pochissimi studi in tutto il mondo che siano stati adeguatamente progettati per comprendere le complicanze del diabete”, afferma il professor Shaw.

Lo studio fornirà la fenotipizzazione dettagliata e la biobanca di campioni di oltre 3.000 persone con diabete di tipo 2. Utilizzerà anche follow-up faccia a faccia e collegamenti di dati completi per tenere traccia di un’ampia gamma di risultati nel tempo. È importante sottolineare che integrerà fattori di rischio biomedici e psicologici/comportamentali in un approccio globale per sviluppare approcci migliori alla stima e alla riduzione del rischio di complicanze nel diabete di tipo 2.

Questa borsa di studio si basa su decenni di ricerche innovative sul diabete da parte del Baker Institute e dell’International Institute of Diabetes, che si sono fusi con l’Istituto nel 2008.

/ Dichiarazione pubblica del Baker Institute. Questo materiale proviene dall’istituzione originale e può essere di natura temporale ed è modificato per chiarezza, stile e lunghezza. vista completa Qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto