HomeEconomyLe azioni di Woolworths seguono una tendenza al ribasso a causa dei...

Le azioni di Woolworths seguono una tendenza al ribasso a causa dei timori di una riduzione dei prezzi tra i consumatori e della decisione di annullare la merce dell'Australia Day

Le azioni di Woolworths sono scese mentre continuano le polemiche intorno al colosso della vendita al dettaglio in seguito alla sua decisione di smettere di vendere la merce dell'Australia Day e ai continui timori di una riduzione dei prezzi tra i consumatori.

I critici della decisione di Woolworths di interrompere lo stoccaggio della merce dell'Australia Day hanno affermato che la società di supermercati è “in bancarotta” a causa del sentimento negativo dei consumatori.

La decisione di Woolworths di “svegliarsi” ha portato la società a perdere circa 2 miliardi di dollari di azioni negli ultimi giorni, ha detto martedì l'ex deputato liberale Craig Kelly.

“Svegliati, fallisci: 2 miliardi di dollari hanno spazzato via il valore delle azioni Woolworths”, ha detto Kelly su X, precedentemente noto come Twitter.

“Da quando è stato annunciato il divieto di vendita di merci in Australia Day, le azioni Woolworths sono crollate del 4,47%: l’equivalente di 2 miliardi di dollari ha spazzato via il valore delle azioni Woolworths”.

“Non solo i prezzi di Woolworth sono diminuiti, ma sono diminuiti in modo significativo rispetto all’ASX200”.

Mercoledì pomeriggio, il prezzo delle azioni Woolworths era pari a 35,49 dollari, con la chiusura precedente a 35,66 dollari.

Tuttavia, il prezzo delle azioni è sceso rapidamente a 34,20 dollari lunedì 27 novembre, settimane prima che Woolworths annunciasse la sua decisione di annullare la merce dell'Australia Day.

Anche Coles ha visto le sue azioni diminuire, con la chiusura precedente di ieri che quotava il prezzo delle sue azioni a 15,48 dollari, in ribasso rispetto al prezzo delle azioni di giovedì scorso, che aveva chiuso a 16,05 dollari.

READ  La Cina ha esortato a essere più esperta di tecnologia attraverso la Belt and Road Initiative mentre i paesi sviluppati si tengono lontani e le restrizioni statunitensi colpiscono duramente

La settimana scorsa, Woolworths e Big W hanno annunciato che avrebbero abbandonato tutta la merce dell’Australia Day nel 2024 a causa del calo della domanda per i prodotti.

In una dichiarazione, un portavoce di Woolworths ha affermato che negli ultimi anni c'è stato un “graduale calo della domanda di prodotti per l'Australia Day” dai suoi negozi.

Tuttavia, il colosso della vendita al dettaglio ha anche riconosciuto che la decisione è stata in parte dovuta a “una discussione ampliata intorno al 26 gennaio e al suo significato per le diverse parti della società”.

“Sappiamo che a molte persone piace utilizzare questo giorno come un momento per riunirsi e offriamo una grande varietà di prodotti per aiutare i clienti a celebrare il giorno che hanno scelto”, ha affermato il portavoce.

“Woolworths e Big W celebrano ogni giorno il meglio dell'Australia e siamo orgogliosi di supportare gli agricoltori, i produttori e i fornitori che lavorano con noi.”

L’Australia Day è rimasto controverso tra una parte del pubblico, con il 26 gennaio che spesso è diventato fonte di divisione tra le parti del paese.

Il giorno festivo, che commemora l'arrivo della Prima Flotta nel paese nel gennaio 1788, è diventato per molti australiani una celebrazione della nascita di una nazione.

Tuttavia, altri sostengono che l'Australia Day serva a ricordare l'inizio del colonialismo britannico e l'espropriazione delle popolazioni indigene, con alcuni che lo chiamano “Giorno dell'invasione” o “Giorno della sopravvivenza”.

Nell’ultimo mese, sia Woolworths che Coles sono stati sottoposti ad un attento esame a seguito delle accuse di truffe sui prezzi.

Martedì, la Commissione australiana per la concorrenza e i consumatori ha messo in guardia i supermercati poiché l'organismo di vigilanza ha considerato la possibilità di un'azione legale per comportamenti ingannevoli sui prezzi.

READ  Prezzi delle case australiane: il boom del mercato immobiliare è insostenibile, le banche temono e potrebbero presto provocare problemi

Gina Cass Gottlieb, presidente della Commissione australiana per la concorrenza e il clima, ha dichiarato martedì all'Australian Financial Review che l'agenzia sta “considerando attentamente” quali passi potrebbe intraprendere in relazione al contenzioso.

Ciò include l'”ex-pricing”, in cui i supermercati offrono sconti dopo aver adottato un comportamento ingannevole aumentando brevemente i prezzi prima di annunciare una vendita.

“Questa è la natura del comportamento, sia allora che oggi, di cui siamo preoccupati e di cui riceviamo lamentele”, ha detto Cass Gottlieb.

Peter Dutton critica Woolworths per essersi concentrato su...

Non esiste un periodo di tempo prestabilito per l'eventuale avvio di un contenzioso, ma resta inteso che l'autorità di vigilanza potrebbe agire entro i prossimi 12 mesi.

Il governo albanese ha inoltre nominato l’ex ministro della concorrenza ed economista Craig Emerson per supervisionare una revisione del Codice di condotta dell’industria alimentare e alimentare del 2015, nella speranza che possa portare a risultati migliori per consumatori e fornitori.

Il governo ha aggiunto che “esaminerà tutte le opzioni” per ridurre i prezzi dei prodotti alimentari e ha avvertito i supermercati che potrebbe adottare un approccio normativo più efficace.

Coles e Woolworths dovranno inoltre affrontare un’inchiesta del Senato incaricata di indagare sul potere di mercato e sulle truffe sui prezzi nei supermercati che dominano il mercato australiano.

Il portavoce per la giustizia economica del Partito Verde, il senatore Nick McKim, ha affermato che i giganti dei supermercati hanno “troppo potere di mercato”.

“Coles e Woolworths stanno realizzando miliardi di profitti attraverso la riduzione dei prezzi nella crisi del costo della vita”, ha affermato in una dichiarazione il mese scorso.

Aldi si unisce a Woolworths nell'annullare i prodotti a tema Australia Day

“Per molto tempo, i supermercati hanno avuto un eccessivo potere di mercato, il che ha permesso loro di dettare prezzi e condizioni che danneggiavano gravemente le persone.

READ  ME Bank affronta 62 accuse penali per fallimento del mutuo

“Coles e Woolworth stanno realizzando profitti miliardari perché ritengono di poter sovraccaricare le persone senza conseguenze. Questa cosa deve finire.”

I costi dei generi alimentari sono aumentati in modo significativo nel corso del 2023 a causa dell’inflazione, ma sono scesi leggermente dal 5,3% al 4,6% a novembre, secondo i dati sull’inflazione pubblicati dall’Australian Bureau of Statistics.

Tuttavia, Michelle Marquardt, responsabile delle statistiche sui prezzi di ABS, ha affermato che i costi sono ancora elevati in termini storici.

“L’inflazione annuale per i prodotti alimentari e le bevande analcoliche rimane elevata per la maggior parte delle categorie”, ha affermato.

Orsina Fiorentini
Orsina Fiorentini
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News