HomeTop NewsPrimo post in Italia | La sfida dei BRICS al G7?...

Primo post in Italia | La sfida dei BRICS al G7? – Primo post

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il primo ministro canadese Justin Trudeau, il presidente francese Emmanuel Macron, il primo ministro giapponese Fumio Kishida e la presidente della Commissione europea Ursula van der Leyen hanno visitato una dimostrazione di paracadutismo a Savelletri, in Italia, il primo giorno del vertice del G7. 13 giugno 2024. Reuters

Il vertice del G7 viene osservato da vicino come un test critico sulla capacità dei suoi leader di affrontare alcune delle questioni più urgenti del mondo. Con sfide globali che vanno dai conflitti al cambiamento climatico, la domanda è se questi leader saranno in grado di fornire soluzioni efficaci o permettere che questi problemi si aggravino ancora una volta.

Alternative emergenti: la sfida dei BRICS

Una notevole alternativa al G7 è il gruppo BRICS, che comprende le principali economie emergenti. L’alleanza ha fatto notizia per la sua ferma posizione sulle questioni globali. Il 9 giugno i ministri degli Esteri dei paesi BRICS si sono incontrati a Nizhny Novgorod, in Russia. Hanno partecipato diplomatici indiani ed è stata rilasciata una dichiarazione congiunta che indicava posizioni significative su varie questioni globali.

Posizione dei BRICS su Gaza

I paesi BRICS hanno inviato un messaggio forte a Israele riguardo all’azione militare su Gaza. Hanno condannato l’attacco, citando le preoccupazioni per l’aumento del numero delle vittime, la crisi umanitaria e le violazioni del diritto internazionale. La dichiarazione congiunta condanna le azioni di Israele a Rafah, sostiene la piena adesione della Palestina alle Nazioni Unite e utilizza il termine “occupati” per i territori palestinesi, descrivendo Israele come “occupante”.

Il cambiamento della politica indiana?

READ  40 Migliori coperte militari Nel 2022: Offerte Economiche E Di Migliore Qualità Per Te!

È interessante notare che l’India ha appoggiato la dichiarazione dei BRICS bilanciando tradizionalmente il suo sostegno sia a Israele che alla Palestina. Il cambiamento è stato evidenziato durante un incontro in Russia, dove l’India si è unita ad una posizione comune contro le azioni di Israele a Gaza. In precedenza, nell’ottobre 2023, Nuova Delhi aveva condannato gli attacchi di Hamas contro Israele, ma aveva ribadito il suo sostegno a una soluzione a due Stati, sottolineando la coesistenza pacifica.

Una prospettiva del mondo in via di sviluppo

La posizione dei paesi BRICS riflette un sentimento più ampio tra i paesi in via di sviluppo, che chiedono la fine del conflitto a Gaza e aiuti umanitari. Al di là del conflitto di Gaza, i BRICS stanno spingendo per riforme significative nel commercio e nella finanza globali. Le discussioni includevano l’uso delle valute indigene per il commercio internazionale, la sfida al protezionismo e il sostegno alle riforme nell’Organizzazione mondiale del commercio (OMC), concentrandosi su un trattamento speciale per i paesi in via di sviluppo.

BRICS vs G7: un cambiamento nell’influenza globale?

Il gruppo BRICS si posiziona sempre più come contrappeso al G7. L’anno scorso, i paesi BRICS hanno contribuito collettivamente al PIL globale più del G7, in termini di parità di potere d’acquisto, evidenziando la loro crescente influenza economica. L’aggiunta di Arabia Saudita, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Iran ed Etiopia ha ampliato l’adesione ai BRICS fino a rappresentare ora tre miliardi di persone e il 28% dell’economia globale.

Le sfide del G7

Al contrario, il G7 ha dovuto affrontare critiche per la sua gestione delle crisi globali. Durante la pandemia di Covid-19, l’incapacità del G7 di distribuire uniformemente i vaccini potrebbe aver portato ad almeno 600.000 morti prevenibili. Inoltre, l’impegno del G7 di fornire 100 miliardi di dollari all’anno per il cambiamento climatico non è stato rispettato. Recentemente, il G7 ha adottato un piano di cessate il fuoco per Gaza, esortando Hamas ad accettarlo, ma l’iniziativa è stata accolta con scetticismo, con sia Israele che Hamas che hanno mostrato poco impegno.

READ  In Italia 3,8 milioni di bambini vivono in aree urbane svantaggiate

L’influenza del G7 sta diminuendo

I difetti del G7 stanno aumentando. Il loro potere economico e la loro influenza globale sembrano in declino, e ora lo slancio è a favore di gruppi come i BRICS. L’appello del G7 per il sostegno internazionale per mediare la pace a Gaza evidenzia la sua lotta per mantenere il proprio ruolo di leadership.

Trovaci su YouTube

Registrati

Marcello Jilani
Marcello Jilani
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News