SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Italian Cinema America Kids si prepara ad aprire un locale all’avanguardia

Un nuovo cinema all’avanguardia chiamato Cinema Troisi aprirà il 30 settembre in un edificio di epoca fascista nel centro di Roma, un evento ricco di significato simbolico.

Il proiettore è di ultima generazione 4K; Suono surround Dolby 7.1; Il bar / bistrot servirà cibo gourmet; I soffici sedili di Place 300 sono della stessa tonalità bordeaux delle magliette indossate dai membri dell’attivista e degli appassionati di cinema noti come “Children of America’s Cinema” che lo gestiscono. Nel 2019 sono stati attaccati da neofascisti, il che ha provocato un grande afflusso di consensi tra gli altri. Francis Ford Coppola, Alfonso Cuarón, Keanu Reeves, Guillermo Del Toro e Spike Lee.

Per gentile concessione di Little America

Nel 2012, i ragazzi hanno occupato il Cinema of America in una copertina alla moda di Trastevere a Roma che gli sviluppatori volevano abbattere e trasformare in un parcheggio e in un complesso di appartamenti. Sono stati licenziati dalla polizia nel 2014 e poi hanno iniziato a correre all’aperto Le piazze estive di Piazza San Cosimato a Trastevere e altre due location, offrono gratuitamente vecchi o secondi e terzi film – dove pagano il canone di locazione – a folle solitamente affollate.

Adesso i figli del cinema americano sono cresciuti. Se ne sono andati 2,5 milioni di euro ($ 3 milioni) per un meticoloso restauro e restauro Il cinema Troisi – che prende il nome dal grande poliglotta italiano Massimo Troisi (Il Postino) – riceve denaro da una combinazione di sovvenzioni e sponsor del governo nazionale e locale, oltre a mettere su proprietà di famiglia come garanzia per un prestito. Hanno ottenuto un contratto di locazione di dieci anni per l’edificio di proprietà della città vincendo una gara pubblica.

“Sarà un cinema in prima visione con un palinsesto multiprogramma che proietta quattro film diversi al giorno, comprese rassegne tematiche, presentazioni e laboratori per bambini”, afferma Valerio Carucci, presidente del gruppo. Aggiunge che Cinema Troisi suonerà “di tutto, da” Star Wars “ad Agnes Varda”. Carucci e il suo team hanno frequentato i cinema europei nell’era pre-COVID La conferenza in rete di espositori e distributori a Lisbona e ora sono in contatto con gli operatori di cinema di tutta Europa.

Un altro aspetto di Cinema Troisi che rende particolarmente orgoglioso Carucci è la sala studio degli studenti di cinema con Wi-Fi gratuito che sarà aperta 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Il locale studio si trova in un ex locale caldaia adiacente al tetto del fabbricato anch’esso riparato e trasformato in balcone per eventi all’aperto.

Tra i nuovi visitatori del Cinema Troisi, prima del lancio a settembre, il ministro della Cultura italiano Dario Franceschini e il sindaco di Roma Virginia Raggi, un altro segno del fatto che i bambini sono cresciuti e sono diventati grandi operatori. Questo ha fatto arrabbiare il nuovo gruppo fascista, noto come CasaPound, che li ha attaccati e la scorsa settimana ha cercato di appendere un grande striscione di protesta davanti al cinema sostenendo che i “bambini” sono sul “libro paga” di questi politici.

Nel frattempo, il sostegno internazionale continua a fluire. Carucci è quasi appassionato di una lettera che ha ricevuto di recente da Jim Jarmusch (vedi sotto) che fa rivivere la prossima riapertura del Cinema Troisei.

Immagine caricata pigra

Per gentile concessione di Little America

Uno degli autori che, ironia della sorte, potrebbe non essere molto contento della riapertura del Cinema Troisi è il venerabile italiano Nanni Moretti, che proietterà il suo ultimo film “Three Floors” a Cannes e che gestisce il Nuovo Sacher Film Theatre quasi accanto, un antico tempio del cinema di qualità nella capitale italiana.

“Abbiamo contattato Nani, che era così [our guest] In Cinema America e Piazza San Cosimato “, dice Carucci che ha detto di aver scritto a Moretti per parlargli di strategie di programmazione comuni. Finora Moretti non ha risposto.

Ciò solleva la questione cruciale della sfida di aprire nuovi cinema per gli attori in questi giorni, non importa quanto sia bello.

Carucci è fiducioso che una volta vaccinati gli italiani ci sarà un ritorno al cinema, e che un ambiente elegante con una terrazza sul tetto e una sala studio permanentemente aperta aiuterà a “rimodellare il rapporto che collega le persone con il cinema”.

“Riteniamo che il lavoro che abbiamo svolto negli ultimi sei anni con i nostri spettacoli all’aperto abbia rieducato il pubblico”, afferma, aggiungendo che si basa sul fatto che “più di 420.000 persone hanno presentato i nostri spettacoli al Cinema di Piazza rappresenta una fanbase pronta a venire al cinema “Troisi”. “Questa è la nostra forza”, aggiunge. “Questo ci fa sperare che saremo in grado di vendere i biglietti qui”.

READ  Il Teatro dell'Opera di Roma lancia il suo programma di raccolta fondi e ne annuncia la riapertura