HomesportIl Regno dell’Arabia Saudita conferma di ospitare i Mondiali del 2034 con...

Il Regno dell’Arabia Saudita conferma di ospitare i Mondiali del 2034 con il ritiro dell’Australia notizie di calcio

La candidatura dell’Arabia Saudita ad ospitare i Mondiali del 2034 non sarà contestata dopo il ritiro dell’Australia.

L’Arabia Saudita ospiterà sicuramente la Coppa del Mondo maschile FIFA 2034 dopo che la Federcalcio australiana ha rifiutato di partecipare alla competizione.

La FIFA aveva fissato una scadenza per martedì per presentare la propria offerta per ospitare il torneo, ma la decisione dell’Australia di ritirarsi lascia l’Arabia Saudita come unico candidato dichiarato.

La Federcalcio australiana ha dichiarato in un comunicato: “Abbiamo esplorato la possibilità di presentare un’offerta per ospitare la Coppa del Mondo FIFA e, dopo aver preso in considerazione tutti i fattori, siamo giunti alla conclusione che ciò non sarà fatto nella competizione del 2034”.

La FIFA deve ancora ottenere l’approvazione dell’Arabia Saudita come nazione ospitante – una decisione che probabilmente verrà presa l’anno prossimo – ma la vittoria ora sembra una formalità.

Questo rappresenterebbe il culmine dell’ambiziosa spinta dell’Arabia Saudita a diventare un attore importante nello sport globale, avendo già speso ingenti somme per portare dozzine di stelle del calcio nel campionato nazionale, acquistando il club inglese Newcastle, lanciando un tour di golf LIV separato e ospitando importanti tornei di golf. tornei. Combattimenti di boxe.

Assegnando la Coppa del Mondo 2030 a una candidatura congiunta di Spagna, Portogallo e Marocco – che includerà anche partite in Sud America – la FIFA ha deciso di accelerare la corsa per ospitare la Coppa del Mondo 2034 all’inizio di questo mese, con la possibilità di partecipare solo alle federazioni affiliate in Asia e Oceania. offerta. .

READ  State of Origin 2024: Mark Geyer chiede il licenziamento di Jake Trbojevic in mezzo alla grande richiesta di Latrell Mitchell

La scadenza ravvicinata ha dato loro meno di quattro settimane per partecipare alla gara e solo un mese per firmare un accordo di gara che richiede il sostegno del governo.

A poche ore dall’annuncio della FIFA, la Federcalcio saudita ha annunciato l’intenzione di presentare un’offerta, e la Confederazione calcistica asiatica ha dichiarato di sostenere il Regno nel riportare la Coppa del Mondo in Medio Oriente dopo che il vicino Qatar ha ospitato l’edizione del 2022.

L’Arabia Saudita ospiterà anche la Coppa d’Asia maschile nel 2027 e ha avviato un programma di costruzione su larga scala per costruire e rinnovare gli stadi che probabilmente verranno utilizzati anche per la Coppa del Mondo.

I documenti di gara presentati dalla FIFA affermano che sono necessari 14 stadi per ospitare il torneo da 48 squadre.

Il ministro dello sport saudita Abdulaziz bin Turki Al-Faisal ha dichiarato in una nota: “Ospitare la Coppa del Mondo FIFA nel 2034 ci aiuterà a realizzare il nostro sogno di diventare un paese leader nello sport globale e rappresenterà una pietra miliare nella trasformazione del paese”.

“Essendo una casa emergente e accogliente per tutti gli sport, crediamo che ospitare la Coppa del Mondo FIFA sia il naturale passo successivo nel nostro viaggio nel calcio”.

READ  L'ex star di Lake Oswego Jazz Johnson firma con il club di basket italiano Rieti | professionale

Un’organizzazione per i diritti umani critica la FIFA

La settimana scorsa Human Rights Watch si è lamentato del fatto che la FIFA non è riuscita a far rispettare le proprie regole riguardo alla candidatura dell’Arabia Saudita, in particolare l’articolo 7 della sua politica sui diritti umani.

“La FIFA lavorerà in modo costruttivo con le autorità competenti e le altre parti interessate e farà ogni sforzo per sostenere le proprie responsabilità internazionali in materia di diritti umani”, si legge nell’articolo.

“La prospettiva che la FIFA conceda all’Arabia Saudita il diritto di organizzare la Coppa del Mondo del 2034 nonostante il suo spaventoso record di diritti umani e chiuda la porta a qualsiasi monitoraggio rivela che gli impegni della FIFA sui diritti umani sono una farsa”, ha affermato Minky Worden, direttore delle iniziative globali presso Human Rights. Orologio.

Il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman ha affrontato le accuse di lavaggio sportivo in un’intervista con Fox News il mese scorso, dicendo: “Se il lavaggio sportivo aumenta il PIL dell’1%, continuerò a praticarlo”.

“Non mi interessa. Una crescita del Pil da parte dello sport è dell’1%, io punto a un altro 1,5%. Dite voi, otterremo l’1,5%. “

Mariella Lori
Mariella Lori
"Professionista della birra. Comunicatore. Fanatico del bacon estremo. Drogato dilettante di alcol. Pensatore sottilmente affascinante."
Must Read
Related News