SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Ultime notizie sul coronavirus: uno studio mostra che il Covid aumenta il rischio di estremismo in Europa

Le azioni sono balzate in Asia e nel Pacifico dopo un rimbalzo di Wall Street e il petrolio è salito al massimo in due anni poiché gli investitori sono stati rassicurati dai segnali che la Federal Reserve continuerà a sostenere la ripresa economica dalla pandemia di coronavirus.

Martedì, nei primi scambi nella regione, il Topix giapponese è aumentato del 2,4% e l’S&P/ASX 200 australiano è aumentato dell’1,2%. L’indice cinese CSI 300 delle azioni quotate a Shanghai e Shenzhen è aumentato dello 0,3 percento.

Le mosse sono arrivate dopo che le azioni statunitensi sono rimbalzate lunedì, con l’S&P 500 che ha chiuso in rialzo dell’1,4%. Le azioni statunitensi sono scese la scorsa settimana dopo che la Federal Reserve ha assunto un tono da falco, sollevando preoccupazioni sul fatto che l’aumento dei tassi di interesse potrebbe far deragliare una ripresa economica globale.

Ma il sentimento del mercato ha ricevuto una spinta lunedì da commenti più pessimistici da parte dei funzionari della Federal Reserve, tra cui il presidente Jay Powell, che ha affermato in osservazioni preparate prima della testimonianza al Congresso martedì che la banca centrale “farà tutto ciò che è in suo potere per sostenere l’economia per quanto il tempo necessario per completare il “recupero”.

Anche John Williams, presidente della Federal Reserve Bank di New York, ha detto lunedì che l’economia degli Stati Uniti non è ancora pronta per la banca centrale per iniziare a ritirare il suo massiccio sostegno monetario.

I pedoni passano davanti a una mostra del mercato azionario a Hong Kong durante la pioggia di martedì © Kin Cheung / AP

“Le nuove previsioni della Fed non si tradurranno presto in tassi ufficiali molto più elevati”, ha affermato Jean Boivin, presidente del BlackRock Investment Institute. Ha aggiunto: “Potremmo assistere a periodi di volatilità nel mercato… ma sosteniamo di continuare a investire e ricercare eventuali turbolenze”.

READ  Per entrare in musei e ristoranti sarà necessaria la COVID Card

I futures S&P 500 sono aumentati dello 0,1 percento durante le negoziazioni asiatiche di martedì, mentre i futures FTSE 100 di Londra sono aumentati dello 0,2 percento.

Anche i prezzi delle materie prime, colpiti la scorsa settimana dalle preoccupazioni per le prospettive economiche globali, sono aumentati.

Il greggio Brent, il punto di riferimento internazionale per il petrolio, è salito dello 0,1 percento a 75 dollari al barile per la prima volta dall’aprile 2019. Il Brent è aumentato di oltre il 50 percento quest’anno, confermando una forte domanda in vista della riunione dell’OPEC+ della prossima settimana.

Bitcoin si è stabilizzato dopo un brusco calo in risposta a un avvertimento della Banca popolare cinese lunedì secondo cui le banche statali e le piattaforme di pagamento nel paese dovrebbero “verificare e identificare” i conti che facilitano il trading di criptovalute e vietare tutte queste transazioni.

La criptovaluta ha guadagnato lo 0,2 percento nel trading asiatico a $ 32.635, ma è rimasta in calo di oltre il 7 percento questo mese.

I mercati obbligazionari si sono stabilizzati dopo che i rendimenti, che si muovono inversamente ai prezzi, sono aumentati lunedì quando gli investitori hanno abbandonato la sicurezza del debito pubblico e sono tornati alle azioni. Il rendimento dei titoli del Tesoro USA a 10 anni è sceso di 0,02 punti percentuali all’1,474%.