SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

L’ingegnere australiano si unisce a William Shatner a bordo del volo spaziale Blue Origin di Jeff Bezos

Martedì, un fisico e ingegnere australiano andrà coraggiosamente dove ben poco è andato prima, lanciandosi nello spazio a bordo della capsula spaziale Blue Origin del miliardario Amazon Jeff Bezos.

L’ex ingegnere della NASA, il dottor Chris Buchwezen, diventerà il terzo australiano a volare nello spazio. E quando se ne andrà questa settimana, non sarà solo.

William Shatner
Il Dr. Buchweizen descrive l’attore William Shatner, che ha interpretato il capitano di Star Trek James T. Kirk, come un ambasciatore spaziale.(Getty Images: Albert El Ortega)

In viaggio con lui nel breve viaggio ci sarà il novantenne William Shatner, che ha interpretato il capitano di Star Trek James T. Kirk.

Il Dr. Buchwezen ha affermato che il volo spaziale è una parte importante dell’evoluzione dell’umanità e crede che la razza umana alla fine sarà in grado di vivere e lavorare nello spazio.

“È un futuro in cui ho sempre creduto… e voglio che accada”, ha detto il dottor Buchweizen. rn ار colazione.

È nervoso per l’attentato?

Disse: “Oh, certo”.

“Sono seduto sopra un gigantesco serbatoio di idrogeno. Chi non lo sarebbe?”

Il viaggio è breve e richiederà un totale di circa 15 minuti.

“Arriviamo nello spazio molto, molto velocemente”, ha detto. “Ci vogliono circa quattro minuti per percorrere 100 chilometri, che è molto veloce”.

“Poi abbiamo circa quattro minuti di assenza di gravità e poi cadiamo sui paracadute, il che richiede anche circa cinque minuti circa”.

Non vede l’ora di vedere la Terra dallo spazio.

“Sarei solo una delle 600 persone nell’intera storia dei circa 10 miliardi di esseri umani che hanno mai vissuto e visto questo punto di vista”, ha detto.

Più sicuro e affidabile

Cresciuto a Tombaromba nelle montagne innevate del New South Wales, il Dr. Buchwizen sognava di andare nello spazio. Ha studiato fisica e matematica all’Università di Sydney prima di trasferirsi negli Stati Uniti.

Ha lavorato presso l’Ames Research Center della NASA nella Silicon Valley e uno dei suoi progetti era un veicolo di prova in volo stazionario, un primo tentativo di un lander lunare a basso costo.

Un uomo lavora su un veicolo robotico per la NASA
Uno dei progetti della NASA del Dr. Chris Buchweizen era un veicolo di prova in bilico.(fornito)

Durante la sua permanenza alla NASA, ha partecipato a più di 50 lanci di razzi e si è detto convinto che il lancio di Blue Origin sarebbe stato sicuro.

“Ho visto il buono, il brutto e il cattivo in questo settore. E sai che i missili non sono ancora sicuri come gli aerei.

“Ma una delle grandi cose di questa nuova generazione di razzi, New Shepard di Blue Origins e Falcon Nine di SpaceX, era che erano riutilizzabili. E questo non sarebbe il primo volo di questo razzo.

“Proprio come un aereo, non lanceremmo subito un aereo. Penso che questi nuovi missili siano più sicuri e affidabili, perché sono progettati per il riutilizzo”.

Quanto costa?

Il Dr. Buchhuizen è stato molto silenzioso riguardo al costo del suo viaggio e si è rifiutato di dare un buon numero.

“È un po’ caro, lo ammetto.”

Ma sostiene che il prezzo per uscire dall’orbita terrestre sta diminuendo.

“Molto presto, sarà accessibile a molte, molte persone”.

Jeff Bezos e la sua astronave, New Shepard, sono decollati nello spazio il 20 luglio 2021
Il Blue Origin di New Shepard decolla dalla rampa di lancio del primo volo spaziale umano della compagnia il 20 luglio 2021.(Getty Images: Joe Riddell)

“La cosa più importante di questo evento che voglio condividere con le persone è dire loro che i prezzi diminuiranno e che possono effettivamente scendere”, ha detto.

Ammette che per ora i prezzi sono fuori portata per la maggior parte di noi.

“Penso che sia come la serata di apertura di uno spettacolo.

“Se vai alla serata di apertura con tutte le celebrità, i biglietti sono piuttosto costosi. Ma dopo poche settimane, lo spettacolo è al solito prezzo.

“Sto entrando nella costosa fase di apertura dei viaggi nello spazio”.

In viaggio con William Shatner

Il Dr. Buchwezen si è descritto come un fan di Star Trek “per tutta la vita” e ha detto che il signor Shatner ha ispirato molti scienziati a esplorare l’universo.

“È l’ambasciatore spaziale”, ha detto.

Attraverso il suo personaggio in Star Trek, William Shatner [was] Un grande modello per un futuro radioso verso il quale spero di poter andare avanti”.

“Penso che tutte le cose che Star Trek ha sostenuto siano, sai, l’esplorazione pacifica dello spazio e [non-interference] percorso principale, Il fatto che questa società fosse molto egualitaria.

“Penso che questi siano tutti valori che possiamo aspettarci”.

Milionari in giro divertente?

Il Dr. Buchhuizen ha difeso gli sforzi di miliardari, tra cui Bezos, Elon Musk e Richard Branson, per espandere l’esplorazione dello spazio.

Jeff Bezos
Il Dr. Buchweizen sostiene gli sforzi di esplorazione spaziale di miliardari come Jeff Bezos. (Getty Images: Joe Riddell )

“Si è parlato molto di questi viaggi divertenti per miliardari, e posso vedere le critiche e penso che sia giusto”, ha detto.

“[But] Quando penso ai primi pionieri della mongolfiera o ai fratelli Wright, persino a Robert Goddard [credited with creating and building the world’s first liquid-fueled rocket]Il famoso New York Times ha criticato Goddard, dicendo che non c’era modo che i missili potessero funzionare.

“Quindi, penso che quando emergono nuove cose nella tecnologia scientifica, spesso diventiamo sospettosi di loro. Sono sicuro che nel 1880 i primi pionieri dei palloni aerostatici erano probabilmente ridicolizzati come i miliardari nello spazio di oggi”.

RN nella tua casella di posta

Ricevi più storie oltre il ciclo di notizie con la nostra newsletter settimanale.

READ  La crescente crisi dell'elettricità in Cina | news.com.au - Il sito web di notizie leader in Australia