Ossa fossili appartenenti a un misterioso uomo antico trovate in Israele

Migliaia di anni fa, un misterioso umano trascorreva le sue giornate a ricercare e creare strumenti di pietra nell’area che ora è Israele.

Erano in qualche modo simili ai Neanderthal, non diversamente dagli umani moderni che vivevano anche loro nella zona puntuale. Allora chi sono?

osso da un antico essere umano indica che potrebbero essere stati imparentati con un gruppo distinto che viveva nell’area molto prima che i loro parenti moderni oscillassero, secondo Uno studio pubblicato oggi su Science.

Ma è possibile che gli antenati di questo individuo siano stati allevati con i Neanderthal e successivamente mescolati con i loro vicini umani moderni.

La coautrice dello studio Hela May ha affermato che la scoperta delle ossa aggiunge un altro tassello al puzzle dell’evoluzione umana.

Un insolito insieme di ossa

Un team internazionale di archeologi ha trascorso due anni a scavare nel sito all’aperto di Nesher Ramle fuori dalla città di Ramle, nel centro di Israele.

Hanno scoperto frammenti nel cranio e nella mascella dei denti di una persona.

La datazione ossea ha dimostrato che l’uomo misterioso visse tra 120.000 e 140.000 anni fa in un periodo noto come l’era glaciale media.

READ  Le regole Vic facilitano e unificano la città e le regioni | Posta di Goulburn
Il sito di scavo a Nesher Ramle dove sono state scoperte le ossa insolite.(

Fornito: Yossi Zeidner

)

Anche se all’epoca vivevano nella zona anche gli esseri umani moderni, i frammenti ossei appartenevano chiaramente a un altro tipo di ominide (il gruppo che includeva uomo sano di mente e i nostri immediati antenati).

“Sapevamo di tu non hai H. sano di mente “È nelle nostre mani”, ha detto il dottor May, anatomia e antropologo dell’Università di Tel Aviv.

“Questo ci ha sorpreso molto, perché sapevamo che i gruppi che vivevano lì esistevano H. sano di mente. “

Ricostruzione dell’uomo antico

Successivamente, i ricercatori hanno creato ricostruzioni digitali dei fossili e li hanno confrontati con altri antichi resti umani provenienti da Africa, Asia ed Europa.

Hanno trovato un teschio Gli ominidi appena scoperti erano più spessi e più piatti sia degli umani moderni che dei Neanderthal.

Ma la mascella e i denti erano simili sia ai Neanderthal che ad altri antichi fossili umani della stessa età trovati in Spagna.

Le ossa assomigliavano anche un po’ a quelle degli antichi umani che vivevano nell’area 400.000 anni fa, suggerendo che potrebbero essere stati uno degli ultimi gruppi sopravvissuti di questa popolazione più anziana.

fossile umano
Ricostruzione digitale della mascella.(

Fornito: Ariel Bochogaev, Sackler School of Medicine, Tel Aviv Universityviv

)

“Questa non era una popolazione che era solo di passaggio, ma una popolazione indigena che camminava da queste parti prima di quanto pensassimo”, ha detto la coautrice dello studio Rachel Sarij, specializzata in antropologia dentale presso l’Università di Tel Aviv.

Scambio di abilità nella costruzione di utensili

a Foglio separato Come i ricercatori hanno pubblicato oggi sulla rivista Science, hanno riferito di aver trovato strumenti di pietra con ossa a Nesher Ramla.

La forma appuntita e gli spigoli vivi di questi strumenti indicano che sono stati creati utilizzando una tecnica chiamata lavoro a maglia, un processo che prevede il colpo di selce per modellarlo in una forma a lama.

strumento di pietra
Il gruppo di Nesher Ramla potrebbe aver scambiato metodi di fabbricazione di utensili con gli umani moderni.(

Fornito: Tal Rogowski

)

Gli strumenti erano identici a quelli precedentemente associati solo ai moderni fossili umani nell’area.

“È una tecnologia molto sofisticata”, ha detto il coautore dello studio Yossi Zeidner, archeologo presso l’Università Ebraica di Gerusalemme.

“Devi essere un ottimo musicista per produrre questo tipo di strumenti.

I ricercatori suggeriscono che gli esseri umani di Nesher Ramla potrebbero aver sostituito le loro capacità di creare strumenti con i loro parenti più recenti.

“Si può imparare solo vedendo bussare qualcun altro.”

Su una super autostrada

Israele costituisce un ponte terrestre tra Africa, Europa e Asia, rendendolo un potenziale percorso per una popolazione mobile.

“È un po’ come un’enorme stazione degli autobus dove gli ominidi passano dall’Africa all’Asia o tornano in Africa”, ha detto il coautore dello studio Yisrael Hershkowitz, archeologo dell’Università di Tel Aviv.

Con questo in mente, è possibile che l’umano Nesher Ramla si sia mescolato con viaggiatori provenienti da altre parti, il che potrebbe portare a mischiare le loro caratteristiche fisiche.

Mentre in precedenza si pensava che i Neanderthal avessero avuto origine in Europa, le prove genetiche di altri studi suggeriscono che potrebbero essere stati associati agli esseri umani dell’era glaciale media dall’Africa e dall’Asia occidentale.

Andy Heres, un antropologo della La Trobe University, ha affermato che i risultati sollevano più domande che risposte.

“Questo sembra indicare che sono successe molte cose al crocevia tra Europa, Asia e Africa durante il Pleistocene medio”, ha detto il professor Heeres, che non è stato coinvolto nello studio.

“Con tali resti sparsi, potrebbe essere troppo presto per dire esattamente cosa sta succedendo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto