HomeWorldL'ONU annuncia il "collasso climatico" dopo il caldo estivo record | ...

L’ONU annuncia il “collasso climatico” dopo il caldo estivo record | Notizie sul clima

Gli scienziati attribuiscono il crescente cambiamento climatico causato dall’uomo alla combustione di carbone, petrolio e gas naturale.

Il Segretario generale delle Nazioni Unite ha avvertito che “il collasso climatico è iniziato” poiché l’Organizzazione meteorologica mondiale ha riferito che il mondo ha vissuto l’estate più calda mai registrata nell’emisfero settentrionale.

L’Organizzazione meteorologica mondiale, citando i dati del Copernicus Climate Change Service dell’Unione europea, ha dichiarato mercoledì che agosto è stato il mese più caldo mai registrato “con un ampio margine” e il secondo mese più caldo mai registrato dopo luglio 2023.

Si stima che agosto fosse circa 1,5 °C più caldo rispetto alla media preindustriale. Ha inoltre registrato la temperatura superficiale media mensile globale più alta mai registrata, intorno ai 21 gradi Celsius (69,8 Fahrenheit).

“Le giornate estive non solo abbaiano, ma mordono”, ha dichiarato il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres in una nota dopo la pubblicazione del rapporto.

Secondo C3S, il 2023 è finora il secondo anno più caldo mai registrato, dopo il 2016.

Gli scienziati attribuiscono il persistente riscaldamento dei cambiamenti climatici causati dall’uomo alla combustione di carbone, petrolio e gas naturale, con un’ulteriore spinta derivante dal fenomeno naturale El Niño, un aumento temporaneo delle temperature in alcune parti del Pacifico che altera il clima in tutto il mondo.

Normalmente, El Niño, iniziato all’inizio di quest’anno, aggiungerebbe ulteriore calore alle temperature globali, ma lo farà ancora di più nel suo secondo anno.

“Quello a cui stiamo assistendo, non solo nuovi estremi ma la persistenza di queste condizioni record e il loro impatto sia sulle persone che sul pianeta, è una chiara conseguenza del riscaldamento del sistema climatico”, Carlo, responsabile del servizio cambiamenti climatici presso C3S disse Bontempo.

READ  Momento scioccante degli squali che saltano fuori dall'acqua e pungono il paracadutista

Copernicus, una divisione del programma spaziale dell’Unione Europea, ha record che risalgono al 1940, ma nel Regno Unito e negli Stati Uniti, i record mondiali risalgono alla metà del 19° secolo, e si prevede che le agenzie meteorologiche e scientifiche annunceranno presto che l’estate è stato un record.

Gli scienziati hanno utilizzato gli anelli degli alberi, le carote di ghiaccio e altri fattori per stimare che le temperature siano più calde oggi rispetto a circa 120.000 anni fa. Prima il mondo era molto più caldo, ma era prima della civiltà umana, i mari erano molto più alti e i poli non erano così ghiacciati.

Finora, secondo un’analisi climatica dell’Università del Maine, le temperature giornaliere di settembre sono più elevate di quelle precedentemente registrate per questo periodo dell’anno.

L’Organizzazione Meteorologica Mondiale ha affermato che mentre l’aria e gli oceani del mondo stabilivano record di temperatura, l’Antartide continuava a stabilire record per basse quantità di ghiaccio marino.

Italo D'Amore
Italo D'Amore
"Pioniere televisivo a misura di hipster. Risolutore di problemi. Introverso umile e irritante. Lettore. Studente. Esperto di pancetta sottilmente affascinante."
Must Read
Related News