Sfruttare i dati per un futuro positivo per la natura – Flussi di azioni per l'abilitazione dell'IoT – Approfondimenti sull'IoT – Notizie IoTAA – Flussi di azioni per il settore – Notizie

Un futuro “naturale-positivo” immagina un mondo in cui le attività umane arrestano l’ulteriore degrado ambientale e ripristinano e rinnovano gli ecosistemi naturali. Per raggiungere questo obiettivo, dobbiamo trasformare il modo in cui interagiamo con il nostro ambiente e i dati stanno emergendo come un potente strumento per guidare questi sforzi.

I dati svolgono un ruolo cruciale nel monitoraggio e nella comprensione della complessa rete di ecosistemi che sostengono la vita sulla Terra. Dal monitoraggio degli ecosistemi alla previsione dei risultati di conservazione, alla guida all’uso sostenibile del territorio e al coinvolgimento del pubblico negli sforzi di conservazione, gli approcci basati sui dati stanno modellando il modo in cui interagiamo con il mondo naturale.

Ad esempio, alla fine di febbraio di quest'anno Autorità marina della Grande Barriera Corallina Segnalare un evento di sbiancamento di massa dei coralli; Quinto in otto anni. L’Autorità può monitorare le barriere coralline solo grazie ai dati satellitari che tracciano l’impatto del riscaldamento globale.

L’agricoltura basata sui dati, nota anche come agricoltura di precisione, aiuta gli agricoltori a ridurre il loro impatto ambientale e ad aumentare la produttività. Sensori, droni e analisi dei dati aiutano a migliorare la salute del suolo, a conservare l’acqua, a ridurre l’uso di pesticidi e fertilizzanti e a migliorare la gestione delle colture. Secondo il World Economic Forum, l’agricoltura di precisione e altre soluzioni basate sulla natura, come la gestione sostenibile della pesca, potrebbero generare 10.100 miliardi di dollari in opportunità commerciali e creare 395 milioni di posti di lavoro entro il 2030.

I progetti di scienza dei cittadini consentono ai volontari di raccogliere dati per la ricerca ambientale. Attraverso smartphone e piattaforme online si possono segnalare avvistamenti di fauna selvatica, eventi meteorologici e altro ancora.

Progetti globali come uccello, Zonaverso E Monitoraggio del climaE in Australia, iNaturalistAU, IL Atlante della vita in Australia E il Museo Australiano Identificazione della rana Il progetto fornisce dati preziosi a ricercatori, scienziati e responsabili politici.

READ  Un nuovo rapporto delinea le soluzioni microbiche per mediare le emissioni di metano

L’elaborazione di politiche basate sui dati è essenziale per un futuro positivo per la natura. I governi possono utilizzare dati accurati per progettare e allocare in modo efficiente le risorse, implementare politiche di conservazione e monitorare i progressi verso gli obiettivi di sostenibilità. Uno dei progetti più interessanti di questo tipo è il modello virtuale o gemello digitale creato per la Tasmania.

Una joint venture tra 42-24, una filiale della TasNetworks di proprietà statale, ed Enzen Australia, farà volare aerei dotati di tecnologia di telerilevamento per acquisire dati Lidar; Un tipo di telerilevamento che utilizza i laser per misurare la densità e il tipo di vegetazione, le caratteristiche del terreno e i flussi d'acqua.

Il modulo dati allegherà un numero identificativo individuale a ciascuno dei due miliardi di alberi della Tasmania. Poiché i voli verranno ripetuti ogni anno per un decennio, il recupero dei dati consentirà ai ricercatori di monitorare la crescita e la salute di questi alberi.

Anche le agenzie governative e le aziende che utilizzano dati di modello in tempo reale saranno in grado di comunicare le previsioni meteorologiche dal Met Office. Ciò consentirà loro di prevedere quali aree potrebbero subire inondazioni o subire danni dovuti al vento in caso di maltempo e come potrebbero comportarsi gli incendi.

Questa sarà la prima volta che una massa continentale delle dimensioni della Tasmania sarà progettata in questo modo.

Nel mondo aziendale, il Greenhouse Gas (GHG) Protocol e, in Australia, il National Greenhouse and Energy Reports (NGER), sono quadri ampiamente accettati e relativamente semplici su cui si basa la rendicontazione delle emissioni aziendali. Tuttavia, non esiste un consenso simile sui dati sulla natura, principalmente perché la biodiversità è intrinsecamente difficile da misurare, a causa dei suoi complessi collegamenti con le operazioni commerciali e della mancanza di accordo sui compromessi tra conservazione della biodiversità e potenziali impatti sociali negativi.

READ  Spiegatore: Cos'è il vaccino Mosquirix, il primo vaccino contro la malaria sostenuto dall'Organizzazione mondiale della sanità?

Lo scorso settembre è stato lanciato il quadro finale della Task Force on Nature-based Financial Disclosure (TNFD), che definisce i diversi biomi, risorse e servizi che compongono la natura. Lo scopo è aiutare i decisori a valutare la portata dell'impatto delle loro organizzazioni sulla natura e il modo in cui rispondono ai benefici che offre.

Per abbracciare e rendere operativo questo nuovo approccio alla natura, il quadro TNFD, giustamente chiamato “LEAP”, consente alle organizzazioni di identificare e valutare i rischi e le opportunità legati alla natura.

Poiché sempre più aziende riconoscono il proprio impatto e la propria dipendenza dalla natura, la necessità di dati accurati e significativi sulla natura sta diventando sempre più evidente. Oltre a nuove opportunità commerciali e occupazionali, le soluzioni basate sulla natura – utilizzando le risorse naturali per affrontare le questioni sociali e ambientali – potrebbero fornire più di un terzo della mitigazione del cambiamento climatico necessaria entro il 2030 per stabilizzare il riscaldamento globale al di sotto dei 2 gradi Celsius, secondo un nuovo rapporto. UN un report A cura della Piattaforma intergovernativa di politica scientifica sulla biodiversità e i servizi ecosistemici.

Non c’è dubbio che quadri come il TNFD incoraggeranno i progressi nel campo dei dati sulla natura. Tuttavia, diverse domande rimangono senza risposta. Questi includono:

  • Misurare gli impatti lungo l’intera catena del valore: Come possono le aziende misurare efficacemente gli impatti sulla biodiversità lungo l’intera catena del valore, compresi gli investimenti e le attività a monte e gli impatti a valle?
  • Assegnazione di responsabilità: cosa costituisce l’ambito appropriato degli impatti coperti dagli obiettivi a livello aziendale in catene del valore complesse e come dovrebbe essere distribuita la responsabilità tra i diversi attori?
  • Affrontare l’incertezza: quali metodi e parametri sono più appropriati per quantificare e incorporare l'incertezza nella valutazione degli impatti delle aziende sulla biodiversità?
  • Determinare le linee di base: In che modo le aziende dovrebbero determinare la base di riferimento adeguata rispetto alla quale fissare gli obiettivi e misurare i progressi?
  • Confronti tra settori: Come possono le aziende misurare gli impatti e i risultati in modo coerente nei diversi settori?
  • Condivisione dei dati e motivazione: Come si possono incentivare le aziende a condividere i dati e i risultati delle loro strategie positive per la natura in modo da accelerare una conservazione efficace?
READ  Edge of Chaos apre la strada alle scoperte dell'IA

Rispondendo a queste domande e utilizzando i dati sulla natura in modo più efficace per trasformare il modo in cui interagiamo con gli ecosistemi naturali, i politici, i governi, le imprese e gli ambientalisti possono costruire insieme un futuro più sostenibile per la nostra economia, società e pianeta.

Circa l'autore

Derren Hellbuth È CEO della società di consulenza sulla sostenibilità BWD Strategy. Deren, ex giornalista e professionista della comunicazione aziendale, ha fondato l'azienda più di tre decenni fa. Aiuta le principali aziende in Australia, Asia e Stati Uniti a costruire resilienza organizzativa e valore a lungo termine aiutandole a: valutare i propri rischi e opportunità; Sviluppare strategie di sostenibilità che misurano il loro impatto; E rivelare i loro progressi preparando rapporti in linea con i più recenti standard e quadri internazionali. BWD Strategy ha uffici a Sydney, Brisbane, New York e Arizona.

Derren Hellbuth modererà una sessione dal titolo “I dati affidabili per la natura sono positivi?” Alla IoT Impact Conference che si terrà a Sydney il 13 giugno 2024. Visualizza l'agenda della conferenza e prenota il tuo biglietto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto