SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Lo scontro continua nel Mar Cinese Meridionale mentre il mondo resiste a Pechino

La situazione di stallo continua nel Mar Cinese Meridionale mentre la stretta della Cina è messa in discussione dalle grandi potenze mondiali.

Le immagini satellitari rivelano uno scontro in corso nel Mar Cinese Meridionale. Nonostante tutte le assicurazioni, Pechino ha rifornito le sue fortezze insulari artificiali di aerei e navi da guerra. Ora il mondo è in declino.

Pechino ha affermato di aver garantito l’accesso libero e aperto alle rotte di navigazione nel Mar Cinese Meridionale. Pechino ha detto che non militarizzerà mai la regione. Ma tutto questo è cambiato.

Tra maggio e giugno, le immagini satellitari cinesi hanno rilevato che gli aerei antisommergibile Y-8Q e KQ-200 e il comando radar KJ-500 insieme agli elicotteri antisommergibile e al trasporto di truppe sono diventati una caratteristica permanente nei forti artificiali di Subi Island e Mishef Reef. .

Da allora, cacciatorpediniere e fregate della Marina dell’Esercito Popolare di Liberazione si sono uniti a loro.

Ora una nuova serie di foto rivela cosa stavano per fare.

sottomarini da pesca. E avevano molto per tenerli occupati.

tensione del sottosuolo

Sottomarini di tutto il mondo stanno convergendo nel conteso Mar Cinese Meridionale a sostegno di una sentenza arbitrale del 2015 di un tribunale internazionale.

Ha scoperto che la Cina non aveva basi storiche per rivendicare il controllo dell’intero corso d’acqua di 3,5 milioni di chilometri quadrati. La serie standard di regole regionali approvate dalle Nazioni Unite dopo la seconda guerra mondiale si applica ancora a paesi come Filippine, Vietnam, Malesia e Indonesia.

Pechino ha respinto la sentenza.

Ora le attività degli aerei da combattimento e delle navi da guerra in prima linea a Subi Reef indicano che potrebbe essere in procinto di intraprendere nuovi passi coraggiosi per far valere la sua richiesta.

READ  Copenaghen ha superato Tokyo come luogo più sicuro al mondo

La Cina ha emesso una nuova legge questa settimana che richiede a qualsiasi nave internazionale che potrebbe “mettere in pericolo la sicurezza della navigazione cinese” di registrare la propria presenza, programma e intenti: “operatori di sottomarini, navi nucleari, navi che trasportano materiali radioattivi e navi che trasportano grandi quantità di petrolio, prodotti chimici, gas liquefatto e altre sostanze tossiche e nocive.” Per riportare le loro informazioni dettagliate quando visitano le acque territoriali cinesi”.

Il problema è che nessuno rivelerà a Pechino dove si trovano i loro sottomarini. o se è a propulsione nucleare o armata di armi nucleari.

Nessuno crede che Pechino abbia il diritto di chiedere queste informazioni. Nessuno è d’accordo con la definizione di Pechino delle sue acque territoriali.

lotta invisibile

La Francia ha rivelato all’inizio di quest’anno che il suo sottomarino d’attacco a propulsione nucleare, lo SNA Emeraude, era passato attraverso il corso d’acqua conteso. Ma non esattamente dove. “Questa straordinaria pattuglia ha appena completato un corridoio nel Mar Cinese Meridionale. Una prova evidente della capacità della nostra marina francese di estendersi in lungo e in largo con i nostri partner strategici australiani, americani e giapponesi”, ha twittato il segretario alla Difesa Florence Parly.

Da allora, gli Stati Uniti hanno inviato tutti e tre i suoi sottomarini più avanzati, comandati dalla USS Seawolf, nel Pacifico. Questo si aggiunge alle normali pattuglie dei sottomarini USS Los Angeles e Virginia.

Il sottomarino di attacco nucleare del Regno Unito HMS Artful è stato da qualche parte nella regione nelle ultime settimane. Stava sostenendo il passaggio della portaerei Queen Elizabeth.

Australia, Giappone, Taiwan, Indonesia, Singapore e Corea del Sud Solo alcune delle marine regionali gestiscono sottomarini diesel-elettrici.

READ  Un uomo di New York prende a pugni una carrozza a Central Park, New York

E mentre molte marine erano chiaramente riluttanti a sfidare Pechino inviando navi da guerra entro 12 miglia nautiche (22 chilometri) dalle fortezze dell’isola, potrebbero averlo fatto invisibilmente.

La guerra antisommergibile è stata una componente importante delle attività cinesi e americane nel Mar Cinese Meridionale negli ultimi mesi. Gli aerei di sorveglianza da entrambi i lati puliscono regolarmente le sue acque. Le navi da ricognizione stanno esaminando le sue profondità.

Questa attività superficiale e superficiale potrebbe essere solo la punta dell’iceberg.

Clausola di escalation

I nuovi requisiti di divulgazione arbitraria di Pechino sono entrati in vigore il 1° settembre. Le ripercussioni non sono ancora emerse.

Che cosa intenda esattamente Pechino per “minaccia” non è comunque chiaro. Né è il settore in cui si prevede che la legge si applichi.

“Tale ambiguità è probabilmente deliberata”, un ricercatore in diritto internazionale presso l’Università dell’Indonesia Aristotele Rezka Darmawan scrive per il Lowy Institute.

La definizione cinese delle sue acque territoriali definisce specificamente le Isole Spratly come parte del suo mare territoriale. Questa è la specifica richiesta che la Corte Internazionale di Arbitrato ha respinto a favore delle Filippine.

Ma l’arbitrio di Pechino sulla “linea dei nove tratti” include in modo completo l’intero Mar Cinese Meridionale come territorio territoriale. La sua prima politica di catena di isole aggiunge a questa borsa di appropriazione tutta Taiwan e le isole Senkaku rivendicate dal Giappone nel Mar Cinese Orientale.

“Non è chiaro dove la Cina cercherà di far rispettare i suoi nuovi regolamenti e come risponderà il resto della comunità internazionale”, afferma Darmawan.

“La cosa più importante è che la Cina deve ancora garantire il diritto di passaggio innocente e non provocare ulteriori tensioni nell’area contesa nel Mar Cinese Meridionale”.

READ  Un orso bruno scomparso in Giappone ha ferito quattro persone, ha preso d'assalto una base militare e ha ritardato i voli prima di essere ucciso being

Jimmy Seidl Scrittore freelance | Tweet incorporato

Leggi argomenti correlati:Cina