Mercato immobiliare australiano, il boom immobiliare rivela un disastro incombente

Un esperto di alloggi ha avvertito gli aspiranti proprietari di case di pensarci due volte prima di acquistare una proprietà perché anni di debiti e stress finanziario potrebbero ora superare i benefici.

Il professor Hal Pawson, direttore associato presso il City Futures Research Centre dell’Università del New South Wales, ha affermato che non aveva senso acquistare una proprietà ora come 30 anni fa.

In una nuova ricerca pubblicata questa settimana, il professor Pawson ha scoperto che gli australiani stanno incorrendo alcuni dei più grandi debiti nel mondo sviluppato a causa dell’intenso – e talvolta infondato – desiderio di tutti di possedere una casa.

“Siamo preoccupati che il valore della proprietà della casa si sia in qualche modo deteriorato”, ha detto il professor Pawson a news.com.au.

“Il rapporto tra debito delle famiglie e Pil, che aumenta sempre di più”.

Relazionato: Uno strano caso che ha colpito le case dei residenti

Relazionato: Una realtà “dolorosa” per i proprietari di casa bloccati nei sobborghi allagati di Sydney

Il professore che l’ha co-autore Un recente rapporto intitolato Housing: Taming the Elephant in the EconomyI giovani, ha detto, stavano cercando di imitare i “guadagni finanziari imprevisti” dei baby boomer entrando nel mercato immobiliare.

Tuttavia, questo presenta un problema enorme.

Il professor Pawson ha dichiarato: “Sicuramente il vantaggio per le persone dal possedere una casa è molto inferiore a quello che abbiamo visto per le persone che hanno effettuato il passaggio 30 o 40 anni fa”.

“I prezzi delle case sono molto più alti di quanto non fossero negli anni ’90”.

Ha detto che le persone che cercano di fare grandi vendite saranno deluse.

READ  Kentucky Fried Chicken svela la nuova ricetta "Chicken N' Cruvel" con la star MasterChef Australia

“Uno dei motivi per cui sono così disperato di essere un acquirente della prima casa è che la generazione precedente ha funzionato così bene”, ha spiegato.

“Ma i guadagni finanziari non guadagnati di essere un proprietario di casa non si ripeteranno”.

I risultati del rapporto alla fine hanno concluso che le persone che avevano appena acquistato un posto sarebbero state “peggiorate” rispetto alle generazioni precedenti.

Invece, il rapporto afferma: “[il mercato immobiliare]sta facendo stare meglio alcuni australiani, sia ricchi che anziani, facendo peggiorare gli australiani più giovani e più poveri, così come i futuri acquirenti”.

Relazionato: Il trucco del trading viene utilizzato per acquistare 26 proprietà

Il rapporto ha anche scoperto che l’Australia è uno dei paesi sviluppati più indebitati, superando gli Stati Uniti, il Regno Unito e il Canada.

“È una tavola periodica che non vuoi superare”, ha spiegato il professor Pawson.

C’è un “importo di debito insolitamente internazionale nei bilanci delle banche”.

La ricerca ha rivelato che gli australiani hanno mutui in essere del valore di $ 2,1 trilioni.

Nel 1990, il debito delle famiglie rispetto al PIL era del 70%.

Dopo 30 anni, quel livello è salito a quasi il 185%.

Questo può essere un grosso problema quando i proprietari di abitazione gravati dai debiti vanno in pensione.

“Tutti gli australiani in pensione (per il momento) possiedono completamente le loro case”, ha detto il professor Pawson.

“Vivere non costa loro molto.”

Ma le tendenze recenti suggeriscono che le persone che si avvicinano all’età pensionabile non saranno completamente proprietarie della loro proprietà, il che potrebbe farle perdere i prestiti o l’affitto fino alla vecchiaia.

READ  L’Italia può migliorare i rapporti economici con la Cina: Meloni

“Se così fosse, ci sarebbero pressioni per aumentare la pensione nazionale”, ha detto il professor Pawson.

Non c’è niente di sbagliato nel cercare di entrare nel mercato immobiliare, purché tu sappia cosa stai affrontando, secondo il professore.

“[Possedere un farmaco]è ancora un’aspirazione perfettamente comprensibile e razionale”, ha detto il professor Pawson.

“La proprietà della casa ha grandi vantaggi: ottieni più controllo e più sicurezza.”

Ma le politiche, intenzionalmente o meno, sono progettate per aiutare i proprietari di case del baby boom, a scapito di tutti gli altri.

“Il mercato immobiliare è fatto a beneficio dei proprietari di case esistenti”, ha affermato.

Crede che il sostegno del governo come il First Home Buyer Scheme, che mira a far entrare le persone nel mercato immobiliare, “contribuisca davvero”.

“Questo tipo di sforzi per dare un vantaggio ai primi acquirenti di case sono controproducenti”, ha detto, poiché continuano a far salire i prezzi degli immobili.

Il professor Pawson ha avvertito che non ci vorrebbe molto, come i tassi di interesse più elevati, per allontanare definitivamente dal mercato alcuni proprietari di case e aspiranti proprietari di case.

“La cosa più probabile che accadrà è che i tassi di interesse saliranno”, ha detto.

Non abbiamo visto tassi di interesse fissi per 20-30 anni.

“(Tale aumento) eserciterà maggiore pressione sui titolari di mutui esistenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto