SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Mercati dal vivo, giovedì 15 luglio 2021

Il capo della società australiana di estrazione del carbone Whitehaven ha affermato che i prezzi del carbone hanno registrato una notevole ripresa negli ultimi tre mesi con l’attività economica in ripresa in tutto il mondo.

“Calorie ad alto potere calorifico [coal] sono i loro livelli più alti in 10 anni”, ha affermato il CEO di Whitehaven Paul Flynn.

“Inizieremo a vedere questo materializzarsi in un forte flusso di cassa libero nei prossimi mesi”.

Le azioni della società da $ 2 miliardi sono aumentate dell’1,5 percento a $ 2 questa mattina e hanno guadagnato oltre il 21 percento finora nel 2021.

Le azioni di Whitehaven Coal sono aumentate del 21 percento finora nel 2021. a lui attribuito:AP

Come i produttori di carbone di tutto il mondo, Whitehaven, il più grande minatore di carbone indipendente del paese, ha affrontato un anno doloroso nel 2020 quando la pandemia di coronavirus ha colpito la domanda di energia e il divieto non ufficiale della Cina sulle spedizioni di carbone australiano ha fatto scendere i prezzi in tutto il settore. .

Un numero crescente di banche, assicuratori e investitori istituzionali ha anche accelerato la mossa per cedere le attività del carbone o si è impegnato a non effettuare nuovi investimenti nel carbone, citando preoccupazioni sul contributo dei combustibili fossili al riscaldamento globale.

Ma in segno di continua domanda per la merce nel breve termine, i prezzi del carbone hanno iniziato a salire quest’anno.

Il prezzo del carbone termico, utilizzato nella produzione di energia, è aumentato in vista di una calda estate dell’emisfero settentrionale e delle aspettative di un aumento della domanda da parte dei condizionatori d’aria, mentre il carbone metallico utilizzato nell’industria siderurgica ha beneficiato della ripresa dell’attività edilizia e industriale dopo la crisi del COVID-19.

READ  Come richiedere lavanderia, istruzione e super contributi and

Il carbone termico di alta qualità nel Nuovo Galles del Sud, che è sceso sotto i 50 dollari a tonnellata lo scorso anno, è salito di nuovo sopra i 130 dollari a tonnellata, ben al di sopra delle aspettative delle banche di investimento.

Whitehaven ha dichiarato giovedì di aver ricevuto un prezzo medio di 94 dollari USA per tonnellata di carbone termico venduto dal NSW negli ultimi tre mesi, al di sotto del prezzo record regionale per il carbone termico marittimo di 109 dollari USA durante il periodo.

Il volume di produzione dell’azienda per il trimestre è diminuito del 39% a causa della minore manutenzione presso la miniera di carbone di Narrabri nel Nuovo Galles del Sud.

“Sfortunatamente, le difficili condizioni geologiche di Narrabri sono proseguite nel secondo tempo”, ha detto Flynn.

“Ora che ci siamo spostati in quest’area, siamo concentrati sul porre fine rapidamente all’equilibrio del comitato e arrivare al cambiamento previsto per il secondo trimestre dell’anno fiscale 2022”.