L’uragano Elsa colpisce le Barbados mentre si dirige verso la Florida

L’uragano Elsa si è intensificato nel primo uragano della stagione atlantica, facendo saltare i tetti e tagliando alberi nei Caraibi orientali, mentre i funzionari hanno chiuso scuole, aziende e aeroporti.

Sembra che sia finalmente diretto nella direzione generale della Florida.

La tempesta di categoria 1 è la prima a colpire le Barbados in più di 60 anni, portando piogge e venti torrenziali sull’isola e poi a Saint Vincent e Grenadine, che sta lottando per riprendersi dalle recenti massicce eruzioni vulcaniche.

L’uragano Elsa era centrato nel sud-est di Santo Domingo e si stava spostando da ovest a nord-ovest. Il National Hurricane Center di Miami ha dichiarato di aver registrato venti massimi sostenuti di 140 km/h.

“Questo livello di venti sostenuti può distruggere molti edifici e causare molti danni”, ha affermato il premier di Saint Vincent Ralph Gonsalves.

“Ti prego. Non prendiamo questo uragano alla leggera. Non è il momento di fare lo scemo.”

Una donna in piedi davanti a una casa schiacciata da un albero
Le autorità delle Barbados hanno affermato di aver ricevuto chiamate su famiglie intrappolate nelle loro case, case crollate e interruzioni dell’elettricità e dell’acqua.(

Reuters: Nigel Brown

)

La traccia delle previsioni a lungo raggio ha mostrato che si stava dirigendo verso la Florida come una tempesta tropicale entro martedì mattina, ma alcuni modelli lo porteranno nel Golfo del Messico o lungo la costa atlantica.

Le autorità delle Barbados hanno affermato di aver ricevuto chiamate su famiglie bloccate nelle loro case, case crollate e interruzioni di corrente e acqua, ma non ci sono notizie di feriti gravi o morti.

Anche parti della Giamaica, Haiti, Repubblica Dominicana e Cuba erano in allerta uragano.

Le immagini satellitari mostrano grandi nuvole in bilico sul Mar dei Caraibi
Un’immagine satellitare dell’uragano Elsa in avvicinamento al Mar dei Caraibi.(

Reuters: NOAA

)

Miami si prepara dopo il crollo dell’edificio

I servizi di emergenza di Miami si preparano a colpire la tempesta, mentre continuano a cercare i corpi tra i rottami della valanga che ha ucciso finora 22 persone e 126 persone risultano ancora disperse.

Le autorità hanno affermato di essere ansiose di fare più progressi possibili prima del loro arrivo previsto.

La tempesta potrebbe essere in Florida entro lunedì o martedì, secondo il meteorologo del servizio nazionale Robert Moleda, ma ha affermato che il percorso previsto dell’uragano Elsa rimane incerto.

AP

READ  4 accenni al linguaggio del corpo che hanno rivelato la colpa omicida di mio padre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto