SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

L’epidemia di virus sta colpendo le Seychelles anche se la maggior parte della popolazione è stata vaccinata

Le Seychelles possono vantarsi di essere uno dei paesi più vaccinati al mondo con oltre il 60% della sua popolazione vaccinata, ma attualmente soffre di un’epidemia di COVID-19 in piena regola.

È stato segnalato che COVID-19 ha una maggiore incidenza di infezione in India su base pro capite. L’India ha ottenuto un punteggio approssimativo La metà del virus Corona nel mondo Il bilancio delle vittime di infezioni all’inizio di maggio ha raggiunto 414.433 nuove infezioni e 3.920 morti solo l’8 maggio.

Mentre i paesi di tutto il mondo lottano per vaccinare la loro gente, Compresa l’Australia, Il record di vaccinazioni nella nazione insulare non è stato sufficiente per fermare la diffusione del virus.

Il mese scorso, il numero di casi sull’isola dell’Africa orientale è aumentato notevolmente, con oltre 2.700 casi attivi registrati, secondo i dati diffusi giovedì e riportati dai rapporti. CNN.

Il ministero della Salute delle Seychelles ha affermato che il 33% di questi casi attivi è già stato vaccinato. Secondo il governo, anche circa il 20% di coloro che sono stati ricoverati in ospedale per cure sono stati vaccinati, sebbene nessuno di loro sia morto.

Relazionato: È molto probabile che la bolla di viaggio venga imballata

Di conseguenza, sono state imposte nuove restrizioni ai suoi 98.000 residenti, incluso un coprifuoco a livello nazionale dalle 23:00 alle 4:00.

Ci sono anche restrizioni al movimento e alle riunioni, con le famiglie vietate di mescolarsi e tutte le scuole chiuse.

Anche i negozi dovrebbero chiudere alle 19:00, i matrimoni e le lauree sono stati vietati, così come le attività sportive e le conferenze di gruppo, e si consiglia alle persone di lavorare da casa. Non sono ammesse più di quattro persone sulle spiagge e nei luoghi pubblici tranne che per motivi di lavoro.

Ma gli esperti hanno affermato che l’epidemia non dovrebbe destare la preoccupazione che il vaccino non funzioni, ma invece servire a ricordare che anche i paesi con alti livelli di immunizzazione non possono abbassare la guardia.

Le Seychelles potrebbero essere finite in acqua calda dopo che il paese dipendente dal turismo ha abbandonato le restrizioni sulla maggior parte dei viaggiatori un mese fa, ha riaperto i suoi confini e revocato le quarantene.

READ  Botany Street, complesso di appartamenti Bondi Junction sorvegliato dalla polizia dopo che il coronavirus si è diffuso a cinque famiglie

Il turismo rappresenta il 72% del PIL della nazione insulare e oltre il 30% della popolazione lo impiega.

Quando le restrizioni sono state revocate, il paese ha avuto meno di 3.800 casi e solo 16 decessi a causa del virus.

Ciò ha ora aumentato il numero di casi a 9.184 e ha raddoppiato il numero di morti a 32, secondo i dati del Ministero della Salute.

Sorprendentemente, l’isola è ancora aperta ai turisti, con circa 500 persone che arrivano ogni giorno.

Relazionato: Il capo della quarantena si è dimesso dopo il fallimento

Sylvester Radigond, ministro degli Affari esteri e del turismo, ha affermato che il virus era probabilmente in agguato nel paese, ma che la vaccinazione aveva reso le persone più soddisfatte delle distanze sociali.

Ha detto: “Negli ultimi mesi, dopo la vaccinazione, le persone hanno visto che chi viene infettato non si ammala gravemente, nessuno muore e nessuno soffre di molte complicazioni”. “La gente ha abbassato la guardia.”

Radegunde ha aggiunto che due persone erano in terapia intensiva a causa del virus.

“La conclusione è che i vaccini proteggono le persone. Coloro che sono stati vaccinati non soffrono di complicazioni”.

“Siamo ancora fiduciosi che i vaccini abbiano aiutato il Paese. Le cose sarebbero potute andare peggio”.

Alti tassi di Covid-19 nel Regno Unito

Anche il Regno Unito ha visto Un leggero aumento dei casiCiò ha spinto il primo ministro Boris Johnson a esprimere la sua preoccupazione per la situazione.

Per mesi, i casi sono diminuiti nel Regno Unito a causa di una combinazione di un programma di vaccinazione di successo e un lungo blocco, che viene gradualmente annullato.

Ma nelle ultime settimane i casi hanno ricominciato ad aumentare. Alcune città inglesi hanno registrato un raddoppio di nuove infezioni entro una settimana.

A livello nazionale, la media mobile di sette giorni dei casi, che si prevedeva sarebbe scesa a meno di 2.000 casi al giorno, è arrivata a 2.300 nuove infezioni al giorno.

La Gran Bretagna è stata uno dei paesi più colpiti durante la pandemia. 4 milioni di casi nel Regno Unito sono i settimi più alti al mondo. Quasi 130.000 persone morirono.

Quanto sono efficaci i vaccini?

Tuttavia, l’esperienza delle Seychelles supporta le prove che i vaccini COVID-19 sono altamente efficaci nel prevenire malattie gravi, ospedalizzazione e mortalità, ha affermato il dott.Richard Mihjo, coordinatore del programma di malattie prevenibili con il vaccino, presso l’Ufficio regionale dell’OMS per l’Africa, CNN.

READ  Stranezza spaziale: la NASA mette in orbita un calamaro

“A meno che non tutti siano protetti, non c’è motivo per cui la malattia non continuerà a diffondersi”, ha detto.

I tassi di efficacia del vaccino significano che circa il 20% della popolazione sarà ancora esposta al virus, anche se ricevono i vaccini, secondo Michael Z. Lynn, Professore Associato di Neuroscienze e Bioingegneria presso la Stanford University.

Ha detto: “Non sorprende che il virus continui a infettare alcune persone, che non sono vaccinate e alcuni casi in cui è apparso il vaccino”.

Ha aggiunto che la buona notizia è che coloro che sono stati vaccinati avevano meno possibilità di essere ricoverati in ospedale.

Cassie Berry, professore di immunologia alla Murdoch University di Perth, ha osservato che la situazione alle Seychelles non si invertirà necessariamente in tutto il mondo perché fattori come la marca del vaccino utilizzato avranno un impatto significativo. Ad esempio, Pfizer ha un tasso di efficacia di oltre il 90% contro le malattie gravi.

Anche se il professor Perry ha avvertito le persone di non aspettare un vaccino specifico, ma solo per assicurarsi che vengano vaccinate.

“I vaccini sono stati molto efficaci nel prevenire la morte”, ha detto. “È decisamente vantaggioso prendere il vaccino che puoi ottenere, piuttosto che aspettare qualcosa di perfetto”.

Ha aggiunto che tutti i paesi devono diffidare delle nuove variabili e della trasmissione.

Ha detto: “Stiamo tutti correndo per vaccinarci, ma dobbiamo ancora ricordare l’allontanamento sociale, e l’aria fresca e le maschere sono molto brave a prevenire la trasmissione”. “Penso che maturerà per un po ‘di tempo.”

La situazione in Australia

Anche il vice direttore medico australiano, il dottor Nick Coatsworth, ha indicato che l’Australia dovrebbe farlo Prepararsi per un ritorno di COVID-19 Casi in cui riapriamo gradualmente i nostri confini.

L’esperto di malattie infettive ha affermato con audacia che gli australiani non possono continuare a vivere in un “rifugio di esclusione” per la pandemia e ha affermato che la completa eradicazione del virus era un “falso idolo”, ha detto. Fairfax.

READ  I fisici vedono per la prima volta un'eco di luce da dietro un buco nero

Nel frattempo, il governo australiano ha affrontato critiche per il lento lancio del suo programma di vaccini.

A gennaio, il governo ha dichiarato che intendeva fornire 4 milioni di dosi entro la fine di marzo e rilasciare 40 milioni di dosi entro la fine di ottobre, con il risultato di 20 milioni di adulti completamente vaccinati.

Tuttavia, gli obiettivi non sono stati raggiunti e al ritmo attuale di circa 318.000 dosi a settimana, possiamo aspettarci di raggiungere i 40 milioni di dosi necessarie per vaccinare completamente la popolazione adulta australiana a metà agosto 2023.

Da lunedì, Australiani di 50 anni E gli anziani saranno in grado di subire il colpo di AstraZeneca in una pratica di condivisione pubblica mentre il governo federale percorre il tentativo di vaccinare la popolazione adulta entro Natale.

Almeno 5,5 milioni di dosi del vaccino fatto in casa AstraZeneca saranno rilasciate al governo entro la fine di questa settimana, con un milione di dosi ora prodotte ogni settimana.

Finora in Australia sono state somministrate circa 1,8 milioni di dosi di vaccino AstraZeneca.

Le persone dovrebbero pensare ai benefici della vaccinazione, che include la protezione degli anziani, rendere possibili i viaggi internazionali e fornire più libertà di muoversi nella comunità e partecipare a grandi raduni.

Dati recenti dal Regno Unito mostrano anche che il vaccino AstraZeneca può ridurre la trasmissione dal 50 al 60 percento, il che significa che se qualcuno viene infettato, ha il 50 percento in meno di probabilità di trasmetterlo.

L’azienda americana Moderna ha inoltre annunciato un nuovo accordo di fornitura con l’Australia per 25 milioni di dosi Vaccino contro il covid19.

La società biotecnologica ha affermato che ciò includerà 10 milioni di dosi del vaccino contro il ceppo originale di coronavirus nel 2021 e 15 milioni di dosi della variante candidata potenziata per la consegna nel 2022.

La società ha dichiarato in un comunicato stampa che l’accordo è soggetto all’approvazione del vaccino messaggero a RNA e dei candidati potenziati da parte dell’Amministrazione dei beni terapeutici.