SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

La Cina accusa Joe Biden di politicizzare le risorse del COVID-19

La Cina ha accusato l’amministrazione Biden di fare politica e di sviare la propria responsabilità chiedendo una nuova indagine sulle origini della pandemia di coronavirus che è stata scoperta per la prima volta in Cina alla fine del 2019.

Il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Legian ha detto in un briefing quotidiano che l’ordine emesso dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha mostrato che il governo degli Stati Uniti “non si preoccupa dei fatti e della verità, né è interessato a rintracciare la seria origine scientifica”.

Biden ha chiesto ai funzionari dell’intelligence statunitense di raddoppiare i loro sforzi per indagare sulle origini della pandemia, Compresa ogni possibilità che il percorso porti a un laboratorio cinese.

Dopo mesi di minimizzazione di questa possibilità come teoria marginale, l’amministrazione Biden si sta unendo alla pressione globale sulla Cina per essere più aperta sull’epidemia, con l’obiettivo di eludere le lamentele repubblicane secondo cui il presidente non è stato abbastanza duro da fare pressione sulla Cina sui presunti blocchi.

Spazio per riprodurre o mettere in pausa, M per disattivare l’audio, Frecce sinistra e destra per cercare, Frecce su e giù per il volume.
Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha detto che rilascerà un rapporto pubblico sulle origini della pandemia.

I repubblicani, incluso l’ex presidente Donald Trump, hanno promosso la teoria secondo cui il virus è uscito dal laboratorio E non naturalmente, attraverso il contatto umano con un animale infetto a Wuhan, nella Cina centrale.

Spazio per riprodurre o mettere in pausa, M per disattivare l’audio, Frecce sinistra e destra per cercare, Frecce su e giù per il volume.

Riproduci video.  Durata: 1 minuto 31 secondi

Donald Trump afferma di essere fiducioso che il coronavirus abbia avuto origine dall’Istituto di virologia di Wuhan.

Chow ha anche detto che gli Stati Uniti dovrebbero aprirsi alle indagini nei suoi laboratori biologici, incluso il Direttorato per la ricerca sulla Biodefense del Centro di ricerca medica navale a Fort Detrick, nel Maryland.

“La parte statunitense afferma di volere che la Cina partecipi a un’indagine internazionale completa, trasparente e basata su prove”, ha detto Zhao.

“Vorremmo chiedere agli Stati Uniti di fare lo stesso con la Cina e di collaborare immediatamente con l’Organizzazione mondiale della sanità nella ricerca della tracciabilità in modo scientifico”.

Biden mercoledì ha chiesto alle agenzie di intelligence statunitensi di riferire entro 90 giorni. Indirizzare i laboratori nazionali degli Stati Uniti ad assistere con le indagini e la comunità dell’intelligence per preparare un elenco di richieste specifiche per il governo cinese.

Ha invitato la Cina a cooperare con le indagini internazionali sull’origine dell’epidemia.

Gli operatori sanitari in dispositivi di protezione individuale prendono i tamponi nasali per COVID-19
La Cina accusa gli Stati Uniti di minare gli sforzi globali per combattere COVID-19.(

AP: Jin Jian / Xinhua

)

Biden ha affermato in una dichiarazione che la maggior parte della comunità dell’intelligence “si è unita” su questi due scenari, ma “non credo che ci siano informazioni sufficienti per valutare che uno di essi sia più probabile dell’altro”.

Ha rivelato che due agenzie tendono alla correlazione animale e “una è più incline alla” teoria di laboratorio “e ciascuna di esse ha una confidenza bassa o media.

I funzionari statunitensi sono ancora scettici sulla teoria delle perdite di laboratorio

Prima della dichiarazione di Biden, la sua amministrazione aveva cercato di evitare la discussione pubblica della teoria delle perdite in laboratorio mentre indicava specificamente che era fuori portata.

In un altro segno di cambiamento degli atteggiamenti, il Senato ha approvato senza opposizione due emendamenti relativi al laboratorio di Wuhan, collegandoli a un disegno di legge in gran parte non correlato per aumentare gli investimenti statunitensi nell’innovazione.

Biden vede ancora la possibilità che non si giunga mai a una conclusione definitiva, visto il rifiuto del governo cinese di collaborare pienamente alle indagini internazionali.

Un uomo della sicurezza espelle i giornalisti dell'Istituto di virologia di Wuhan
Il team investigativo dell’OMS ha visitato l’Istituto di virologia di Wuhan a febbraio.(

AP: Han Guan

)

I funzionari del governo degli Stati Uniti rimangono profondamente sospettosi della teoria della fuga di notizie dal laboratorio, vedendo il rifiuto della Cina di collaborare alle indagini come un simbolo di altri atti irresponsabili sulla scena mondiale.

Andy Slavitt, il principale consigliere di Biden sul Coronavirus, ha detto martedì che il mondo deve “andare a fondo … qualunque sia la risposta”.

“Abbiamo bisogno di un processo completamente trasparente dalla Cina; abbiamo bisogno che l’Organizzazione mondiale della sanità ci aiuti”, ha detto Slavit.

“Non ci sentiamo di averlo adesso.”

Il signor Zhao ha detto che la posizione dell’amministrazione era “ignorando completamente i fatti e la scienza … ignorando completamente i dubbi sul lavoro di tracciabilità e il fallimento della risposta all’epidemia negli Stati Uniti”.

I membri del team dell'OMS se ne vanno dopo aver visto una mostra su COVID-19 a Wuhan.
I critici sostengono che il lavoro della squadra investigativa dell’OMS a Wuhan è stato ostacolato dal governo cinese.(

AP: Han Guan

)

“Questo mostra pienamente che la parte statunitense non è interessata a fatti e verità, e non è interessata a rintracciare la seria origine scientifica, ma vuole usare l’epidemia per impegnarsi nella stigmatizzazione e nella manipolazione politica, e per eludere la responsabilità”, ha detto Mr Zhao.

Ha aggiunto: “Questa è una mancanza di rispetto per la scienza e non è responsabile della vita delle persone, poiché mina l’unità globale degli sforzi per combattere l’epidemia”.

AP

READ  Un uomo con sindrome di Down è stato rapito e ucciso in un raccapricciante programma di scambio di corpi in Cina