HomescienceIl rover lunare indiano si è addormentato e potrebbe non svegliarsi mai...

Il rover lunare indiano si è addormentato e potrebbe non svegliarsi mai più: ScienceAlert

La missione indiana Chandrayaan-3 ha portato il lander Vikram e il rover Pragyan sulla superficie lunare il 23 agosto. Ora, con la fine del giorno lunare tra due settimane, la missione del rover potrebbe essere terminata. L’Organizzazione indiana per la ricerca spaziale (ISRO) ha messo Peregyan in modalità sospensione.

Siamo abituati a missioni rover che durano anni, grazie in gran parte ai rover su Marte della NASA. Ma quei rover hanno MMRTG (Generatore termoelettrico a radioisotopi multifunzionali) Centrali elettriche che durano anni. È anche molto costosa, mentre la missione Chandrayaan-3 è costata solo circa 75 milioni di dollari.

Ma Pragyan dipende dall’energia solare e la notte lunare è iniziata.

Bergian ha trasferito tutti i suoi dati dalla sua breve missione e ora è in uno stato dormiente. La temperatura sulla superficie della Luna scenderebbe a -120°C (-184°F) e l’elettronica della navicella non è stata progettata per gestire una situazione del genere. Ma la batteria è carica e il ricevitore è ancora acceso. C’è qualche speranza che possa essere svegliato quando la notte passa e che possa continuare la sua missione il 22 settembre.

Gli obiettivi ingegneristici della missione erano atterrare in sicurezza sulla Luna e dimostrare la capacità del veicolo di guidare sulla Luna. La missione ha raggiunto questi obiettivi.

border-frame=”0″allow=”accelerometro; riproduzione automatica; scrittura negli appunti; supporto crittografato; giroscopio; immagine nell’immagine; condivisione web”allowfullscreen>

Dal punto di vista scientifico, gli obiettivi della missione erano rilevare il ghiaccio d’acqua e caratterizzare la composizione della regolite lunare. Porta con sé uno spettrometro e uno spettrometro per questo scopo. Le sue misurazioni contribuiranno anche alla nostra comprensione della forzante lunare e dell’evoluzione dell’atmosfera lunare.

READ  I microbi intestinali arcaici possono fornire indizi sulle malattie moderne

L’ISRO ha rilasciato alcuni dati della missione. Le misurazioni della temperatura effettuate dal lander hanno mostrato una chiara differenza tra la temperatura appena sopra e appena sotto la superficie. La temperatura superficiale era di 50°C e pochi millimetri sotto la superficie era di -10°C.

Questa è la prima volta che la temperatura viene misurata vicino al Polo Sud, e questo conferma ciò che altre missioni hanno trovato altrove sulla Luna. Lo strato superiore di regolite funge da isolante e non conduce bene il calore.

La spedizione scoprì anche la presenza di zolfo in Antartide. È stato scoperto altrove sulla Luna, ma questa è la prima volta che viene scoperto al Polo Sud. È anche la prima volta che viene scoperto attraverso misurazioni in situ.

Il resto delle dichiarazioni di missione determineranno il risultato complessivo degli obiettivi scientifici e gli scienziati indiani avranno una prima comprensione dei dati prima che vengano resi disponibili agli scienziati internazionali.

L’India ha tentato di sbarcare sulla Luna nel 2019 ma non ci è riuscita, quindi questo risultato deve essere molto soddisfacente per coloro che lavorano all’ISRO. Con questo successo, sono diventati il ​​quarto paese ad assaporare il successo lunare, dopo gli Stati Uniti d’America, l’Unione Sovietica e la Cina.

L’India si considera una grande nazione e questo risultato non farà altro che alimentare questa idea. Probabilmente non fa male nemmeno il fatto che ciò avvenga poco dopo che la Russia non è riuscita a far atterrare la sua navicella spaziale Luna 25. India e Russia sono alleate tradizionali sin dalla Guerra Fredda, ma l’India si sta crogiolando nel successo, mentre la Russia sta imparando a convivere con il fallimento.

Questo successo si aggiunge alle crescenti competenze dell’India nelle missioni spaziali. Hanno lanciato più satelliti, per se stessi, per altri paesi e per se stessi Orbiter marziano Mangalian È durato 7,5 anni. Stanno anche per lanciare la loro prima missione sulla Stazione Spaziale Internazionale in collaborazione con la NASA.

READ  L'Università del Nuovo Galles del Sud ha nominato un ricercatore emergente alla cattedra James Packer in Disturbi dell'umore

L’ISRO sta inoltre pianificando una missione congiunta sulla Luna con il Giappone Missione di esplorazione del polo lunare (LUPEX.) LUPEX includerà un’altra missione lander/rover al polo sud lunare.

Una nota interessante è che l’ESA prevede di inviare il suo spettrometro di massa esterno (EMS-L) nella missione LUPEX. Inizialmente era prevista la missione russa Luna 25 sulla Luna, ma l’ESA non collabora più con la Russia a causa dell’invasione russa dell’Ucraina.

C’è ancora la possibilità che Pragyan si svegli quando passa la notte. Il sole tornerà il 22 settembre e l’ISRO spera che il lander possa continuare la sua missione. Se l’ISRO avrà successo e riuscirà a svegliare Pragyan, aumenterà il successo della missione.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato da L’universo oggi. Leggi il Articolo originale.

Orsina Fiorentini
Orsina Fiorentini
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News