HomescienceL'influenza aviaria è stata scoperta in una seconda fattoria a Sydney

L’influenza aviaria è stata scoperta in una seconda fattoria a Sydney

Un ceppo altamente contagioso di influenza aviaria è stato scoperto in una seconda fattoria di Sydney, nella zona di Hawkesbury, e richiederà alle autorità di sopprimere 87.000 uccelli nelle prossime sette settimane.

Il caso è stato confermato dal governo del NSW sabato sera ed è stato trovato a 1,5 chilometri dalla fattoria dove la settimana scorsa è stato rilevato il primo caso di influenza aviaria.

I test condotti dal Centro australiano per la preparazione alle malattie (ACDP) del CSIRO hanno confermato che il ceppo era il virus H7N8 dell’influenza aviaria ad alta patogenicità (HPAI), lo stesso ceppo scoperto nella fattoria vicina.

Una diffusa epidemia di influenza aviaria sta facendo salire i prezzi delle uova

Il caso confermato in un secondo allevamento di uova a Sydney porterà all’abbattimento di 87.000 uccelli nella prossima settimana. Fotografia: Brandon Bell/Getty Images tramite AFP

Ma il virus non è lo stesso ceppo che sta dilagando in sette allevamenti nel Victoria, o il virus H5N1 che ha infettato più di 97 milioni di uccelli e 118 allevamenti da latte negli Stati Uniti.

Il secondo allevamento è stato chiuso da mercoledì, dopo che l’influenza aviaria è stata rilevata in un grande allevamento misto e in un allevamento di pollame all’aperto, che ha colpito circa 240.000 volatili.

Si ritiene che l’epidemia sia causata da un evento indiretto, come una possibile infezione da parte di uccelli selvatici.

È stato immediatamente implementato un ordine di chiusura di due chilometri, che copre altri tre grandi allevamenti di pollame commerciali, compreso l’allevamento in cui la malattia è stata confermata sabato.

Influenza aviariaInfluenza aviaria

I lavoratori di un allevamento di polli a Meredith, Victoria, sono fotografati mentre passano davanti alla stazione di pulizia prima di entrare nell’allevamento. Foto: NewsWire/Mike Dugdale

L’ordinanza ha limitato la circolazione di uova, volatili e macchinari all’interno del sito di chiusura.

READ  I fossili dell'Oceano Artico suggeriscono che il cambiamento climatico potrebbe non essere troppo grande per il plancton

Il ministro dell’Agricoltura del Nuovo Galles del Sud, Tara Moriarty, ha ringraziato il sostegno e la cooperazione dell’industria del pollame e ha affermato che il virus non ha colpito le uova e la carne di pollame, che sono considerate sicure da mangiare purché maneggiate e cotte secondo pratiche alimentari sicure.

Le catene di approvvigionamento sono rimaste in gran parte inalterate, tuttavia Coles ha implementato un limite di acquisto di venti in tutti gli stati e territori ad eccezione dell’Australia occidentale.

Le persone sono state invitate a segnalare eventuali uccelli malati o morti come “priorità” attraverso la hotline di emergenza per le malattie degli animali al numero 1-800-675-888.

Orsina Fiorentini
Orsina Fiorentini
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News