Martha Dead è un interessante esperimento horror psicologico negli anni ’40 che non ho ancora capito

Non credo di aver interpretato niente di simile a un pasticcio caldo come se Martha fosse morta da molto tempo. Dopo due ore dall’inizio della partita, sento di aver bisogno di più tempo per assorbire tutto ciò che questo gioco horror psicologico sta cercando di fare. Ci sono spettacoli lunghi e pieni di testo o sezioni infinite della giungla di corridori da una prospettiva inquietante in prima persona in cui crei punti della storia inseguendo le parole attraverso gli alberi. Poi ci sono le scene oniriche, surreali e allegoriche ispirate allo stile horror italiano dei film di Dario Argento e Giallo. E a volte, giocherai un po’. Apparentemente si tratta di un gioco di simulazione ambulante ambientato in Italia alla fine della seconda guerra mondiale, quando una famiglia affronta la morte di una figlia annegata in un lago.

Io… penso che mi piaccia. Io sospetto? Francamente, è difficile individuare questo punto. Le prime due ore sembravano che stessero lavorando così duramente per avere la storia in faccia e non posso dire se l’intero gioco sarà così. O se si calma un po’ una volta che mette tutti i suoi pezzi sulla scacchiera e mi lascia un po’ di spazio per giocare. Ho sentito che dopo l’attacco folle di informazioni in apertura (molto testo), il gioco si stava sviluppando in una masterizzazione più lenta mentre si espandeva in un’area più ampia fuori casa per esplorare e svelare la storia.

Una volta. Sopra. tempo.

(Credito immagine: produzioni cablate)

Tuttavia, sembra che lo sviluppatore non si fidi così tanto del giocatore da lasciarli in pace. È chiaro che le menti creative dietro la storia vogliono davvero che tu la capisca. non intendo Lo capisco davvero. I venti minuti iniziali hanno messo in moto il tragico annegamento per poi portare la sorella e la famiglia a cercare di affrontare il funerale e il successivo lutto. In tutto questo, in realtà non sarai in grado di fare molto di più che interagire casualmente con il gioco mentre guardi scene di film e leggi la sceneggiatura. Il gioco è regolarmente immerso in pagine di diario e schermi neri pieni di parole mentre il personaggio femminile racconta una piccola narrazione di pensieri e sentimenti per dare corpo agli eventi. La narrazione sembra disperata per spiegare tutte le sfumature e il significato, ma così facendo lascia poco all’interpretazione del giocatore.

READ  Sabrina Impacciatori interpreterà l'MC di Venezia nel programma italiano 'Call My Agent' - Variety

Questa apertura completamente visiva in stile romanzo culmina in quello che sembra un test, mentre ti immergi in una sezione di corsa inquietante attraverso una foresta spettrale. Puoi semplicemente guidare a sinistra oa destra attraverso percorsi ramificati mentre schivi gli ostacoli e cerchi le parole sospese nell’aria che alla fine sillabano una frase che riassume gli eventi fino a quel momento. Se sbagli, si ripete ripetutamente finché non ottieni finalmente la risposta corretta. È sicuramente un modo emotivo e atmosferico per esprimere una mente in tumulto ma anche, cosa? Un altro momento è scattare una foto, quindi correre verso il lago premendo i pulsanti successivi e richiedendo l’evento rapido. Non proprio una grande scena, non proprio il gameplay.

Marta è morta

(Credito immagine: produzioni cablate)

Non ero davvero sicuro che si potesse anche “suonare” Martha is Dead nel senso tradizionale fino a quando non fossero trascorsi 30 minuti buoni. C’era così tanto parlare, il progresso di premere il pulsante che un breve momento iniziale in cui ho controllato una figura di primo piano per accendere alcune candele sembrava più condiscendente di ogni altra cosa. Tuttavia, una volta che la storia è stata meticolosamente resa e annunciata, alla fine si stabilizza in un ritmo più controllato dal giocatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto