HomeTechCiò che il nuovo gioco di Assassin's Creed ci racconta sulla Baghdad...

Ciò che il nuovo gioco di Assassin’s Creed ci racconta sulla Baghdad del IX secolo – dallo storico dell’arte che ha lavorato al gioco

I giocatori di tutto il mondo avranno familiarità con l’incredibile Cerniera Paesaggi urbani storici che la serie Assassin’s Creed ha prodotto finora. Dopo le precedenti invasioni delle antiche Damasco e Atene, la parte successiva, Mirage, Porta i giocatori a Baghdad nel IX secolola capitale del califfato abbaside.

COME esperto in Architettura, Arti e Storia Islamica, ha lavorato con il Direttore del Design Globale Maxime Durand e lo Storico di Mirage Raphael Wieland per rafforzare le basi storiche del gioco, includendo Nuova funzionalità educativaIntitolato La storia di Baghdad. I giocatori potranno esplorare l’economia, il governo, le arti, le credenze e la vita quotidiana dell’epoca in modo interattivo.

Oggi rimane poco della Baghdad medievale. Nel XIII secolo la città fu saccheggiata dai Mongoli e la maggior parte fu distrutta. Tuttavia, a mio avviso, questa assenza di prove archeologiche del IX secolo è stata un’opportunità per mostrare la diversità dell’arte e dell’architettura islamica.

Baghdad, la città rotonda

Generazioni Studiosi medievali Descrisse in meticoloso dettaglio com’era Baghdad prima dell’invasione mongola del 1258. Fondata da Al-Mansur, il califfo o sovrano abbaside, nel 762, Baghdad era una delle città più grandi e importanti del mondo nel Medioevo. È stato un punto focale nella politica internazionale, nella vita intellettuale, nelle arti e in una fiorente economia globale.

Gli storici dell’architettura Saba Sami Al-Ali e Nawar Sami Al-Ali hanno discusso di come, nonostante la mancanza di resti archeologici, Gli scienziati lo hanno ricostruito da tempo Le parti fondamentali della Città Rotonda.

Basato su a Piano circolareBaghdad continuò le antiche pratiche di pianificazione urbana sassanide. Nel IX secolo raggiunse un diametro di circa 3.000 metri e fu costruito in mattoni di fango, il materiale da costruzione preferito in questa regione fin dall’antichità.

READ  Il viaggio veloce di Spider-Man 2 su PS5 sembra assolutamente folle
Mappa della Città Rotonda del 1883.
Wikimedia Commons

La città contava due mura circolari concentriche, circondate da un fossato e intervallate da quattro porte a cupola, ciascuna sormontata da una figura che impugna una lancia. All’interno delle mura c’era un vasto spazio vuoto. Al suo centro si erge l’enorme palazzo dorato del califfo abbaside.

Accanto al palazzo c’erano la moschea principale, descritta come grande la metà del palazzo, oltre a case d’élite e spazi governativi ufficiali. Le grandi strade conducevano dalle porte a cupola ai quartieri e ai sobborghi circostanti, dove c’erano palazzi, giardini, canali, ponti, case, mercati, terme e altre aree industriali.

IL Resti archeologici A Baghdad oggi risale effettivamente al 13 ° secoloTardo periodo abbaside. IL Scuola Al-MustansiriyaChe era una delle istituzioni educative più importanti della città, e si distingue per un enorme cancello alto 16 metri con complesse decorazioni geometriche e una lunga iscrizione dedicata al patrono dell’edificio, Al-Mustansir.

Altrove si trovano parti di A minareto Che un tempo faceva parte della Moschea dei Califfi e di Bab Al-Dhafariya (o Al-Wastani). E anche lì santuario di ‘Umar al-Surawardi, mistico persiano del XII secolo. Questo complesso di santuari e moschee presenta una cupola conica muqarnas, il cui design è tipico della regione dell’XI secolo.

Porta fortificata medievale in Iraq.
Porta Wastani del 1120.
David Stanley | Flickr, CC BY-SA

Mancanza di prove archeologiche

Lo storico dell’arte islamica Bernard Okin aveva suggerito Il luogo di preghiera in marmo (o nicchia), conservato oggi nel Museo Nazionale iracheno, potrebbe essere uno dei resti sopravvissuti della città Qasr del IX secolo. Tuttavia, non rimaneva nient’altro di ciò che precedette il licenziamento dei Moghul.

READ  Adesso puoi aggiungere la tua patente di guida a Google Wallet in altri tre stati

La migliore testimonianza di come appariva la città a quel tempo si trova in altri siti archeologici. La ricerca ha dimostrato che due città – Al-Rafiqa a Raqqa in Siria e Al-Qadisiyah (o Al-Mubarak) vicino a Baghdad – erano effettivamente fortificate. Copioni Dalla città rotonda.

Sito archeologico un po’ Fornisce più indizi. Questa antica città islamica fu fondata nel IX secolo e fu il quartier generale della corte abbaside e del suo esercito. quello Enormi palazzi di mattoni Le massicce porte indicano ciò che avrebbero incontrato i visitatori di Abbasid Baghdad. Moschee, minareti e case erano probabilmente decorati con intonaco scolpito e dipinto, piastrelle di ceramica e vetro e mosaici scintillanti.

Baghdad come appariva in Al Mirage Rimorchi, mozzafiato. È anche completamente fittizio: una Baghdad che non è mai esistita.

Nella sua arte e architettura, il gioco evoca una miriade di altri tempi e luoghi al di fuori di Baghdad e del Califfato, da Isfahan e Delhi a Samarcanda. All’interno della Round City i giocatori possono incontrare elementi che ricordano le porte e le fontane medievali del Nord Africa, i primi bazar e le moschee iraniane moderne, tombe a cupola dell’Asia centrale e meridionale e interni piastrellati della penisola iberica.

Gli studiosi di arte e architettura islamica potrebbero sentirsi delusi, forse addirittura sgomenti, da queste libertà rubate. Ma secondo me, questa è stata un’opportunità per mostrare le ricchezze dell’arte e dell’architettura islamica attraverso lo spazio e il tempo.

Dettagli delle piastrelle della moschea iraniana
Un patrimonio di ricchezze storico-artistiche.
Pocopix | Flickr, CC BY-NC-SA

Architettura islamica È una delle grandi tradizioni del mondo, ma è anche una delle più fraintese e sconosciute a chi si trova al di fuori delle regioni del mondo a maggioranza musulmana. La maggior parte delle persone semplicemente non lo sa, certamente non come nel caso delle tradizioni egiziane, greche, romane o di varie tradizioni europee.

READ  Linee guida specifiche per catalizzatori anti-evaporazione nella tecnologia di stoccaggio dell'idrogeno

Anche ciò che le persone pensano di sapere sulla cultura visiva delle società islamiche non è supportato da prove storiche. Per fare solo un esempio, spesso ripetuto e Idea sbagliata La rappresentazione figurativa è vietata nell’arte islamica.

Mirage è un omaggio a Storia dell’arte e dell’architettura islamicaAttraverso secoli e regioni. Rendere queste ricchezze visibili e rilevanti per il pubblico globale di oggi potrebbe essere il contributo più importante del gioco.

Riccardo Auriemma
Riccardo Auriemma
"Esperto di Internet. Fan della TV. Analista esasperatamente umile. Pioniere di Twitter impenitente. Fanatico del caffè freelance."
Must Read
Related News