HomescienceFormazione remota del team attraverso il corso di geologia ESA PANGEA (Planetary...

Formazione remota del team attraverso il corso di geologia ESA PANGEA (Planetary Geology and Astrobiology Practice for Astronauts)

Tre astronauti di tre agenzie spaziali lavorano alla ricerca di rocce interessanti sul bordo di un cratere vulcanico a Lanzarote, in Spagna. Da sinistra a destra, la candidata astronauta della NASA Jessica Wittner, Takuya Onishi della JAXA e l’astronauta Thomas Pesquet dell’Agenzia spaziale europea, documentano campioni durante una spedizione simulata su un altro corpo planetario.

Tre astronauti di tre agenzie spaziali lavorano alla ricerca di rocce interessanti sul bordo di un cratere vulcanico a Lanzarote, in Spagna. La candidata astronauta della NASA Jessica Wittner, Takuya Onishi dell’agenzia spaziale giapponese JAXA e l’astronauta Thomas Pesquet dell’Agenzia spaziale europea, documentano campioni durante una spedizione simulata su un altro corpo planetario.

Gli astronauti Thomas Pesquet (ESA), Takuya Onishi (JAXA) e Jessica Wittner (NASA), tirocinanti sulla bicicletta Pangea dell’ESA mentre camminano lungo la galleria principale del tubo di lava Corona a Lanzarote, Spagna. Immagine più ampia

L’equipaggio si trova sulla cima di un antico vulcano chiamato Caldera Blanca. I resti delle esplosioni di magma centinaia di migliaia di anni fa hanno aiutato gli astronauti a cercare campioni dall’interno della Terra. L’isola di Lanzarote è una delle stazioni del ciclo geologico dell’Agenzia Spaziale Europea professionaleÈ ora pubblicata la sua sesta edizione.

“Tra i crateri e le colate di lava solidificata, questo è un posto molto speciale che non assomiglia affatto alla Terra. Puoi facilmente immaginarti con indosso una tuta spaziale e camminare sulla Luna o su Marte”, dice Thomas, che ha ammesso di aver scoperto una nuova passione per la geologia.

Dopo aver identificato un importante campione di roccia, l’astronauta dell’ESA Thomas Pesquet ha deciso di documentarlo, collaborando con l’astronauta della JAXA Takuya Onishi e l’astronauta della NASA Jessica Wittner. Immagine più ampia

Gli astronauti non indossano tute spaziali durante queste missioni ma sono dotati di un kit per la raccolta dei campioni e le analisi scientifiche. Martelli da roccia in mano, i tirocinanti trasportano spettrometri e microscopi collegati allo strumento all-in-one per i futuri esploratori spaziali – Libro di dominio elettronico. L’equipaggio ha assunto ruoli diversi e si è scambiato le responsabilità come parte della formazione.

READ  Un robot “senza cervello” può superare ostacoli complessi

Dettagli dell’osservazione, effettuata con il microscopio elettronico dell’ESA, dagli astronauti Thomas Pesquet (ESA), Takuya Onishi (JAXA) e Jessica Wittner (NASA) mentre attraversavano il tubo di lava della Corona. Immagine più ampia

Il corso porta i geologi alle prime armi da lezioni ricche di teoria alla natura selvaggia in siti di tutta Europa, come la valle di Blitterbach in Italia e il cratere Ries in Germania. Gli astronauti hanno imparato come documentare le loro scoperte, comprendere la geologia del paesaggio e risolvere domande senza risposta sulla storia della Terra, della Luna e di Marte.

L’astronauta della JAXA Takuya Onishi effettua osservazioni utilizzando un microscopio collegato al diario elettronico dell’ESA, mentre l’astronauta dell’ESA Thomas Pesquet è pronto ad analizzare il sito utilizzando uno spettrometro. Immagine più ampia

Una panoramica del kit Electronic FieldBook, l’attrezzatura che gli istruttori del corso ESA PANGEA 2023 utilizzeranno ampiamente durante le escursioni sull’isola di Lanzarote. Immagine più ampia

Segui le ultime notizie su PANGEA su Blog Segui i loro passi con noi Galleria Flickr.

Astrobiologia, Astrogeologia, Squadra in trasferta,

Orsina Fiorentini
Orsina Fiorentini
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News