SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Rapchat ha un prezzo di $ 2,3 milioni poiché la sua app musicale raggiunge 7 milioni di utenti

YouTube, Snapchat, Twitter, TikTok e Instagram di Facebook tengono sottosopra l’industria cinematografica e televisiva, con una nuova ondata di cineasti, registi e attori che sfruttano le innovazioni tecnologiche per creare nuovo lavoro e connettersi direttamente con miliardi di consumatori per guardarlo. Oggi, una startup sta pubblicizzando dei finanziamenti in quanto cerca di avere un impatto simile nel mondo della musica.

Rapchat, Un’app che consente alle persone di creare brani musicali – rap, come suggeriscono i loro nomi, o qualsiasi altra cosa – utilizzando una piattaforma che supera le risorse collettive e consente alle persone di aggiungere la voce, e ha raccolto 2,3 milioni di dollari.

Condotto congiuntamente da Sony Music Entertainment e NYC VC Adjacent, questa è un’estensione del tour iniziale di Rapchat $ 1,7 milioni nel 2018E il CEO e co-fondatore Seth Miller mi dice che verrà mentre la startup si prepara per la serie A.

Senza alcun collegamento con Snapchat – non almeno ora, tranne che i fondatori Seth Miller e Pat Gibson hanno pensato che fosse una manipolazione divertente nel momento in cui hanno immaginato per la prima volta l’azienda come un trambusto secondario mentre erano ancora al college nel 2015 – è sparito Rapchat è già abbastanza in espansione.

Oggi l’azienda conta circa 7 milioni di utenti registrati, e al momento si stanno realizzando circa 250.000 brani attorno a un catalogo di circa 100.000 beat da 500.000 utenti attivi sulla piattaforma. Al mese. L’interazione ora si aggira su una media di 35 minuti al giorno, ed è un mix non solo di persone che compongono melodie, ma degli inizi di un grafico sociale: persone che entrano nell’app per scoprire e condividere quelle tracce.

READ  TicWatch Pro 3 e TicWatch E3 riceveranno l'aggiornamento Wear OS 3.0

Rapchat prevede di utilizzare i fondi per continuare ad espandere ciò che è possibile creare sulla sua piattaforma, incluso l’aumento dei montepremi per la serie di sfide di Rapchat; Espandere per includere più artisti, produttori e dirigenti del settore sulla piattaforma di mentoring; E per scalare questa piattaforma per integrarsi più profondamente con artisti del calibro di TikTok, Snapchat, Spotify e Apple Music, piattaforme in cui i creatori creano già molti contenuti e dove la musica sta emergendo fortemente nello sforzo.

La crescita di Rapchat non solo parla di come la startup ha raggiunto la sua ambizione di rendere la musica più facile, ma parla anche dell’appetito e del prurito nell’economia creativa: c’è un vasto mondo dell’industria musicale là fuori, e molti altri vogliono sapere se possono fare la nota giusta.

Rapchat non è certamente l’unica azienda, né la prima, a contemplare come interagire con i creatori musicali nella più ampia economia creativa.

Un’altra applicazione chiamata Voicy Idea simile ma incentrata principalmente sul consentire alle persone di creare e registrare clip più brevi piuttosto che tracce complete prima di condividerle su altre piattaforme. Non ha trovato un nome familiare, ma ha avuto un piccolo successo nell’attirare l’attenzione su nuovi artisti e, cosa abbastanza interessante, lo è stato. Acquistato tranquillamente da Snap lo scorso anno (Per ora, Snap ha mantenuto in esecuzione l’app Voisey.)

Il padre di Tik Tok ByteDance ha anche realizzato un file Acquisizione di un’altra app per la creazione di musica, Jukedeck. Come con l’acquisizione di Snap, non eravamo ancora del tutto chiari su come e dove fosse questa acquisizione, ma abbiamo sentito attraverso l’uva che TikTok sta lavorando a un nuovo servizio musicale che sembra che potrebbe consentire la consegna di più contenuti al suo TikTok livello musicale, quindi potresti aver visto questo spazio.

READ  La migliore build Greninja in Pokémon UNITE

E forse nel business più pro-trend di sempre, Rapchat viene clonato – da Facebook e niente di meno. NPE, il team di social media interno di Skunkworks, A febbraio è uscito BARS (Tutte le lettere sono grandi! Distinguiti!) – che è, sì – un’app con cui puoi creare il tuo rap.

Miller, almeno per il momento, è sul punto di rilassarsi il più possibile, tenendo presente tutto quanto sopra, fiducioso che almeno per ora, è molto contento del post che Rapchat ha visto, compresi i quiz che sono stati correndo attorno a nuove funzionalità distinte – L’app è gratuita per ora, ma ha in programma di fornire ai creatori più strumenti di produzione e modi migliori per condividere il loro lavoro e aiutare a costruire un business al di fuori di esso. La chiave per questo non richiederà mai le tasse di licenza sulla musica: i creatori mantengono i diritti d’autore, poiché il valore di Rapchat è quello di aiutarli a creare e tenere traccia di come questa musica viene utilizzata con i metadati che conserva su quelle tracce.

Alcuni semplici approcci possono derivare dal fatto che Rapchat ei suoi fondatori sono, in una certa misura, fuori dalla lotta per l’avvio. L’idea per l’app è emersa per la prima volta nel 2013, ha detto Miller, quando lui e Gibson erano studenti della Ohio University di Columbus.

“Stavamo diventando maggiorenni quando tutti al college usavano app come Snapchat e Instagram”, ha detto. “Ci sono piaciuti per il video, ma abbiamo visto che non c’era niente di simile per creare la musica. Così abbiamo tirato fuori l’idea durante lo Startup Weekend: scatta foto come Snapchat ma per il rap. Qualcuno ha detto, Rapchat e ci è piaciuto”.

READ  Sennheiser MKE 400 - 2021. Recensione

Hanno lavorato a tempo pieno sull’idea nel 2015 quando sono stati coinvolti in 500 startup con l’app, ma ci sono voluti anni per costruire il business, attirare l’attenzione degli investitori e raccogliere fondi. perché? In parte è perché la musica è dura e, francamente, il gioco principale in città per anni è stato i servizi di streaming, piuttosto che la creazione di servizi.

Miller e Gibson hanno insistito:Sapevo che questo mercato era enorme. Ha detto: “Per me aveva molto senso. L’avvento dei dispositivi mobili è il momento in cui app come Instagram, VSCO e Snapchat hanno trasformato le persone in fotografi e videografi e Substack ha trasformato le persone in scrittori”. E ora Rapchat vuole entrare nel mondo di un rapper.

Riduce l’attrito della creatività consentendo a chiunque in qualsiasi parte del mondo di registrare e pubblicare musica direttamente dai propri telefoni “, ha affermato in una dichiarazione Nico Whittenborn, capo investitore presso la società di capitali di rischio Adjacent. e sono molto entusiasta di supportare il team nella creazione della piattaforma musicale di livello successivo “.