HomeWorldRipulire gli aeroporti della Seconda Guerra Mondiale e aggiungere più portanza verticale

Ripulire gli aeroporti della Seconda Guerra Mondiale e aggiungere più portanza verticale

Per far sì che il concetto dell’aeronautica militare di lavoro agile in combattimento funzioni nelle vaste regioni dell’Indo-Pacifico, il capo delle forze aeree del Pacifico vuole ripulire la giungla invasa dagli aeroporti della seconda guerra mondiale mentre il principale operatore speciale dell’aeronautica vuole più velocemente ascensore verticale per spostarsi all’interno del teatro.

Generale Kenneth S. Wilsbach, presidente della PACAF; il generale Mike Minihan, capo del comando della mobilità aerea; e il tenente generale Tony D. Bornfeind, capo del comando delle operazioni speciali dell’aeronautica militare, ha evidenziato le iniziative incentrate sull’ACE durante un panel tenutosi il 13 settembre all’AFA Air, Space and Cyber ​​​​Conference.

La vasta scala dell’Indo-Pacifico, le distanze oceaniche e le piccole isole spingono l’Aeronautica Militare a cercare di massimizzare ogni pezzetto di cemento possibile. “Gran parte della nostra strategia consiste nel catturare alcuni degli aeroporti della Seconda Guerra Mondiale che francamente sono coperti dalla giungla, e sotto quella giungla c’è ancora cemento o asfalto”, ha detto Wilsbach. “Abbiamo ripulito la foresta e ora abbiamo un aeroporto… quindi non stiamo costruendo superbasi da nessuna parte. Stiamo cercando un posto dove prendere del carburante e delle armi, magari mangiare, fare un pisolino e poi volare di nuovo.” .”

Negli ultimi anni, PACAF ha studiato “ogni pezzo di cemento” nella regione dell’Indo-Pacifico che potrebbe essere utilizzato per le operazioni ACE, ha affermato Wilsbach. Il comando investì anche in strutture chiave come quelle sull’isola di Tinian, nella catena delle Marianne, che furono di fondamentale importanza per gli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale. Con molti sparsi in tutto il Pacifico.

READ  Gli assorbenti sono stati posizionati lungo il "Grande Muro di Kuta" di Bali per impedire ai turisti immotivati ​​di entrare in spiaggia

Tuttavia, anche se la PACAF non trovasse abbastanza aeroporti, l’AFSOC si prepara ad operare senza piste, ha detto Bauernfeld.

“Ci stiamo inclinando verso il riconoscimento discusso qui che le nostre basi operative avanzate e le nostre piste saranno sotto pressione”, ha detto Bauernfeld. “Quindi ci avviciniamo a questo con la consapevolezza che dobbiamo avere adeguate capacità di pista”.

Tali progetti includono il progetto anfibio MC-130J, un progetto che l’Air Force ha perseguito in modo intermittente negli ultimi anni, ma che secondo Bauernfeld sta “continuando” nella fase di ingegneria. Comprende anche la cooperazione tra l’Agenzia per i progetti di ricerca avanzata della difesa e il Comando delle operazioni speciali degli Stati Uniti per sviluppare il missile Programma Speed ​​and Runway Independent Technologies (SPRINT).È concepito come un aereo ad alta velocità che non necessita di pista e che un giorno potrebbe sostituire l’elicottero CV-22, ha affermato Bauernfeld.

Gen. Mike Minihan, Comandante, Comando della Mobilità Aerea, Gen. Kenneth Wilsbach, Comandante, Forze aeree del Pacifico, Tenente Gen. Tony D. Bornfiend, comandante del comando delle operazioni speciali dell’aeronautica militare, alla conferenza Air, Space and Cyber ​​​​del 13 settembre 2023 (National Harbor, Maryland). Foto di Mike Tsukamoto/Air Forces and Space Magazine

Questa cellula può essere particolarmente necessaria in uno scenario in cui le piste vengono distrutte da avversari o da condizioni meteorologiche avverse. Uno scenario del genere si è verificato lo scorso maggio quando il tifone Mawar ha colpito la base aeronautica di Andersen a Guam, causando danni stimati per 5 milioni di dollari all’aerodromo, che ha descritto come un esercizio di addestramento ACE “perfetto”, ha detto Wilsbach.

“L’ho detto alla squadra del 36th Wing a Guam quando sono andato a trovarlo dopo l’uragano, e ho detto loro: ‘Pensa a un potenziale attacco da parte di qualcuno con missili balistici e alla quantità di danni che potrebbero essere causati in un giorno sull’isola. , e rispetto a quello che hai visto.’ Con l’uragano, quale pensi che sarebbe più grande?”, ha detto Wilsbach. “È chiaro che l’uragano ha causato più danni di quelli che avrebbe causato un attacco su larga scala”.

READ  Il capitano adolescente del Texas subisce danni alla colonna vertebrale in un incidente d'atterraggio

Questo uragano ha colpito meno di due mesi prima dell’inizio di Mobility Guardian, una massiccia esercitazione AMC focalizzata sul Pacifico quest’estate che ha esercitato anche elementi di Agile Combat Employment, ha osservato Minihan.

Ma nonostante questi sforzi, Wilsbach ha osservato che occorre fare molto di più prima di essere pronto a dichiarare PACAF con piena capacità operativa ACE.

“In termini di capacità operativa iniziale, non avevamo molte basi contese”, ha detto Wilsbach. “Quindi la distanza non era realmente contestata, le comunicazioni non erano contestate, non dovevi elaborare [Chemical, Biological, Radiological, Nuclear, and high yield Explosives] Tipi di attività durante l’implementazione dell’ACE.

“Man mano che ci avviciniamo sempre di più al FOC, questi sono i tipi di cose che chiederemo ai nostri aviatori di essere in grado di combattere. … Dovrete affrontare sfide logistiche, “Hai sfide di comunicazione. Dovrai affrontare la sfida di sopravvivere alla base dagli attacchi. E quindi devi essere in grado di fare tutto questo, e mentre andiamo avanti nel tempo, queste sono tutte cose per cui ci stiamo addestrando.

Inoltre, Wilsbach ha affermato che l’intera forza PACAF – ogni base e ala – dovrà abbracciare ACE prima di dichiarare la piena capacità operativa.

“Ho chiesto ai reparti di rendere l’ACE una parte della loro attività quotidiana in qualche modo, ed è così che raggiungeremo il FOC, se non qualcosa di speciale che facciamo ogni poche settimane o ogni pochi mesi, ma lo facciamo ogni giorno, e tu sei solo memoria muscolare.

Italo D'Amore
Italo D'Amore
"Pioniere televisivo a misura di hipster. Risolutore di problemi. Introverso umile e irritante. Lettore. Studente. Esperto di pancetta sottilmente affascinante."
Must Read
Related News