SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Joe Biden afferma che Facebook sta “uccidendo le persone” portando disinformazione su COVID-19

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha affermato che piattaforme di social media come Facebook stanno “uccidendo le persone” per aver consentito la diffusione di informazioni false sui vaccini contro il coronavirus sulle loro piattaforme, poiché l’amministrazione ha continuato a criticare l’azienda.

Biden ha detto ai giornalisti alla Casa Bianca quando gli è stato chiesto della disinformazione e quale sia il suo messaggio alle piattaforme di social media come Facebook.

Durante la pandemia, la disinformazione sul coronavirus si è diffusa sui siti di social media tra cui Facebook, Twitter e YouTube.

Ricercatori e legislatori hanno da tempo accusato Facebook di non riuscire a monitorare i contenuti dannosi sulle sue piattaforme.

La società ha introdotto regole contro le dichiarazioni false specifiche su COVID-19 e sui suoi vaccini e afferma di fornire alle persone informazioni affidabili su questi argomenti.

“Non saremo distratti da accuse che non sono supportate dai fatti”, ha detto il portavoce di Facebook Kevin McAllister.

“La verità è che più di due miliardi di persone hanno visto informazioni affidabili su COVID-19 e sui vaccini su Facebook, che è più che altrove su Internet.

L'app Facebook viene visualizzata nell'App Store su uno smartphone
Facebook sta mettendo in discussione le scoperte dei ricercatori secondo cui 12 persone sono responsabili di quasi il 65 percento della disinformazione anti-vaccino sui social media.(

Afp: Wilfredo Lee

)

“Più di 3,3 milioni di americani hanno anche utilizzato il nostro strumento di ricerca di vaccini per scoprire dove e come vaccinarsi. I fatti mostrano che Facebook aiuta a salvare vite umane”.

Twitter e YouTube non hanno risposto alle richieste di commento.

Il tipo di coronavirus Delta è ora il ceppo dominante in tutto il mondo, hanno affermato funzionari statunitensi, con il bilancio delle vittime quasi interamente in aumento negli Stati Uniti tra le persone non vaccinate.

I casi di COVID-19 negli Stati Uniti sono aumentati del 70% rispetto alla settimana precedente e i decessi sono aumentati del 26%, con epidemie in parti del paese con bassi tassi di vaccinazione.

Spazio per riprodurre o mettere in pausa, M per disattivare l’audio, frecce sinistra e destra per la ricerca, frecce su e giù per il volume.

Riproduci video.  Durata: 2 minuti e 13 secondi

La stragrande maggioranza degli intervistati è preoccupata per la disinformazione

Il governo degli Stati Uniti afferma che Facebook può fare di più

Anche l’addetto stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha criticato Facebook.

“Ovviamente ci sono stati dei passi che hanno preso. Sono una società del settore privato”, ha detto Psaki in un briefing alla Casa Bianca.

“Ci sono ulteriori passi che possono intraprendere. C’è chiaramente molto di più che può essere fatto”.

Parla il CEO di Facebook Mark Zuckerberg
Facebook respinge le accuse secondo cui non sta controllando la disinformazione sulle sue piattaforme.(

Afp: Mark Lenihan

)

Ha detto che l’amministrazione Biden era in contatto regolare con Facebook e riportava post problematici.

La signora Psaki ha affermato che 12 persone sono responsabili di quasi il 65% della disinformazione anti-vaccino sulle piattaforme dei social media.

Il risultato è stato riportato a maggio dal Center to Combat Digital Hate di Washington e Londra, ma Facebook ha contestato la metodologia.

Anche il chirurgo generale statunitense Vivek Murthy ha lanciato l’allarme sulla crescente ondata di disinformazione su COVID-19 e sui relativi vaccini.

Ciò rende più difficile combattere l’epidemia e salvare vite umane, ha affermato.

Spazio per riprodurre o mettere in pausa, M per disattivare l’audio, frecce sinistra e destra per la ricerca, frecce su e giù per il volume.

Riproduci video.  Durata: 2 minuti 17 secondi

La corsa per trovare i prossimi vaccini

Reuters

Scarica il modulo…

READ  Il giudice intransigente Ebrahim Raisi ha eletto il presidente dell'Iran