HomescienceRivista SITE - Articolo: Quasi la metà delle missioni lunari fallisce. ...

Rivista SITE – Articolo: Quasi la metà delle missioni lunari fallisce. Perché lo spazio è ancora così difficile?


E nel 2019, l’India ha tentato di far atterrare un veicolo spaziale sulla superficie lunare, finendo per tracciare una linea di detriti lunga un chilometro sulla sua superficie arida. E ora l’Organizzazione indiana per la ricerca spaziale è tornata in trionfo con il lander Chandrayaan-3 atterrando con successo Vicino al polo sud del vicino roccioso della Terra.

Il successo dell’India arrivò pochi giorni dopo Lo straordinario fallimento russoQuando la missione Luna 25 tentò di atterrare nelle vicinanze, “si fermò a causa dell’impatto sulla superficie lunare”.

Un razzo Soyuz-2.1b con lo stadio superiore Fregat e il lander lunare Luna-25 decolla dalla rampa di lancio del cosmodromo di Vostochny nella regione dell’Estremo Oriente dell’Amur, in Russia, l’11 agosto 2023. Foto: Roscosmos/Vostochny Space Center/ Dispensa tramite Reuters/immagine del file

Queste missioni gemelle ci ricordano che quasi 60 anni dopo il primo “atterraggio morbido” riuscito sulla Luna, il volo spaziale è ancora impegnativo e pericoloso. Le missioni lunari in particolare sono ancora un po’ una moneta, e negli ultimi anni abbiamo assistito a diversi fallimenti di alto profilo.

Perché queste missioni non hanno avuto successo e perché sono fallite? Esiste un segreto per il successo dei paesi e delle agenzie che hanno ottenuto la vittoria della missione spaziale?

“[O]Solo quattro paesi hanno effettuato con successo “atterraggi morbidi” – atterraggi a cui i veicoli spaziali sopravvivono – sulla Luna.

Circolo esclusivo
La Luna è l’unico sito celeste visitato dagli esseri umani (finora). Ha senso andarci prima: è il corpo planetario più vicino a noi, a una distanza di circa 400.000 km.

Tuttavia, solo quattro paesi sono riusciti a realizzare con successo un “atterraggio morbido” – l’atterraggio di veicoli spaziali in cui è possibile sopravvivere – sulla Luna.

READ  Aiuto per seri dipendenti dallo shopping | EurekAlert! Notizie scientifiche

L’Unione Sovietica è stata la prima. IL Luna 9 La missione atterrò sana e salva sulla superficie lunare quasi 60 anni fa, nel febbraio 1966. Gli Stati Uniti seguirono l’esempio pochi mesi dopo, nel giugno 1996, inviando la navicella spaziale. Geometra 1 un compito.

La Cina è stato il paese successivo ad unirsi al club Changye 3 La missione è nel 2013. E ora è arrivata anche l’India Chandrayaan-3.

Hanno partecipato anche missioni dal Giappone, dagli Emirati Arabi Uniti, da Israele, dalla Russia, dall’Agenzia Spaziale Europea, dal Lussemburgo, dalla Corea del Sud e dall’Italia. Alcune misure del successo lunare Con passaggi ravvicinati, orbiter ed effetti (intenzionali o meno).



I malfunzionamenti non sono rari
Il 19 agosto 2023, l’agenzia spaziale russa Roscosmos ha annunciato che “la comunicazione con Veicolo spaziale Luna 25 interrotto”, dopo che un comando a impulsi fu inviato alla navicella per abbassare la sua orbita attorno alla Luna. I tentativi di contattare la navicella il 20 agosto non ebbero successo, spingendo Roscosmos a determinare che Luna 25 si era schiantata.

Nonostante più di 60 anni di esperienza nel volo spaziale dall’Unione Sovietica alla Russia moderna, questa missione fallì. Non sappiamo esattamente cosa sia successo, ma la situazione attuale in Russia, dove le risorse sono gravemente esaurite e le tensioni sono elevate a causa della guerra in corso in Ucraina, potrebbe aver avuto un ruolo.

Il fallimento del Luna 25 ha riportato alla mente due importanti incidenti lunari avvenuti nel 2019.

Nell’aprile di quell’anno, l’israeliano Veicolo da atterraggio “Beresheet”. L’aereo si è schiantato dopo che il giroscopio si è guastato durante la procedura di frenata e l’equipaggio di controllo a terra non è stato in grado di ripristinare il componente a causa di una perdita di comunicazione. Successivamente è stato riferito che una capsula contenente creature microscopiche chiamate tardigradi, in uno stato dormiente “nascosto”, potrebbe essere sopravvissuta all’incidente.

READ  Un nuovo dispositivo informatico simile a un cervello che simula l'apprendimento umano

A settembre, l’India ha inviato il suo lander Vikram sulla superficie lunare, ma non è sopravvissuto all’allunaggio. La NASA più tardi Immagine rilasciata Catturata dal Lunar Reconnaissance Orbiter che mostra il luogo dell’impatto del lander Vikram. I rottami erano sparsi in circa due dozzine di luoghi, estendendosi per diversi chilometri.

Lo spazio è ancora pieno di pericoli
Le missioni spaziali sono attività rischiose. Poco più Il 50% delle missioni lunari hanno successo. Fino a Piccole missioni spaziali L’orbita terrestre non ha un record perfetto, con un tasso di successo compreso tra il 40% e il 70%.

Possiamo paragonare le missioni senza pilota alle missioni con equipaggio: intorno Il 98% di questi ultimi ha successoPerché le persone sono più investite nelle persone. Il personale di terra che lavora a supporto di una missione con equipaggio sarà più concentrato, la direzione investirà più risorse e i ritardi saranno accettati per dare priorità alla sicurezza dell’equipaggio.

Possiamo parlare nei dettagli del motivo per cui molte missioni senza equipaggio falliscono. Possiamo parlare di difficoltà tecnologiche, mancanza di esperienza e persino del panorama politico dei singoli paesi.

Ma forse è meglio fare un passo indietro dai dettagli delle singole attività e guardare alle medie, per vedere il quadro generale più chiaramente.


Contiamo sui nostri lettori per finanziare il lavoro di Sight: diventa un sostenitore finanziario oggi stesso!


La grande immagine
I lanci di razzi e i lanci spaziali non sono molto comuni nello schema delle cose. Là Circa 1,5 miliardi di automobili nel mondo, forse 40.000 aerei. Al contrario, ce n’erano meno 20.000 lanci spaziali in tutta la storia.

Molte cose continuano ad andare storte nelle automobili, e i problemi si verificano anche nel mondo degli aerei meglio ordinato, dai rivetti allentati ai computer che ignorano gli input del pilota. Abbiamo oltre un secolo di esperienza con questi veicoli in ogni paese del pianeta.

READ  Ricerca: i vaccini a nanoparticelle migliorano la protezione crociata contro l’influenza

Quindi probabilmente non è realistico aspettarsi che il volo spaziale risolva tutti i suoi problemi, che si tratti della fase di lancio di un razzo o della fase ancora più rara del tentativo di atterrare su un mondo alieno.

Siamo ancora agli albori e ai tempi pionieristici dell’esplorazione spaziale.

Restano sfide enormi
Se l’umanità vuole creare un’intera civiltà spaziale, deve farlo Superare sfide enormi.

Per rendere possibili i viaggi spaziali a lunga distanza, ci sono numerosi problemi da risolvere. Alcuni sembrano rientrare nel campo delle possibilità, come una migliore protezione dalle radiazioni, ecosistemi autosufficienti, robot autonomi, estrazione di aria e acqua da risorse grezze e produzione a gravità zero. Altre ancora sono speranze speculative, come i viaggi più veloci della luce, la comunicazione istantanea e la gravità artificiale.

Il progresso avverrà poco a poco, piccolo passo dopo passo sempre più grande. Gli ingegneri e gli appassionati di spazio continueranno a investire le loro capacità intellettuali, tempo ed energia nelle missioni spaziali e diventeranno gradualmente più affidabili.

E forse un giorno vedremo un momento in cui sarà sicuro fare un giro sulla tua astronave quanto salire sulla tua macchina.Conversazione

Gail Ailes È docente universitario di Fisica Università RMIT. Questo articolo è ripubblicato da Conversazione Sotto licenza Creative Commons. Leggi il L’articolo originale.


Orsina Fiorentini
Orsina Fiorentini
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News