SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

La Mostra del Cinema di Venezia fa il botteghino italiano con ‘King of Laughs’

Il Festival del Cinema di Venezia ha avuto un impatto positivo al botteghino italiano, dove “Il re della risata” di Mario Morton (“Qui Rido Io”) ha ricevuto una spinta dall’uscita di Lido, che ha classificato Tony Cervillo-Star nel fine settimana . Due posti dopo “Shang-C e la leggenda dei dieci anelli” della Marvel.

I risultati al botteghino dello scorso fine settimana in Italia sono stati “King of Laughter”, in cui ha interpretato il luminare del teatro napoletano Survillo Eduardo Scorpeta, con una media di 31 1.079 ($ 1.276) per schermo con un punteggio di 314.840 ($ 372.000) da 291 schermi . Non è male considerando che le sale italiane stanno operando al 50% della capacità a causa delle misure sanitarie Covid-19 e che il film di Morton non ha vinto il Premio Venezia.

Per mettere in prospettiva la decisione di “King” post-Venezia di Morton, “Shang-Ci” ha viaggiato in Italia attraverso il suo secondo frame italiano, lo schermo 692.791, con una media di 14.143 ($ 1.352) per schermo e un totale di 2,7 milioni ($ 3,1 milioni) attraverso la Disney fino ad oggi.

Indigo Film, la società di produzione del film, ha twittato: “Siamo lieti che il pubblico stia tornando al cinema e desideri uno degli spettacoli più potenti di Tony Survillo, ‘Qui Rido Io'”. Indigo è conosciuto come il singolo dietro “La grande bellezza” di Paulo Sorrentino, in cui Survillo interpreta la celebrità.

Un altro film italiano molto importante, “Welcome Venice” di Andrea Sacra, è stato lanciato dai distributori Lucky Red del segmento indipendente Venice Days. Lunedì si è classificato al 10° posto nella classifica dei botteghini italiani, con appena 62.016 biglietti venduti (73.400 dollari) ma da soli 48 schermi, ovvero alcune proiezioni sold out. Immagine di Secre I due fratelli veneziani sono in conflitto per l’uso della casa di famiglia, che vogliono trasformare in un bed and breakfast da utilizzare per il turismo di massa.

L’effetto Venezia non è così efficace in “The Card Counter” di Paul Schrder, che è stato rilasciato dalla Universal in Italia il 3 settembre, un giorno dopo il debutto del Lido. Il poker thriller di Sroder, con Oscar Isaac, Tiffany Hadish, Die Sheridan e Willem Duffo, si apre al sesto posto in Italia nel weekend del 3 settembre. “Card Counter” ora è al 7° posto assoluto al botteghino italiano 3 313.303 ($ 370,00) da 243 schermi, secondo il presentatore italiano al botteghino Cinidel.

Secondo le stime dello studio, non è nemmeno peggio considerando il “contatore di carte” che ha lanciato questo fine settimana all’ottavo posto, dopo l’arco di Venezia e Telluride, che ha tirato un enorme $ 1,1 milioni da 580 schermi attraverso le funzionalità di Focus.

Il direttore artistico di Venezia Alberto Barbera, nel suo discorso finale di domenica, ha suonato i numeri di presenze di quest’anno al Lido dopo che il festival si è concluso sabato, portando il numero totale di spettacoli del festival a 153.265. Si tratta di un aumento del 63% rispetto all’edizione 2020 di Venezia e del 7% in meno rispetto all’anno pre-epidemia del 2019.

READ  Vacanze per ragazze in Italia con il fidanzato tramite foto su Instagram, April Fools 'Day Naughty Revealed a Dicto

“Speriamo che questo trend positivo continui”, ha detto Barbera. “Alla fine le persone lasceranno i loro letti e verranno nei cinema sempre di più”, ha aggiunto.

Naturalmente, la speranza nutrita dai distributori italiani era che Venezia stuzzicasse l’appetito e che presto sarebbero usciti film locali. Inizia con “Tune” di Denise Villeneuve il 16 settembre; il film di Cannes “Tre piani” di Tata Moretti il ​​23 settembre; il vincitore della Palma d’Oro a Cannes “Titan” il 30 settembre; E il Leone d’Oro di Venezia “Happening” nell’ancora da menzionare slot di ottobre.