Coronavirus COVID-19: l’infermiera infetta scatena la crisi di Covid negli ospedali del NSW

Scienziato

Più di 12 milioni di australiani saranno soggetti a ordini di soggiorno a casa a causa della crescente preoccupazione per la situazione Covid-19 del paese. Video / Sky News Australia

Diversi reparti ospedalieri del NSW hanno chiuso dopo che un’infermiera è risultata positiva al Covid-19.

Si ritiene che il 24enne abbia lavorato nei reparti di riabilitazione del Fairfield Hospital and Cardiology e nel reparto di chirurgia addominale generale dei Royal North Shore Hospitals durante l’infezione.

Quei reparti sono stati chiusi mentre le autorità si stanno affrettando a rintracciare i contatti.

Non è chiaro se l’infermiera dello studente sia stata vaccinata.

“Sappiamo che la studentessa infermiera ha lavorato ed è contagiosa per diversi giorni, ed è chiaro che il nostro team sanitario ha agito immediatamente”, ha affermato il Chief Health Officer, il dott.

“Quindi i reparti in cui lavorava quel dipendente sono stati chiusi, quindi non si prendono altri pazienti.

“Abbiamo anche seguito tutti i pazienti che sono usciti da quei reparti. Stiamo anche organizzando test per il personale con cui potrebbero essere entrati in contatto.

“Sono felice di dire che finora i test sono stati negativi, ma è troppo presto per sapere se avremo qualche trasmissione e abbiamo avuto un periodo infettivo molto ampio a causa della nostra preoccupazione per le carenze sanitarie”.

Lo stato del Nuovo Galles del Sud ha registrato 22 nuovi casi di Covid-19 nelle 24 ore fino alle 20 di ieri sera, portando il numero totale di casi nell’epidemia a 171, di cui 160 legati al cluster Bundy.

Dei 22 casi di oggi, 11 sono stati isolati per l’intero periodo di infezione e altri cinque sono rimasti in isolamento per parte del periodo di infezione.

READ  Studio della NASA: la fluttuazione della luna e l'innalzamento del livello del mare causano più inondazioni Notizie sul clima ار

Sei casi sono stati contagiosi nella comunità.

Il primo ministro Gladys Berejiklian ha fornito alcune buone notizie per i residenti del New South Wales, affermando che i numeri di oggi mostrano che lo stato non ha visto il forte aumento dei casi che le autorità si aspettavano.

Di conseguenza, sembra che le restrizioni sulle aree chiuse dovrebbero essere allentate come previsto il 9 luglio.

“Quello che vogliamo vedere andando avanti in termini di una tendenza positiva è una percentuale più elevata di persone che sono isolate per tutta la durata della loro infezione. E questo è qualcosa che i nostri esperti di salute esamineranno. Il Dr. Chant ci ha consigliato che questo è una delle cose principali che Health guarda quando parla del successo del blocco”, ha detto Berejiklian.

malattia di coronavirus

“Quindi la cosa veramente importante per tutti noi è continuare a fare la cosa giusta perché se continuiamo a fare la cosa giusta allora tutto ciò che speriamo di ottenere può essere raggiunto nel lasso di tempo che abbiamo discusso.

“Ti preghiamo di sapere che se continuiamo a lavorare tutti insieme, possiamo ottenere ciò che la Salute vuole che raggiungiamo e ciò che tutti vogliamo ottenere nel lasso di tempo che abbiamo discusso.

“Questo è il nostro modo sicuro per vedere la fine di questo blocco quando vogliamo finirlo, e anche il nostro modo sicuro per affrontare questo ceppo altamente contagioso di Covid-19.

READ  Sensori e sicurezza alimentare: tracciare il deterioramento in tempo reale

“Ma voglio solo esortare tutti i nostri cittadini a continuare a fare la cosa giusta perché funziona”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto