HomescienceIl ruolo preventivo dell’allattamento al seno nel cancro al seno

Il ruolo preventivo dell’allattamento al seno nel cancro al seno

introduzione
Meccanismi biologici
Evidenza epidemiologica
Effetto della durata dell’allattamento al seno e dell’allattamento al seno esclusivo
L’effetto dell’allattamento al seno su diversi tipi di cancro al seno
Impatti sulla salute globale
Sfide e ostacoli all’allattamento al seno
Riferimenti
Lettura approfondita


L’allattamento al seno offre un notevole vantaggio alle madri: un ridotto rischio di cancro al seno. Gli studi indicano che più a lungo una donna allatta al seno, minori sono le sue possibilità di contrarre questa malattia.

Credito immagine: Krakenimages.com/Shutterstock.com

introduzione

È ampiamente riconosciuto che l’allattamento al seno ha un ruolo nella nutrizione e nello sviluppo infantile, ma conferisce anche significativi benefici per la salute alla madre, soprattutto nel ridurre il rischio di cancro al seno.1

L’atto di allattare è stato costantemente collegato a una minore incidenza di cancro al seno, con prove epidemiologiche che suggeriscono una relazione dose-dipendente: più a lungo una donna allatta, più riduce il rischio.1

Questo effetto protettivo è dovuto ai cambiamenti ormonali che si verificano durante l’allattamento al seno, come la soppressione dell’ovulazione, che riduce l’esposizione della donna agli estrogeni.1

Alcuni dei fattori biologici che si ritiene siano coinvolti includono la modulazione immunitaria durante l’allattamento al seno, la differenziazione del tessuto mammario e la desquamazione delle cellule potenzialmente danneggiate, che possono aiutare a prevenire lo sviluppo del cancro.1

Meccanismi biologici

Prove emergenti suggeriscono che l’epigenetica può essere un meccanismo chiave nel ruolo protettivo dell’allattamento al seno.2 La metilazione del DNA, un processo in cui un gruppo metilico viene aggiunto al DNA, può silenziare l’espressione genetica.2 Un gene interessato da questo processo è FoxA1, necessario per lo sviluppo sano del tessuto mammario.2

Nel cancro al seno, FoxA1 viene spesso silenziato attraverso l’ipermetilazione.2 Ciò può essere causato da mutazioni nel gene soppressore del tumore BRCA-1, che aiuta a regolare la metilazione FoxA1.2 Senza un’adeguata funzione BRCA-1, FoxA1 diventa ipermetilato, il che aumenta la suscettibilità al cancro al seno.2

L’allattamento al seno sembra cambiare questa composizione epigenetica.2 È stato dimostrato che le donne che allattano mostrano livelli più bassi di metilazione FoxA1, simili all’effetto protettivo di un gene BRCA-1 funzionale.2 L’allattamento al seno svolge anche un ruolo nel ridurre la sovraespressione della proteina plasmatica A associata alla gravidanza (PAPP-A), una caratteristica comune nel cancro al seno.2

BRCA1-IRIS, un prodotto genetico distinto di BRCA-1 che funziona come un oncogene, contribuisce anche allo sviluppo del cancro al seno, con la durata dell’allattamento al seno che emerge come uno dei principali modificatori.3 L’IRIS è fondamentale per la crescita delle cellule mammarie durante la gravidanza. Tuttavia, la sua sovraespressione può portare a tumori al seno aggressivi, come il cancro al seno triplo negativo (TNBC).3

Tuttavia, l’allattamento al seno prolungato inibisce l’espressione dell’IRIS e promuove la rimozione di cellule potenzialmente cancerose.3 Al contrario, un allattamento al seno insufficiente può consentire alle cellule che sovraesprimono l’IRIS di persistere, aumentando il rischio di cancro.3

Questo effetto protettivo è ulteriormente amplificato dall’effetto dell’allattamento al seno sui livelli ormonali e sul sistema immunitario. La prolattina, che viene stimolata dall’allattamento al seno, inibisce gli estrogeni, un ormone associato al cancro al seno con recettori ormonali positivi (HR-positivo).1

Inoltre, il latte materno fornisce un potente cocktail di modulatori, tra cui cellule immunitarie, anticorpi (ad es. SIgA) e citochine, che possono migliorare la sorveglianza immunitaria all’interno del tessuto mammario.1 Ad esempio, è stato dimostrato che l’alfa-lattoalbumina e l’acido oleico presenti nel latte materno inducono l’apoptosi nelle cellule tumorali.

Il processo ciclico di alimentazione e rimbalzo, caratterizzato dal rimodellamento e dall’espressione dei tessuti p53, c-myc e BCL-xl I geni possono anche contribuire all’eliminazione delle cellule tumorali e al miglioramento dell’integrità genetica.2

Evidenza epidemiologica

Gli studi epidemiologici hanno costantemente dimostrato un’associazione tra l’allattamento al seno e un ridotto rischio di cancro al seno.

Secondo un’analisi collaborativa dei dati di 47 studi epidemiologici condotti in 30 paesi, il rischio di cancro al seno è diminuito del 4,3% per ogni 12 mesi di allattamento al seno, oltre a una diminuzione del 7,0% per ogni parto.4

Tuttavia, un altro studio ha rivelato che la parità aumenta il rischio di negatività delle risorse umane. Tuttavia, le donne che allattavano al seno avevano un rischio inferiore di sviluppare questo tipo di cancro rispetto a quelle che non allattavano mai.5

Vale la pena notare che l’effetto protettivo dell’allattamento al seno sembra essere coerente nei paesi sviluppati e in quelli in via di sviluppo4. Tuttavia, esistono disparità tra i gruppi etnici. Le donne nere e ispaniche hanno tassi di morte per cancro al seno più elevati rispetto alle donne bianche non ispaniche e hanno anche meno probabilità di allattare.6

Credito immagine: Inside Creative House/Shutterstock.com

Credito immagine: Inside Creative House/Shutterstock.com

Ad esempio, le donne nere particolarmente colpite da tumori aggressivi hanno anche un tasso inferiore di inizio dell’allattamento al seno (69,4%) rispetto ad altri gruppi razziali.7 Ciò è legato al fatto che circa il 70% delle madri nere rappresentano il principale sostegno economico per le proprie famiglie, costringendole a tornare al lavoro subito dopo il parto.7

Effetto della durata dell’allattamento al seno e dell’allattamento al seno esclusivo

L’allattamento al seno è stato costantemente associato a un minor rischio di cancro al seno, con periodi più lunghi di allattamento al seno che forniscono una maggiore protezione. L’effetto soglia osservato in vari studi indica che una significativa riduzione del rischio di cancro al seno si ottiene dopo un periodo cumulativo di allattamento al seno di 6 mesi.8

Cattive pratiche o restrizioni nell’allattamento al seno possono aumentare il rischio di cancro al seno.9 Questi includono la cessazione anticipata dell’allattamento al seno e il non allattamento al seno esclusivamente per i sei mesi raccomandati8Reflusso improvviso, che può portare ad un aumento dell’infiammazione e dell’iperplasia duttale, entrambi fattori di rischio per il cancro al seno.9

L’allattamento al seno riduce il rischio di cancro al seno?

L’effetto dell’allattamento al seno su diversi tipi di cancro al seno

L’effetto dell’allattamento al seno sul rischio di cancro al seno varia a seconda del sottotipo specifico. Mentre il parto, indipendentemente dall’allattamento al seno, sembra ridurre il rischio di positività all’HR, l’allattamento al seno in sé non sembra fornire una protezione aggiuntiva contro di essa.5

Tuttavia, l’allattamento al seno ha un effetto protettivo significativo contro il TNBC HR negativo, soprattutto aggressivo.5,10

Le donne che allattavano al seno per almeno un anno avevano il 31% in meno di probabilità di sviluppare TNBC, e questo effetto protettivo era più pronunciato tra le donne afroamericane più giovani, con un rischio inferiore dell’82% in quelle che allattavano al seno per sei mesi o più.10

Impatti sulla salute globale

Le politiche globali attuali e future per promuovere l’allattamento al seno come strategia di prevenzione del cancro al seno comprendono linee guida sanitarie, supporti sul posto di lavoro e pacchetti politici completi.11-13

Le organizzazioni sanitarie chiedono l’allattamento al seno esclusivo per sei mesi, ma l’attuazione è ritardata.11-13

Il Global Breastfeeding Group stabilisce le priorità politiche, con l’obiettivo di ottenere un congedo familiare coerente e un sostegno diversificato all’allattamento al seno entro il 2030.11-13 I governi e i CDC stanno lavorando per rafforzare il sostegno programmatico, concentrandosi sulla necessità di un approccio unificato per promuovere ambienti favorevoli all’allattamento al seno e affrontare le disparità razziali nei tassi di allattamento al seno.11-13

Sfide e ostacoli all’allattamento al seno

Ci sono molti ostacoli al successo diffuso dell’allattamento al seno. Lo stigma sociale che lo circonda, soprattutto negli spazi pubblici, crea una barriera, spesso influenzata da norme culturali e dalla mancanza di sostegno da parte della comunità.14

Formazione e supporto inadeguati all’interno dei sistemi sanitari, insieme a sistemazioni inadeguate sul posto di lavoro, ostacolano ulteriormente le madri.14

Disinformazione riguardo I benefici dell’allattamento al seno, così come le sfide fisiche come il dolore o le difficoltà di alimentazione, insieme alle barriere psicologiche, possono influenzare le decisioni di una donna.14

Per superare queste barriere è necessario un approccio articolato, incentrato sulla formazione degli operatori sanitari, sul miglioramento delle politiche sul posto di lavoro, sulle campagne di istruzione pubblica e sui sistemi di sostegno della comunità.14

Riferimenti

  1. Obijo, E.I. e Obijo, GU, (2024). Esplorando il legame profondo: l’impatto dell’allattamento al seno sulla riduzione del peso del cancro al seno – una revisione. Medicina 103, e37695. https://doi.org/10.1097/md.0000000000037695
  2. Chen, Y, et al. (2023). Il ruolo dell’allattamento al seno nella prevenzione del cancro al seno: una revisione della letteratura. Frontiere in oncologia 13. https://doi.org/10.3389/fonc.2023.1257804
  3. Castillo F, et al. (2022). Nuove intuizioni che collegano il ruolo di BRCA1-IRIS nello sviluppo della ghiandola mammaria alla formazione di PABC aggressivi: il caso di un allattamento al seno più lungo. Diari 12, pp. 396-426.
  4. Cancro al seno e allattamento al seno: rianalisi collaborativa di dati individuali provenienti da 47 studi epidemiologici in 30 paesi, di cui 50.302 Donne con cancro al seno e 96.973 donne senza la malattia (2002). Lancetta 360, 187-195. https://doi.org/10.1016/s0140-6736(02)09454-0
  5. Fortner, RT, et al (2019). Parità, allattamento al seno e rischio di cancro al seno in base allo stato dei recettori ormonali e al fenotipo molecolare: risultati del Nurses’ Health Study. Ricerca sul cancro al seno 21. https://doi.org/10.1186/s13058-019-1119-y
  6. Sly JR, et al. (2019). Conoscenza della relazione tra allattamento al seno e rischio di cancro al seno tra le donne appartenenti a minoranze razziali ed etniche. Giornale di educazione al cancro. 35, pp. 1193-1196. https://doi.org/10.1007/s13187-019-01580-9
  7. Echols, A., (2023). Le sfide dell’allattamento al seno come persona di colore | Unione americana per le libertà civili. Unione americana per le libertà civili.
  8. Cordero, B., (2014). L’allattamento al seno riduce il rischio di cancro al seno [Online]. MD Anderson Cancer Center. Disponibile su: https://www.mdanderson.org/publications/focused-on-health/breastfeeding-breast-cancer-prevention.h19-1589046.html#:~:text=In%20a%20study%20by%20the% 20 collaborativo%20 gruppi%20on%20 ormonali%20factors%20in%20breast%20cancer%20%2c%20Rearchers%20Found%20 That%20 per tutto %20%20diminuito del 204%
  9. Basri M.M., et al. (2019). Il reflusso improvviso provoca infiammazione, segnalazione degli estrogeni e ingrossamento, collegando la riduzione dell’allattamento al seno a un aumento del rischio di cancro al seno. Ricerca sul cancro al seno 21. https://doi.org/10.1186/s13058-019-1163-7
  10. Ma H, et al. (2017). Fattori riproduttivi e rischio di cancro al seno triplo negativo nelle donne bianche e afroamericane: un’analisi combinata. Ricerca sul cancro al seno 19. https://doi.org/10.1186/s13058-016-0799-9
  11. Sicurezza n. E F. (2019). Global Breastfeeding Scorecard, 2019: Aumentare l’adesione all’allattamento al seno attraverso finanziamenti, politiche e miglioramenti dei programmi [Online]. Disponibile su: https://www.who.int/publications/i/item/WHO-NMH-NHD-19.22
  12. Squadra C, (2024). 3 strategie per abbattere le barriere all’allattamento al seno e ridurre il rischio di cancro al seno nelle donne [Online]. Centro per la ricerca sulla politica sanitaria dell’Università della California. Disponibile su: https://healthpolicy.ucla.edu/newsroom/blog/3-strategies-break-down-barriers-breastfeeding-and-lower-womens-risk-breast-cancer#:~:text=Additionally%2C% Solo 20%2027%25%20 Segnalato%20Esclusivamente%20Allattamento al seno%20Da%20Loro%20Baby%E2%80%99s%20Primo%20Sei%20Mesi%20E%20Da%2012%20Mesi%2C%20Solo%2044% 25%20segnalato% 20qualsiasi%20allattamento al seno
  13. Centro per il controllo delle malattie. (2020) L’allattamento al seno per la prevenzione del cancro. [Online] Blog, CDC. Disponibile su: https://blogs.cdc.gov/cancer/2019/08/01/breastfeeding-for-cancer-prevention/#:~:text=What%20is%20CDC%20doing%20to%20increase%20breastfeeding%20rates %20nei%20Stati Uniti%20%3F%20CDC%20Supporto%20L’allattamento al seno%20per%20Tracciamento%20Come%20Lungo%20I bambini%20sono%20L’allattamento al seno%2C%20Promozione%20Migliori%20Pratiche%20in%20Salute%20Cura%20Impostazioni%2C 20 % e 20% sostegno alle madri %20 nel 20% lavora %20 e 20% nelle comunità 20%
  14. Ostacoli all’allattamento al seno: sostenere l’inizio e la continuazione dell’allattamento al seno [Online], squadra collaborativa. Disponibile su: https://www.acog.org/clinical/clinical-guidance/committee-opinion/articles/2021/02/barriers-to-breastfeeding-supporting-initiation-and-continuation-of-breastfeeding#:~: text=Politiche%20che%20proteggono%20il%20diritto%20di%20a%20donna%20e%20ilsuo%20bambino%20a%20allattare%20in%20pubblico%20e%20che%20accoglie%20latte%20espressione%2C%20 tale%20come%20assicurazione %20copertura%20per%20seno%20pompe%2C%20pagato%20maternità%20vacanze%2C%20sul%2Dsito%20assistenza all’infanzia%2C%20pausa%20tempo%20per%20espressi%20latte%2C%20e%20a%20pulito%2C%20speciale%20sito %20a%20Espressione%20Il latte%2C%20sono%20Essenziale%20a%20Sostenibilità%20Allattamento al seno

Lettura approfondita

READ  NSW COVID-19 picco ancora da raggiungere; L'epidemia di topi potrebbe tornare | Standard della Valle del Murray
Orsina Fiorentini
Orsina Fiorentini
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News