SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Nuova specie di dinosauro “gigante” identificata in Australia | Ottieni programmi TV DW in Australia e Oceania | DW

I paleontologi australiani hanno confermato la scoperta di una nuova specie di dinosauro serbo, che potrebbe essere una delle più grandi mai trovate.

conferma di coprensis australutea La specie è un passo importante in un viaggio di 15 anni da quando le prime ossa di questa specie sono state scoperte nel 2006 a circa 1.000 chilometri (620 miglia) a ovest di Brisbane in una fattoria familiare nel bacino di Eromanga.

Cosa sappiamo delle nuove specie di dinosauri?

Il dinosauro è informalmente conosciuto come “Cooper” a causa del torrente vicino a dove sono state scoperte le ossa. Si ritiene che l’animale fosse lungo da 5 a 6,5 ​​metri (da 16 a 21 piedi) e lungo da 20 a 30 metri (da 65 a 98 piedi). Ciò significa che la specie di dinosauro sarebbe stata lunga un campo da basket e alta due piani.

Gli studenti scattano foto con una replica di un femore da un Australos tussus coprensis a Iromanga, Queensland, Australia

Solo in Sud America sono state precedentemente trovate ossa appartenenti a un dinosauro così grande. Cooper è tra le cinque specie di dinosauri più grandi mai scoperte.

“Scoperte come questa sono solo la punta dell’iceberg”, ha detto il paleontologo Scott Hocknall, curatore del Queensland Museum e autore principale in un documento di ricerca sui dinosauri pubblicato questa settimana.

Ha notato che esemplari più grandi sono in attesa di essere scoperti perché si ritiene che i sauropodi erbivori siano stati nutriti da giganteschi teropodi, che erano più grandi.

nuovo pensiero australuteano Specie vissuta durante il periodo Cretaceo, da 92 a 96 milioni di anni fa, in un’epoca in cui il continente australiano era ancora associato all’Antartide.

READ  La NASA posticipa il volo in elicottero su Marte per l'esame tecnico - Science & Tech

Come è stato scoperto?

L’allevatore Robin McKenzie stava allevando bestiame con suo marito nella fattoria della sua famiglia 15 anni fa quando hanno fatto la scoperta. Da allora è diventata una paleontologa sul campo e ha fondato il Museo di Storia Naturale di Eromanga, che ospita il dinosauro.

In collaborazione con il Museum of Queensland, la nuova tecnologia digitale ha reso possibile per la prima volta la scansione 3D di ogni osso. Le scansioni hanno confrontato le ossa con altre specie, consentendo ai ricercatori di identificare determinate caratteristiche.

Hocknall ha detto che è stato “un compito molto lungo e arduo” confermarlo Alf Coprinsis Era un nuovo tipo.

McKenzie spera che la scoperta attiri turisti nella sua regione natale. Le ossa sono state mostrate per la prima volta nel 2007.

en / wmr (AFP, Reuters)