SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Gli Emirati Arabi Uniti mirano a lanciare una sonda della fascia di asteroidi tra Marte e Giove nel 2028

L’Agenzia Spaziale degli Emirati Arabi Uniti invierà una sonda nella fascia di asteroidi tra Marte e Giove, con l’obiettivo di atterrare su un asteroide nei primi anni 2030, in una missione che sarà sicuramente una grande spinta per il Paese. Aziende spaziali private.

La missione verrà lanciata nel 2028. Da lì, la navicella avrà un viaggio lungo e tortuoso: percorrerà 3,6 miliardi di chilometri in cinque anni, rimbalzando sia su Venere che sulla Terra per costruire una velocità sufficiente per raggiungere infine la cintura di asteroidi post-Marte in 2030. Gli Emirati Arabi Uniti mirano a far atterrare un veicolo spaziale su un asteroide nel 2033, un obiettivo ambizioso per un paese che ha istituito la propria agenzia spaziale solo nel 2014.

In caso di successo, l’agenzia spaziale degli Emirati Arabi Uniti si unirà a un gruppo molto piccolo – tra cui la NASA, l’Agenzia spaziale europea e l’agenzia spaziale giapponese JAXA – nell’atterraggio di un veicolo su un pianeta. Gli obiettivi scientifici esatti della missione saranno annunciati l’anno prossimo, ma qualsiasi dato raccolto dal veicolo spaziale potrebbe aiutare ad approfondire la nostra comprensione delle origini dell’universo. Questo perché alcuni scienziati ritengono che gli asteroidi siano i resti celesti dal momento in cui si è formato il sistema solare.

Questo è l’ultimo e più ambizioso sforzo degli Emirati Arabi Uniti, che mira a rafforzare il settore spaziale locale. Fondamentalmente, gli Emirati Arabi Uniti daranno accesso prioritario ai contratti e agli appalti alle società di Emerary, che beneficeranno del progetto.

L’anno scorso, il Paese ha lanciato la sonda Emirates Mission Hope, che è entrata in orbita attorno a Marte nel febbraio di quest’anno. Questa sonda trascorrerà un anno marziano (687 giorni) in orbita attorno al pianeta rosso e raccogliendo dati sulla sua atmosfera.

READ  La NASA seleziona SpaceX per la missione sulla luna di Giove Europa

Gli Emirati Arabi Uniti invieranno anche un veicolo spaziale lunare da 22 libbre, soprannominato Rashid, sulla luna nel 2022. Questo carico utile, che include anche la tecnologia di tre società canadesi private, sarà consegnato a bordo di una startup spaziale giapponese ispace Veicolo di atterraggio Hakuto-R.

Questa nuova missione sarà “circa cinque volte più complessa” della missione su Marte, ha affermato Sarah Al Amiri, capo dell’Agenzia spaziale degli Emirati Arabi Uniti. Tra le nuove sfide, gli Emirati Arabi Uniti hanno affermato in una dichiarazione, “la progettazione e l’ingegneria di veicoli spaziali, la navigazione interplanetaria e l’integrazione di sistemi complessi”, nonché requisiti di prestazioni più elevati dai sistemi di comunicazione, alimentazione e propulsione del veicolo spaziale.