HomescienceNavigare nella narrazione | Notizie sul miraggio

Navigare nella narrazione | Notizie sul miraggio

Il Dipartimento di inglese dell’Università di Waterloo è un centro di creatività e innovazione, che incorpora un’ampia gamma di programmi Master che soddisfano l’ampia gamma di obiettivi e interessi dei suoi studenti.

L’intersezione tra retorica e simbolo

Sophie Morgan, iscritta al programma di Master in Rhetoric and Communication Design (RCD), ha visto il suo lavoro riconosciuto dalla SSHRC National Graduate Scholarship of Canada. Con un focus di ricerca che integra programmazione, studi di alfabetizzazione e retorica, Sophie riunisce il mondo delle discipline umanistiche e delle discipline STEM.

La ricerca di Sophie esamina il modo in cui il governo dell’Ontario inquadra l’educazione al codice ed esamina le implicazioni su come viene promossa. “La programmazione è ovunque ma invisibile nella nostra vita quotidiana, quindi è importante capire come insegnarla e modellarla”.

La natura interdisciplinare del programma di Sophie le ha permesso di capire che il suo lavoro non consisteva solo nel colmare il divario tra le discipline umanistiche e le materie STEM, ma nel ridefinire i confini che le univano. “Voglio incoraggiare le persone a vedere la programmazione non solo come matematica, ma anche come una forma di scrittura, pensiero e risoluzione di problemi attraverso le possibilità retoriche del mondo reale.”

Mentre si avvicina alla laurea, Sophie è certa di aver preso la decisione giusta scegliendo Waterloo per i suoi studi universitari. “Mi guardo indietro e ricordo i contatti con i colleghi del Games Institute, lo scambio di idee con i compagni di classe e le chiacchierate con gli amici alla Grad House. Durante tutti quei momenti, mi sono sentito connesso alla mia ricerca e alla mia comunità, e mi sono sentito ascoltato, supportato, e incoraggiato.”

READ  Lo studio ha rilevato livelli elevati di microplastiche nei pesci del Mediterraneo nonostante una diminuzione degli inquinanti chimici

Analisi della malattia mentale e della letteratura

Michael FenstraMichael Veenstra, studente del Master in Studi Letterari, si ritrova affascinato dal mondo della letteratura sperimentale. Per Michael, lo spettacolo è una finestra su come la malattia mentale viene rappresentata nella narrativa popolare.

“Ho letto narrativa per tutta la mia vita e, come persona neurodivergente che ha vissuto problemi di salute mentale, guardare come viene rappresentata la malattia mentale sembra un’area di competenza incorporata”, dice. “È emozionante mettere l’immaginazione al microscopio ed esaminare come influenza ed è influenzata dalla cultura più ampia”.

Essendo uno studente fuori città che si reca al campus, Michael afferma di sentirsi sempre parte della comunità del dipartimento. “Tra le lezioni e gli insegnanti, mi sento come se avessi conosciuto la comunità studentesca inglese del campus ed è stato davvero fantastico farne parte.”

Collegare i media digitali e l’ornitologia

Bella JudyNel programma MA Experimental Digital Media (XDM), Bella Goudie è più di una semplice studentessa; È una pioniera nel punto di intersezione tra comunicazione e ornitologia, nota anche come studio degli uccelli. Nella sua ricerca, Bella combina i media digitali con il suo amore per gli uccelli per creare una fanzine digitale sul gufo delle tane.

“Molte persone pensano che la mia ricerca riguardasse i gufi, ma in realtà riguardava la metodologia di progettazione e come applicarla alla fanzine”, afferma Bella. Durante i suoi studi universitari, ha seguito corsi di design transumanista e sensibile ai valori, dove ha imparato l’abolizione dell’esperienza umana e ha sostenuto l’equa rappresentanza di tutte le parti interessate.

Bella elogia il programma XDM perché consente agli studenti di adattare la propria ricerca a ciò che li appassiona. Per Bella, questo significava rendere il mondo un posto migliore per tutte le specie, qualcosa che ha sottolineato come estremamente importante durante l’attuale crisi climatica. “La mia ricerca aiuta ad aumentare la consapevolezza sulle numerose sfide che affrontano i gufi delle tane e analizza il modo in cui il design apprende per le specie che ci circondano. Dobbiamo essere critici nel modo in cui progettiamo perché plasmiamo il modo in cui tutte le creature interagiscono con il mondo che ci circonda loro.” “

READ  Gli esperti sollecitano la vaccinazione perché il virus respiratorio sinciziale e “tutta una serie di virus” si stanno diffondendo in tutto il Paese

Viaggi condivisi ed esperienze uniche

Guardando al futuro, ogni studente è fiducioso che il proprio programma gli fornirà le competenze pratiche e le conoscenze teoriche necessarie per il proprio percorso professionale. Sophie ha un ultimo consiglio per coloro che intendono studiare per la laurea: “È molto importante chiedersi: a quali domande vuoi rispondere? A quali problemi vuoi risolvere? Quando rispondi a queste, tutto il resto va a posto”.

/Liberazione generale. Questo materiale dell’organizzazione/degli autori originali può essere di natura cronologica ed è modificato per motivi di chiarezza, stile e lunghezza. Mirage.News non assume posizioni aziendali o partiti e tutte le opinioni, posizioni e conclusioni qui espresse sono esclusivamente quelle degli autori. Visualizzale integralmente qui.

Orsina Fiorentini
Orsina Fiorentini
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News