SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Cosa devono sapere i proprietari di Honda australiani sulla chiusura delle concessionarie

Honda ha deciso di tagliare diversi concessionari locali in Australia a giugno, prima di introdurre nuove leggi sui concessionari e sui servizi di auto in Australia.

La società sembra voler allontanarsi dal suo tradizionale modello di vendita al dettaglio automobilistico e la decisione segue radicali cambiamenti all’intera linea di prodotti Honda, inclusa la rimozione dei modelli Jazz, City e NSX dalla sua gamma di prodotti.

Honda decide di chiudere alcune concessionarie

Attualmente, appena intorno 12 porti sono programmati per essere chiusi – ma il resto si orienterà verso un modello di agenzia noto come “pivot and talk”. Ciò significa che ci saranno alcuni agenti “pivot” progettati per soddisfare le esigenze dei clienti e altri canali che includono centri commerciali e centri di servizio separati.

Anche se al momento non abbiamo una visione chiara di come saranno questi luoghi “hub” e “speak”, sappiamo che avranno un enorme impatto sui concessionari australiani locali.

Suttons City Honda nel Nuovo Galles del Sud è uno dei primi rivenditori ad annunciare la chiusura e di recente ha inviato la seguente e-mail ai consumatori, ringraziandoli per il loro tempo con l’azienda.

In un’e-mail vista da Gizmodo Australia, Honda ha affermato che stava apportando modifiche alle sue operazioni commerciali e alla rete di concessionari.

È chiaramente solo il primo passo di un lungo processo di restyling per Honda, che si dice stia cercando di concentrarsi sulla qualità piuttosto che sulla quantità in futuro.

“Questo è un modello di business completamente diverso, e stiamo arrivando da una base di circa 40.000 unità a 20.000 unità, e attualmente siamo in quella scivolata verso il basso, ma pensiamo in termini di dove si trova il nostro marchio, vogliamo essere un po’ più di questo, e pensiamo per tutte le parti interessate – clienti, nostri partner e noi – questo è un modello sostenibile per il futuro”, Stephen Cullen, amministratore delegato, Honda Australia, Auto Guide ha detto a marzo.

READ  La principale perdita di Android 12 indica il più grande aggiornamento visivo di Google negli ultimi anni

Collins è andato ai dettagli Cambiamenti attuali che si verificano nel panorama automatizzato Ha descritto la svolta di Honda come un cambiamento importante per la sostenibilità dell’azienda.

La tempistica di queste chiusure coincide con i cambiamenti di legge

La decisione di tagliare le concessionarie e le linee di prodotti coincide anche con cambiamenti radicali alle leggi australiane in materia di concessionarie e servizi di auto.

Come parte di queste nuove leggi sul franchising, gli agenti potranno chiudere solo in “circostanze speciali” con enormi multe in attesa di società che infrangono i contratti degli agenti. Inizialmente furono fatti i piani per queste nuove leggi Dopo l’improvvisa chiusura di Holden nel 2020Entrerà in vigore a luglio per proteggere meglio i consumatori.

La Honda non ha citato questo come motivo dei suoi cambiamenti Sebbene queste leggi siano entrate in vigore il 1° luglio,, appena un giorno dopo la chiusura di alcune concessionarie.

È chiaro che i clienti non saranno lasciati nei guai

A marzo Collins ha assicurato agli acquirenti di auto che la società è rimasta impegnata al 100% nel mercato australiano, nonostante i cambiamenti radicali.

Se sei un attuale proprietario di Honda, il servizio e il supporto non andranno via, ma dovresti comunque verificare con il tuo rivenditore locale e vedere se è uno dei tanti franchising che chiuderanno nei prossimi mesi.

Gizmodo Australia ha ripetutamente contattato Honda per un commento ma non ha ricevuto risposta.