SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Un uomo californiano trova pesci incredibili nelle profondità marine portati dalle onde sulla riva

Se pensavi che camminare sulle razze lavate nella sabbia fosse sufficiente per buttare via i tuoi pasti, allora sii grato di non vivere nel sud della California.

Un bagnante ha scattato foto meravigliose di quello che può essere descritto solo come un “senza lampada” lavato sulle rive di Newport Beach nel Crystal Cove State Park.

La creatura, ufficialmente identificata come il pesce palla dell’Oceano Pacifico, vive nelle parti più profonde dell’oceano dove i pesci sono costretti ad evolversi con le lanterne per navigare nelle profondità oscure. I pesci da calcio del Pacifico fanno parte della famiglia delle rane pescatrici di oltre 300 specie.

Il compagno alieno nella foto qui è arrivato ad un’altezza di 45 cm, ma la più grande famiglia di pesci pescatori può raggiungere quasi 30 volte le dimensioni con il Serratias Holboile che è in grado di misurare 1,2 metri.

“I ranger del parco statale e i bagnini del Crystal Cove State Park sono stati avvisati di un pesce dall’aspetto strano che si è lavato sulla spiaggia venerdì mattina dal visitatore della spiaggia Ben Estes che lo ha notato nella sabbia”, ha dichiarato in un post di Davey’s Locker Sportfishing, raduno 42.000 reazioni e più di 30.000 commenti.

“Anche se i pesci stessi non sono rari, è molto raro vederli intatti lungo la costa nel sud della California”.

“Guarda le file dei denti superiori e inferiori, non molte cose scappano dopo aver morso. Come cacciatore, la persona che scappa non è la pillola più difficile da ingoiare, è la pillola che scappa e non l’hai mai vista prima, la la mente si chiederà cosa potrebbe essere? ”ha detto il cacciatore Ted Sims.

READ  L'analisi indica che quasi tutti i decessi per COVID negli Stati Uniti sono ora tra i non vaccinatori

Stephanie Statz ha commentato: “Questo è terrificante e molto meraviglioso, ma è anche legato al fatto che un pesce che appartiene anche adesso sott’acqua è stato portato via dalla riva”.

Poco si sa della rana pescatrice rispetto ad altre forme di vita marina, poiché la differenza di pressione e variazioni di temperatura tra i laboratori di ricerca e il fondo oceanico crea problemi alle creature aliene sopra la superficie terrestre.

La rana pescatrice si è adattata a sopravvivere sotto l’enorme peso dell’oceano non avendo spazi d’aria nei loro corpi, il che significa che la pressione che schiaccerebbe gli organismi normali non li influenza.

Entrambi grandi.