HomesciencePsoriasi grave associata ad un aumentato rischio di malattie cardiache

Psoriasi grave associata ad un aumentato rischio di malattie cardiache

Filadelfia, 20 settembre 2023 – Nel più ampio studio condotto fino ad oggi per esplorare la relazione tra psoriasi grave e disfunzione microvascolare coronarica, i ricercatori hanno trovato ulteriori prove del fatto che i pazienti con psoriasi grave corrono un rischio maggiore di malattie cardiovascolari. IL risultati È pubblicato in Giornale di dermatologia investigativapubblicato da Elsevier.

La psoriasi è una malattia infiammatoria sistemica cronica del sistema immunitario che colpisce l’1-3% della popolazione mondiale. In questo studio, un totale di 503 pazienti con psoriasi, che non presentavano malattia cardiovascolare clinica, sono stati sottoposti a ecocardiografia Doppler transtoracica per valutare la microcircolazione coronarica. I ricercatori hanno rivelato un’elevata prevalenza di disfunzione microvascolare coronarica in oltre il 30% dei pazienti asintomatici all’interno della popolazione in studio.

“Studi precedenti hanno dimostrato che i pazienti con psoriasi grave hanno un aumento della morbilità e della mortalità cardiovascolare”, ha spiegato il ricercatore capo Stefano Piasreco, MD, PhD, Unità di Dermatologia, Dipartimento di Medicina, Università di Padova. “La ricerca su questo tipo di psoriasi è limitata. ” I meccanismi alla base di questo aumento del rischio, in particolare in relazione alla disfunzione microvascolare coronarica.Abbiamo voluto indagare ulteriormente la prevalenza della disfunzione microvascolare coronarica, valutata mediante riserva di flusso coronarico (CFR), in un’ampia coorte di pazienti con psoriasi grave e la sua associazione con gravità e durata della psoriasi, oltre ad altre caratteristiche del paziente. I pazienti con un basso tasso di mortalità cardiaca (CFR) sono stati sottoposti ad angiografia TC per escludere una stenosi coronarica e nessun paziente ha dimostrato una malattia coronarica. “Pertanto, tutti i pazienti con scarso tasso di mortalità cardiaca (CFR) nella nostra serie erano affetti da malattia coronarica e disfunzione microvascolare”.

READ  Oltre 1.200 persone notificate dopo la visita positiva al COVID-19 a Canberra | Tempi di Canberra

Lo studio ha rivelato che la gravità della psoriasi, valutata mediante il punteggio PASI (Psoriasis Area Severity Index), e la durata della malattia erano indipendentemente associati a un CFR inferiore, insieme alla presenza di artrite psoriasica. Inoltre, i risultati dello studio hanno mostrato che i tradizionali fattori di rischio cardiovascolare, come l’uso di tabacco, l’iperlipidemia e il diabete, non erano indipendentemente associati a un CFR inferiore nei pazienti con psoriasi grave. Questi risultati sottolineano l’importanza di considerare l’infiammazione e i fattori correlati alla psoriasi nella valutazione del rischio cardiovascolare nei pazienti con psoriasi grave.

I risultati evidenziano un potenziale meccanismo attraverso il quale la psoriasi aumenta il rischio di complicanze cardiovascolari negli individui affetti, in accordo con studi precedenti su condizioni infiammatorie croniche, come l’artrite reumatoide, il lupus eritematoso sistemico e la sclerosi sistemica. Lo studio supporta il ruolo dell’infiammazione sistemica nello sviluppo della disfunzione microvascolare coronarica.

“Dobbiamo diagnosticare e ricercare attivamente la disfunzione microvascolare nei pazienti affetti da psoriasi, poiché questa popolazione è particolarmente a rischio”, ha commentato il dottor Piasreco. “Possiamo ipotizzare che un trattamento precoce ed efficace della psoriasi possa ripristinare la disfunzione e, in ultima analisi, prevenire il rischio”. .” “Futuro.” “di infarto miocardico e insufficienza cardiaca associata. In linea con ciò, alcuni studi preliminari hanno dimostrato che la disfunzione microvascolare coronarica viene ripristinata dopo il trattamento con farmaci biologici. Tuttavia, sono necessari studi futuri per confermare se questi risultati si traducono in una riduzione degli eventi cardiaci.” e vasi sanguigni.”

Orsina Fiorentini
Orsina Fiorentini
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News