HomesportL'Aston Martin protesta contro i risultati delle qualifiche del Gran Premio della...

L'Aston Martin protesta contro i risultati delle qualifiche del Gran Premio della Cina di Formula 1 dopo l'incidente con la bandiera rossa di Sainz

Sainz è andato in testacoda all'ultima curva a metà della seconda parte delle qualifiche, provocando l'interruzione della gara con una bandiera rossa, ma il pilota della Ferrari è riuscito a partire e completare un giro completo per rientrare ai box.

Con danni minimi, la Ferrari ha riparato la vettura di Sainz e lo ha riportato in qualifica, dove è passato alla Q3 e ha concluso settimo.

La FIA ha reso noto che l'Aston Martin ha presentato una protesta contro i risultati delle qualifiche ai sensi dell'articolo 39.6 del Regolamento Sportivo di Formula 1, che recita: “Nessun pilota la cui vettura si ferma in pista durante una sessione di qualificazione o una sessione di qualificazione ai calci di rigore potrà essere autorizzato a fare qualsiasi ingresso. “Un altro in quella sessione.

I messaggi del controllo di gara della FIA affermavano che Sainz si era fermato in pista durante il periodo della bandiera rossa, prima di poter avviare la sua Ferrari e rientrare ai box.

La regola è in vigore per impedire ai conducenti di ottenere assistenza dai commissari di pista o dai veicoli di soccorso per riprendere potenzialmente la sessione sotto una bandiera rossa, ma non copre la possibilità che un conducente possa continuare con le proprie forze.

I rappresentanti dell'Aston Martin e della Ferrari affronteranno i padroni di casa della FIA alle 18:00 ora locale sul circuito di Shanghai.

Ancora più importante, Lance Stroll è stato il pilota che ha mancato di poco il traguardo in Q3, facendo segnare l'undicesimo tempo più veloce della sessione.

Fotografia: Zach Mauger / Immagini di sport motoristici

L'Aston Martin potrebbe aver protestato nel tentativo di rimuovere i tempi di Sainz dalla Q3 e Q2, cosa che potrebbe vedere Lance Stroll promosso al 10° posto in griglia e retrocesso come pilota Ferrari.

READ  Stanley Tucci condivide il progetto di aprire il proprio ristorante italiano a Londra

Parlando dopo le qualifiche del suo incidente, Sainz ha detto: “Ho fatto un piccolo errore, ho colpito molto forte il cordolo interno, il che mi ha fatto andare un po' fuori traiettoria, ho toccato la ghiaia all'uscita, ho tagliato la ghiaia e sono rotolato .

“Poi all’ultimo minuto prima di colpire il muro, sono riuscito a girare un po’ il volante e a colpirlo con un’angolazione migliore rispetto a quella in cui stavo andando, probabilmente ha salvato la situazione, perché sembrava brutto un punto.

“Da quel momento in poi, ho fatto un giro molto forte in Q2 per recuperare da quel momento e ritrovare più o meno la fiducia, se così si può chiamare, e ho fatto dei buoni giri”.

Mariella Lori
Mariella Lori
"Professionista della birra. Comunicatore. Fanatico del bacon estremo. Drogato dilettante di alcol. Pensatore sottilmente affascinante."
Must Read
Related News